Come fare da soli la lacca per capelli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molte donne per mantenere la piega ai propri capelli, usano spesso la lacca. In commercio esistono diversi tipi secondo la qualità dei capelli, ma spesso contengono delle sostanze anche dannose. Per tutte le persone che non vogliono rinunciare ad essere sempre perfette con la capigliatura, esiste una valida alternativa, ovvero realizzare il prodotto in casa con pochi ingredienti naturali. In riferimento a ciò, ecco alcuni consigli utili su come fare la lacca da soli per capelli.

26

Occorrente

  • 1 limone biologico
  • 1 arancia biologica
  • 150 grammi di acqua distillata
  • 5 grammi di zucchero
  • Acqua calda
36

Procurarsi gli ingredienti

Innanzitutto dobbiamo procurarci gli ingredienti per realizzare la lacca in casa, ma generalmente sono prodotti che già abbiamo. Inoltre dobbiamo anche valutare la qualità dei capelli, ossia quelli piuttosto grassi che richiedono prodotti del tutto differenti dai capelli invece tendenti al secco. Vediamo quindi, più nel dettaglio le due diverse preparazioni.

46

Premere un arancio

Per fare una lacca per capelli secchi prendiamo l'arancio, lo sbucciamo conservando la buccia in un recipiente, in quanto si renderà utile più avanti. Spremiamo adesso il frutto, raccogliendo tutto il succo prodotto, e mettendolo poi in una pentolino con l'acqua, il succo d'arancia e dello zucchero, e lo facciamo bollire per circa un minuto a fuoco medio. Diamo quindi una leggera rimescolata, utilizzando un cucchiaio pulito. Versiamo il liquido dentro un altro contenitore, aggiungiamo la buccia d'arancio, dopodichè lo chiudiamo e lo mettiamo nel frigorifero di casa. Lasciamolo riposare per una settimana. Trascorso tale tempo, filtriamo il contenuto con un colino, e lo riponiamo all'interno di uno spruzzino. Adesso possiamo utilizzare la nostra lacca naturale sui capelli, creando delle acconciature particolari.

Continua la lettura
56

Pulire il contenitore spray

Per quanto riguarda invece i capelli piuttosto grassi la procedura è identica, ma l'unico differenza è l'agrume, in quanto l'arancio si deve sostituire con un limone perché essendo più acido, riduce notevolmente il grasso presente sul cuoio capelluto. Un consiglio è di mettere lo spruzzino in un luogo asciutto e non umido, e poi agitare sempre il contenitore spray prima di usare il prodotto, per evitare che le sostanze nutritive si possano addensare sul fondo del contenitore. In genere questo tipo di lacca messo in un contenitore di medie dimensioni ed usandola a giorni alterni, può durare circa due mesi, è a costo zero e non danneggia nè l'ambiente e neppure la nostra salute. Una volta terminato il prodotto, puliamo lo spruzzino passandolo sotto l'acqua corrente per poterlo poi riutilizzare nuovamente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Molta accuratezza sia nella preparazione sia nel mantenimento dell'attrezzatura

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come creare una molletta per capelli vintage

Molte donne che amano curare i propri capelli sono sempre alla ricerca di accessori che sappiano valorizzarli. Nel tempo libero, infatti, navigano in Internet alla ricerca di prodotti e oggetti originali che sappiano esaltare al meglio il proprio look....
Altri Hobby

5 idee da realizzare con le mollette per capelli

Sapevate che con le mollette per i capelli si possono realizzare degli oggetti originali ed allegri? Basta soltanto un po' di fantasia e delle normali mollette possono essere riciclate in modo utile. Se poi le vostre mollette sono decorate con fiori ed...
Altri Hobby

Come realizzare i capelli di una Pigotta

La Pigotta è la famosa bambola di pezza con cui giocavano le bambine di una volta fatto con vecchi stracci riciclati e imbottita con del cotone o degli scampoli. Da qualche anno però questo gioco per bimbe è stato scelto per portare avanti una famosa...
Altri Hobby

Come riutilizzare vecchi elastici per capelli

Capita spesso di ritrovare nei cassetti o in giro per la casa, grandi quantità di elastici e, molte volte vengono buttati perché non si ha voglia di conservarli e soprattutto non si ha idea di come reimpiegarli. In effetti basta avere un po' di fantasia...
Altri Hobby

Come creare una corona per capelli con le rose

Chi non hai mai avuto la voglia di creare una corona floreale per capelli? Purtroppo questo desiderio viene a cessare ben presto, subito dopo aver compreso di non possedere le tecniche base necessarie. Con questa guida finalmente scoprirete il modo per...
Altri Hobby

Come creare una fascia per capelli vintage

È proprio vero: appena un capo di abbigliamento sembra essere caduto in disuso, ecco che riappare dapprima come un elemento bizzarro e incoerente, per poi diventare un vero e proprio tormentone per coloro che vogliono stare sempre al passo con i tempi....
Altri Hobby

Cerchietti per capelli: come realizzarli

Se sei una persona creativa ed hai un pochino di tempo libero, allora la creazione di accessori per bambine fa proprio al caso tuo. Si tratta di un passatempo molto divertente e simpatico da proporre alle bambine. Sarà ancora più entusiasmante se realizzati...
Altri Hobby

Come essicare i fiori

Per tutti gli amanti dei fiori, è generalmente un piacere riguardarli ogni volta che se ne ha la possibilità. Infatti molti sono quelli che decidono di essiccare i fiori per preservarli per tanto tempo. Che sia il bouquet di nozze o i fiori da campo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.