Come fare dei ragni con la ciniglia animata

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Chi non ha mai partecipato ad una festa di Halloween! Se vogliamo creare qualcosa di pauroso e divertente dobbiamo metterci al lavoro. L'ideale sarebbero dei ragni giganti e pelosi o da appendere dietro la porta o far penzolare dal nostro tetto. E allora procuriamoci il necessario e diamo il via al divertimento. Per quanto riguarda le zampe del ragno, reperiamo della ciniglia animata che si adatta molto a questo pauroso antropodo. La ciniglia è un particolare filato composto da due fili di materiale differente, uno sottile, l'altro più robusto e morbido. Due trefoli intrecciati, di filato sottile, formano l'anima del filo e, una serie di pelucchi tagliati alla stessa altezza, detti "pelo", vengono bloccati dalla torsione dei trefoli dell'anima in posizioni particolari a questi. Il pelo dà corpo ad un filato di un certo spessore che per aspetto ed effetto, assomiglia al velluto. Ed è proprio questa sua caratteristica che lo rende adatto al lavoro che ci accingiamo a realizzare. Il procedimento molto semplice e chiaro di come fare dei ragni con la ciniglia, lo spiegheremo nei vari passi di questa guida.

25

Occorrente

  • sfere di polistirolo, occhi mobili
  • ciniglia animata
  • spiedino di legno
35

Per prima cosa dobbiamo appallottolare un grosso quantitativo di giornali e bloccare tutto con lo scotch. A questa grossa palla che si è venuta a creare e, che costituirà il corpo del ragno, dobbiamo attaccare otto zampe che andremo a creare servendoci del fil di ferro e, che rivestiremo con della ciniglia marrone, che andrà a coprirlo interamente. La lunghezza delle zampe varierà a seconda dei gusti. In questa maniera possiamo animare queste zampe e dare la forma che più ci piace. In seguito attaccheremo queste zampe al corpo, con del nastro adesivo.

45

Successivamente, creeremo un'altra palla, un po' più piccola, con i fogli di giornale e la incolleremo sopra quella grande, questa sarà la testa del ragno. Incolliamo la carta igienica con la colla vinilica e, ricopriamo l'animale per intero. Quando la carta sarà ben asciutta, coloriamola di un bel rosso acceso e, una volta che il colore si sarà asciugato, disegniamo sopra dei bei cerchi gialli. L'addome lo coloreremo di bianco.

Continua la lettura
55

Giunti a questo punto, con otto mezze palline da ping pong, (facilmente reperibili in qualsiasi negozio di bricolage o che vende articoli sportivi) facciamo gli occhi, che incolleremo sulla testa e, dopo procederemo a colorare le pupille di rosso, mentre con il pennarello nero, rifiniremo i bordi e i particolari. Per creare altri ragni e dare un aspetto più macabro non ci resta che ripetere il lavoro, tante volte, a seconda dei ragni che vogliamo creare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Arm Knitting: come realizzare sciarpe, cappelli e coperte senza ferri

L'arm knitting è una tecnica di lavorazione della lana molto particolare poiché non prevede l'uso di alcun strumento, ma servono solo ed esclusivamente le braccia ("arm" è una parola inglese che tradotta vuol dire proprio "braccia"). In questa guida...
Altri Hobby

Come decorare un pacchetto con fili di lana

Quante volte avete ricevuto un pacchetto regalo e vi è piaciuta molto di più la confezione che il regalo ricevuto? Se almeno una volta vi è successo, vuol dire che chi ha incartato il regalo sapeva davvero come attirare l'attenzione del cliente e...
Altri Hobby

Come identificare le monete antiche cinesi

Se siete degli appassionati di storia antica o se semplicemente avete ritrovato una vecchia moneta e volete sapere a che periodo appartiene allora siete capitati sulla guida giusta. Oggi infatti vi parleremo delle antiche monete cinesi. In particolare...
Altri Hobby

Come fare dei festoni di Halloween

Anche in Italia, negli ultimi anni, è diventata un'usanza festeggiare Halloween. Si tratta di una festa molto gradita ai bambini ma, per dirla tutta, anche gli adulti non ne sono poi così indifferenti, poiché sono sempre di più le persone che si mascherano...
Altri Hobby

Come fare una ghirlanda mostruosa

Halloween è ormai passato ma vi è rimasta una grande voglia di fare uno scherzo ad un amico o di addobbare la casa in stile horror. Qualsiasi sia il motivo che vi spinge a dedicarvi al macabro fai da te, sicuramente nel vostro ambiente non può mancare...
Altri Hobby

Idee per la festa di Halloween

La festa di Halloween è una festa tradizionale americana che ormai si è diffusa anche in Italia. Si festeggia la notte del 31 ottobre, con gli amici. Forse è anche la festa più attesa dai ragazzi, perché creare la giusta atmosfera è molto impegnativo,...
Altri Hobby

Come fare un copricapo da streghetta

Il costume da streghetta, scelto per Halloween o Carnevale, è uno tra i più gettonati, poiché si presta a diverse e simpatiche versioni nella sua realizzazione. I colori dominanti sono, in genere, il nero e il viola, ma non sono rare le interpretazioni...
Altri Hobby

Come realizzare delle lanterne volanti

Le lanterne volanti sono degli oggetti che possono creare giochi di luce davvero molto interessanti. Realizzarle non è cosi complicato come si può pensare, poiché basterà un po' di manualità e di passione per il bricolage, senza però creare troppi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.