Come Fare Arrampicare I Cetrioli Su Un Graticcio O Pergolato

Tramite: O2O 30/10/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

I cetrioli sono sicuramente l'ideale per preparare insalate, zuppe o gustosi snack, ma non sempre si ha a disposizione un'area di ampiezza adeguata per favorirne la coltivazione. Nel caso in cui disponiate di uno spazio limitato, la coltivazione dei cetrioli in verticale potrebbe essere una soluzione ideale a questo problema. Tale metodo, inoltre, permette di ottenere una maggiore produzione. Essendo i cetrioli piante rampicanti, farli crescere su un pergolato o su un graticcio non è per niente complicato, così come accade per le piante di piselli o di fagioli. Troverete illustrato nel dettaglio la procedura adeguata per coltivare nella correttamente i vostri cetrioli, facendoli arrampicare con assoluta naturalezza. Iniziamo!

26

Occorrente

  • Graticcio o pergolato
  • strisce di tessuto o gomitolo di lana
  • cesoie
  • vecchi collant
36

Innanzitutto, è fondamentale controllare che il terreno di cui disponete abbia il pH adeguato: i cetrioli, infatti, prediligono un substrato neutro o lievemente alcalino dal pH fra 6.0 e 6.5, ricco e fertile. Posizionate il graticcio nel luogo in cui intendete dare vita alla coltivazione dei cetrioli prima di piantare i semi. I tralicci possono essere di vario materiale: in plastica, legno o fil di ferro purché la struttura sia abbastanza resistente per reggerne il peso e dotata di un altezza di almeno 180 cm. In caso sia vostra intenzione far crescere una fila intera di cetrioli, dovrete prevedere il fissaggio di paletti verticali, con funzione di supporto, distanziati l'un l'altro ad un massimo di 2 metri.

46

È necessario disporre le piantine di cetrioli ad una distanza di 20-25 cm lungo il traliccio interrando i semi ad una profondità di circa 1-1,5 cm in un terreno ben dissodato. Successivamente, controllatene lo sviluppo costantemente, dato che sarà fondamentale convogliarne gli steli lungo il tutore durante la fase di crescita. Per legare il fusto al graticcio, utilizzate dei lacci morbidi, quali ad esempio strisce di stoffa, gancetti in plastica o dei fili di lana. Tuttavia, non stringete troppo forte quest'ultimi, ma solo quanto è sufficiente per mantenere la piantina nella posizione voluta e supportarla durante lo sviluppo.

Continua la lettura
56

Nella fase in cui la pianta è ancora giovane, vi consiglio di cimare tutte le diramazioni orizzontali alla base: così facendo, verrà incoraggiata la crescita in altezza anziché per vie laterali. Un'attenzione fondamentale va portata nel fornire il supporto adeguato ai cetrioli nel periodo di maturazione: con l'avvicinarsi dell'ora del raccolto, infatti, i cetrioli potrebbero appesantirsi eccessivamente e provocare la rottura della pianta. Per evitarlo, può essere utile fare delle imbracature, legando strisce grandi di tessuto oppure dei vecchi collant sotto la base di ogni frutto pesante e legarne le estremità al traliccio più vicino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 piante perfette per il proprio pergolato

In questa guida, abbiamo pensato di farvi conoscere come e cosa fare per avere un bellissimo pergolato, tutto fiorito e ricco di piante. Nello specifico vogliamo spiegarvi quali possono essere le 5 piante principali, che sono veramente perfette per il...
Giardinaggio

5 piante rampicanti adatte al pergolato

Un pergolato si può ottenere rivestendolo di varie specie di piante rampicanti; infatti, è importante sapere che la natura ne regala tante adatte a questo scopo, e tutte di particolare bellezza, indipendentemente se da fiore o soltanto con foglie. A...
Giardinaggio

Come costruire un pergolato di vite

Se hai la necessità di proteggere il tuo balcone da sguardi indiscreti per garantire la tua privacy oppure per ridurne l'eccessiva luminosità potresti optare per una copertura naturale realizzata con piante rampicanti di vite. Se leggerai questa guida...
Giardinaggio

Come ravvivare una pianta di cetrioli appassita

Nella maggior parte dei casi, le piante di cetriolo appassiscono a causa degli insetti. In primavera quando le piante sono in fase di crescita, i coleotteri (batteri delle piante) si svegliano e cominciano a nutrirsi dei piccoli cetrioli appena nati....
Giardinaggio

Come coltivare il gelsomino di San Giuseppe

Il Jasminum nudiflorum, anche detto Gelsomino di San Giuseppe, fu introdotto in Europa soltanto nel 1844 e deve il suo nome al fatto che fiorisce in primavera e, in particolare, attorno al 19 marzo o giorno di San Giuseppe. È un rampicante vigoroso che...
Giardinaggio

Come realizzare un traliccio per rampicanti

In giardino è usanza coprire i muri con le piante rampicanti, sia per nascondere un brutto intonaco, sia per motivi strettamente decorativi oppure per dividere in maniera piuttosto discreta e naturale il terrazzo o la veranda in due parti distinte. Fra...
Giardinaggio

Come potare la pianta dell'uva fragola

Se siete degli appassionati di giardinaggio e possedete la pianta dell'uva fragola, allora dovrete assolutamente leggere la seguente guida, nella quale vi saranno forniti dei consigli molto utili e soprattutto molto pratici che vi permetteranno di potare...
Giardinaggio

Come coltivare la luffa o spugna vegetale

La luffa è una pianta molto particolare che produce un frutto dal quale si ricava una spugna. Basterà piantare il seme di un tipo di zucchina per ottenere spugne vegetali, del tutto naturali. La pianta appartiene alla famiglia delle cucurbitacee, proviene...