Come fare dei sottobicchieri con la rafia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La rafia è una fibra resistente, impiegata solitamente nella moda delle calzature e, per alcuni stilisti esosi, anche nella realizzazione di fantasiosi capi di abbigliamento. Negli ultimi periodi questa fibra, particolarmente trattata e tinta con prodotti specifici, ha assunto un aspetto più lucido, resistente e leggero, tanto da poter essere usata anche a maglia o all'uncinetto per confezionare sottobicchieri, tovaglie, tappeti ed altri oggetti per la casa. La rafia, in qualsiasi maniera si presenti, sia naturale che artificiale, sia in gomitoli che in matasse, è certamente un "ingrediente" base molto stimolante per creare con semplicità un'infinità di lavori esteticamente belli e fantasiosi. In questa guida, a tal proposito, illustrerò come realizzare dei sottobicchieri impiegando la rafia, perciò continuate a leggere questo articolo per scoprire come fare!

25

Occorrente

  • Rafia
  • Puntine
  • Cartone rigido
35

La prima operazione da eseguire per creare il vostro sottobicchiere di rafia è quella di realizzare una sorta di telaio. A tale scopo, potete adoperare dei frammenti di fibra che fisserete a raggi su un piano di lavoro. A questo punto potete decidere di procedere in due differenti modi: se disponete di un piano di lavoro di legno che potete tranquillamente bucherellare, appuntate il telaio direttamente sulla sua superficie; in caso contrario, potete impiegare un disco di cartone molto resistente che avrete appositamente creato, e che sia leggermente più grande della misura del sottobicchiere da realizzare. Se optate per la prima soluzione, dovrete necessariamente prendere 15 spezzoni di rafia di circa 10 centimetri e disporli a raggio.

45

Prima di proseguire con il lavoro, assicuratevi che la lunghezza di ogni frammento di rafia che andrà a creare il telaio, sia di un centimetro più lungo rispetto al diametro del sottobicchiere. Fissate i due capi ben tesi sui rispettivi limiti del primo frammento, quindi prendete il secondo frammento e fissatelo a croce. Proseguite aggiungendo a raggio gli altri frammenti (in tutto dovranno essere almeno otto). Dopo aver fissato il telaio, potete prendere il primo filo e avvolgerlo a chiocciola, iniziando dal centro, fino a formare il nucleo; quindi, procedete a circolo intorno al nucleo seguendo lo stesso ordine.

Continua la lettura
55

Sul capo del filo che adopererete per la lavorazione, applicate un ago da tappezziere e passatelo a chiocciola, prima sopra e poi sotto i rispettivi fili del telaio. Dovrete ripetere questa operazione fino alla fine della cordicella. Se sfortunatamente il filo dovesse non dovesse bastare, potrete aggiungere un secondo filo iniziando da poco prima della fine del primo, accavallandoli e senza effettuare alcun nodo. Se non disponete di un tavolo di lavoro, potete usare in alternativa un disco di cartone che avrete preventivamente bucherellato in prossimità del dorso con il numero di fori all'interno dei quali dovrete inserire la rafia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare una ghirlanda di rafia

Con la rafia, versatile fibra abbastanza diffusa ottenuta dalla palma africana che porta lo stesso nome, si possono ottenere diversi articoli. Essa, data la sua tenacia, è infatti adoperata (in alternativa alla juta) soprattutto per ottenere prodotti...
Altri Hobby

Come fare un fiore di rafia

La rafia è una fibra naturale ricavata dall'albero di palma, che può essere tessuta come la paglia, legata come la seta o imballata come la schiuma. Modiste, artigiani e fiorai la utilizzano per la realizzazioni di una varietà di progetti e regali....
Altri Hobby

Come realizzare dei sandali in rafia

Impiegata nell’industria dei cordami, la rafia è una fibra tenace utilizzata spesso nella moda delle calzature e per alcuni stilisti esosi anche nella realizzazione di estrosi capi di abbigliamento. Recentemente questa fibra, trattata e tinta con prodotti...
Altri Hobby

Come realizzare dei sottobicchieri di stoffa

Quante volte, spinti dalla passione di voler realizzare con le nostre mani degli oggetti, magari usando materiali riciclati, abbiamo dato vita a dei veri e propri capolavori molto originali e a costo zero. Nella guida che segue ci saranno dati degli utili...
Altri Hobby

Come realizzare un tappetino da esterno con la rafia

Per dare un tocco di colore al nostro ingresso di casa oppure più semplicemente se vogliamo sostituire lo zerbino che ormai è usurato, abbiamo la possibilità di utilizzare un materiale molto versatile e resistente per crearlo. Infatti con la rafia...
Altri Hobby

Come fare delle palle di Natale con la rafia

Il natale si avvicina, ed il pensiero va immediatamente agli addobbi. Ed è grazie ad essi che l'atmosfera si fa più calda e si gode appieno dei magici momenti di queste festività. Non sempre però si ha un grosso budget da dedicare alle palle di natale....
Altri Hobby

Come realizzare un lampadario in rafia

Ogni volta che dobbiamo arredare la nostra abitazione, iniziamo a girare per i vari negozi per ricercare l'elemento di arredo che possa andare bene con il resto dell'arredamento. Tuttavia, molto spesso, dopo aver perso molto tempo per ricercare i vari...
Altri Hobby

Come realizzare un portapenne con filo di rafia

Grazie all'arte del riciclo e del fai da te, associati ad un pizzico di fantasia, tutti quanti siamo in grado di realizzare con le nostre mani oggetti più o meno utili che possono servire per abbellire la nostra casa o per fare un regalo. La creatività...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.