Come Fare Arrampicare I Cetrioli Su Un Graticcio O Pergolato

Tramite: O2O 30/10/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

I cetrioli sono sicuramente l'ideale per preparare insalate, zuppe o gustosi snack, ma non sempre si ha a disposizione un'area di ampiezza adeguata per favorirne la coltivazione. Nel caso in cui disponiate di uno spazio limitato, la coltivazione dei cetrioli in verticale potrebbe essere una soluzione ideale a questo problema. Tale metodo, inoltre, permette di ottenere una maggiore produzione. Essendo i cetrioli piante rampicanti, farli crescere su un pergolato o su un graticcio non è per niente complicato, così come accade per le piante di piselli o di fagioli. Troverete illustrato nel dettaglio la procedura adeguata per coltivare nella correttamente i vostri cetrioli, facendoli arrampicare con assoluta naturalezza. Iniziamo!

26

Occorrente

  • Graticcio o pergolato
  • strisce di tessuto o gomitolo di lana
  • cesoie
  • vecchi collant
36

Innanzitutto, è fondamentale controllare che il terreno di cui disponete abbia il pH adeguato: i cetrioli, infatti, prediligono un substrato neutro o lievemente alcalino dal pH fra 6.0 e 6.5, ricco e fertile. Posizionate il graticcio nel luogo in cui intendete dare vita alla coltivazione dei cetrioli prima di piantare i semi. I tralicci possono essere di vario materiale: in plastica, legno o fil di ferro purché la struttura sia abbastanza resistente per reggerne il peso e dotata di un altezza di almeno 180 cm. In caso sia vostra intenzione far crescere una fila intera di cetrioli, dovrete prevedere il fissaggio di paletti verticali, con funzione di supporto, distanziati l'un l'altro ad un massimo di 2 metri.

46

È necessario disporre le piantine di cetrioli ad una distanza di 20-25 cm lungo il traliccio interrando i semi ad una profondità di circa 1-1,5 cm in un terreno ben dissodato. Successivamente, controllatene lo sviluppo costantemente, dato che sarà fondamentale convogliarne gli steli lungo il tutore durante la fase di crescita. Per legare il fusto al graticcio, utilizzate dei lacci morbidi, quali ad esempio strisce di stoffa, gancetti in plastica o dei fili di lana. Tuttavia, non stringete troppo forte quest'ultimi, ma solo quanto è sufficiente per mantenere la piantina nella posizione voluta e supportarla durante lo sviluppo.

Continua la lettura
56

Nella fase in cui la pianta è ancora giovane, vi consiglio di cimare tutte le diramazioni orizzontali alla base: così facendo, verrà incoraggiata la crescita in altezza anziché per vie laterali. Un'attenzione fondamentale va portata nel fornire il supporto adeguato ai cetrioli nel periodo di maturazione: con l'avvicinarsi dell'ora del raccolto, infatti, i cetrioli potrebbero appesantirsi eccessivamente e provocare la rottura della pianta. Per evitarlo, può essere utile fare delle imbracature, legando strisce grandi di tessuto oppure dei vecchi collant sotto la base di ogni frutto pesante e legarne le estremità al traliccio più vicino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 piante perfette per il proprio pergolato

In questa guida, abbiamo pensato di farvi conoscere come e cosa fare per avere un bellissimo pergolato, tutto fiorito e ricco di piante. Nello specifico vogliamo spiegarvi quali possono essere le 5 piante principali, che sono veramente perfette per il...
Giardinaggio

5 piante rampicanti adatte al pergolato

Un pergolato si può ottenere rivestendolo di varie specie di piante rampicanti; infatti, è importante sapere che la natura ne regala tante adatte a questo scopo, e tutte di particolare bellezza, indipendentemente se da fiore o soltanto con foglie. A...
Giardinaggio

Le migliori piante per un pergolato

Avere un giardino curato e bellissimo non è affatto un'impresa impossibile! Per creare splendidi angoli e dare vita ad un piccolo paradiso bastano infatti attenzione e amore per le meraviglie che la natura ci offre. Per realizzare un punto dove poter...
Giardinaggio

Come costruire un pergolato di vite

Se hai la necessità di proteggere il tuo balcone da sguardi indiscreti per garantire la tua privacy oppure per ridurne l'eccessiva luminosità potresti optare per una copertura naturale realizzata con piante rampicanti di vite. Se leggerai questa guida...
Giardinaggio

Come ravvivare una pianta di cetrioli appassita

Nella maggior parte dei casi, le piante di cetriolo appassiscono a causa degli insetti. In primavera quando le piante sono in fase di crescita, i coleotteri (batteri delle piante) si svegliano e cominciano a nutrirsi dei piccoli cetrioli appena nati....
Giardinaggio

Come coltivare l'ipomea bianca o fiore della luna

Coltivare correttamente le varie piante non è sempre una operazione molto semplice, perché in funzione del tipo di pianta dovremo necessariamente adottare degli accorgimenti differenti come ad esempio l'esposizione al sole, l'innaffiatura, la potature,...
Giardinaggio

Come realizzare un giardino tropicale

Se amate i tropici e le sue bellezze naturali, potete creare un spicchio di questo paradiso nel vostro giardino, eseguendo alcuni interventi di maquillage ed adottando dei semplici accorgimenti, entrambi atti ad ottimizzare il risultato. In riferimento...
Giardinaggio

I migliori supporti per rampicanti

Per abbellire il nostro giardino non c'è niente di meglio che considerare di utilizzare dei supporti per dei rampicanti, ovvero delle assi, o delle travi, o qualcos'altro di simile, che possa riuscire a sostenere le piante rampicanti con le quali vogliamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.