Come fare dei tulipani di tulle

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Tulipani di tulle, delicati, eleganti, colorati. L'ideale per adornare una tavola romantica, oppure da esporre in un bel vaso all'ingresso o in soggiorno. E alla domanda "dove li hai comprati", potrete rispondere con grande soddisfazione "li ho fatti io, e con pochissima spesa". Dei tulipani di tulle, inoltre, sono adatti anche a decorare bomboniere e centrotavola di matrimoni, promesse e altre cerimonie importanti. Basterà davvero pochissimo per realizzarli, vediamo dunque come fare per crearli con le proprie mani in questo semplice tutorial.

28

Occorrente

  • tulle (velette o rotolo di organza)
  • bastoncini di legno o fil di ferro
  • guttaperca (o carta crespa o filo di lana)
  • matita e foglio di carta
  • forbici
  • colla a caldo
  • accendino e candela
38

Procurarsi l'occorrente

Innanzitutto, procuratevi tutti il necessario. Vi servirà del tulle o dell'organza, potrete usare sia le classiche velette portaconfetti, sia dei rotoli di organza, l'importante è che siano di buona qualità, non eccessivamente sottili, altrimenti si sfilacceranno e renderanno pessimo il lavoro finale. Dei bastoncini di legno o di ferro, meglio se quelli da fioraio, altrimenti del filo di ferro o di ottone, abbastanza spesso da mantenersi bello dritto ma allo stesso tempo malleabile con le mani, saranno degli ottimi steli. Infine, potrete rivestire i gambi con della guttaperca verde, quella che usano i fiorai, meglio ancora se adesiva.

48

Sagomare i petali

Stabilite le dimensioni che dovranno avere i vostri tulipani e iniziate a disegnare la sagoma di un petalo su di un semplice foglio di carta. Il petalo dovrà avere una forma ovale, meglio se leggermente a goccia nella parte alta. Ritagliate il petalo di carta e sovrapponetelo al tulle che avete a disposizione. Ritagliate un po' di petali: 4 o 5 dovrebbero andar bene, ma molto dipenderà dallo spessore del tulle che avrete a disposizione. Se il tulle è sottile, dovrete sovrapporre più strati per ottenere un buono spessore che gli dia consistenza. In tal caso, quindi, dovrete ritagliare alcuni petali in più. Rifinite, grazie al calore di un accendino (o meglio ancora di una candela bassa) i bordi dei petali, così che non si sfilaccino e restino belli intatti. Fate attenzione a non esagerare, altrimenti i contorni dei petali diventeranno troppo frastagliati, e per un tulipano non è adatto (per creare altri tipi di fiori, invece, come magnolie o rose, potrete indugiare un po' di più sulla fiamma). Dovrete passare velocemente i bordi sulla fiamma, ad una distanza non troppo ravvicinata, finché il bordo si ripiegherà leggermente verso l'interno ed eventuali fili, risultanti dal taglio, saranno completamente spariti.

Continua la lettura
58

Fissare i petali

Una volta ottenuti tutti i petali, prendete uno stelo (di legno o di ferro) e stendete della colla a caldo lungo il bordo a circa 2-3 cm da un'estremità. Se utilizzate del fil di ferro, dovrete tagliarlo della giusta altezza con una tronchesina adatta. In questo punto, a colla ancora calda, iniziate ad attaccare un'estremità di un primo petalo, ripiegandolo su se stesso se serve, mantenendo leggermente svasata la parte superiore. Passate un altro strato di colla a caldo sul bordo attaccato del primo petalo, ed andate ad attaccare il secondo allo stesso modo, iniziando però qualche centimetro più a fianco. Ripetete l'operazione per tutti i petali: dovreste aver ottenuto, in questo modo un perfetto tulipano.

68

Rifinire lo stelo

Ricoprite, a questo punto, gli steli con della carta guttaperca, utilizzando della colla a caldo o semplice colla stick se la guttaperca che avete non è già adesiva. Qualora non ne aveste a vostra disposizione, potrete utilizzare della carta crespa verde oppure ricoprire lo stelo con del filo di lana o cotone di colore verde. Fissate un'estremità del filo con la colla, girate il gambo su se stesso tra le dita, in modo che il filo vada a ricoprire perfettamente tutto il gambo, evitando che si accavalli e facendo attenzione a non lasciare spazi vuoti. Fissate con la colla anche l'altra estremità. Per il tulipano non avrete bisogno di creare il calice alla base dei petali, ma se vorrete ottenere altri tipi di fiori con la stessa tecnica, prima di rivestire lo stelo, create un piccolo calice con della gomma crepla o del cartoncino fissandolo con la colla esattamente alla base dei petali, dove li avete incollati allo stelo. Passate poi a rivestire il gambo come descritto, ricoprendo allo stesso modo anche il calice. Se lo desiderate, potete ritagliare delle foglie di gomma crepla ed incollarle allo stelo.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se desiderate dei tulipani perfettamente rigidi, potrete utilizzare dei bastoncini di legno, tipo quelli da spiedini. Se invece vorrete piegare leggermente i gambi, magari per creare un bouquet o un centrotavola, sarà preferibile il filo di ferro malleabile.
  • Potrete reperire la guttaperca chiedendola direttamente al vostro fioraio.
  • Se necessario, una volta terminato di incollare tutti i petali, potreste aver bisogno di rifinire con un po' di calore della candela la forma dei vostri petali: ricordate che dovranno apparire chiusi verso l'interno e senza bordi troppo frastagliati.
  • Preferite del tulle a trama fitta invece di quello a rete: l'effetto finale sarà più realistico e delicato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come creare una stola in tulle

Il tulle è un tessuto molto particolare che, grazie al fatto di essere composto da fili che si intrecciano in maniera molto aperta, ha una trasparenza straordinariamente elegante. La nascita del tulle è avvenuta in Inghilterra all'inizio dell'800, successivamente...
Cucito

Come realizzare una gonna in tulle

Se in casa ci sono delle bambine quasi sicuramente capiterà l'occasione in cui dovranno indossare una gonna in tulle, che sia in occasione di una recita scolastica oppure di una festività come il Carnevale. In questo caso la soluzione ideale sarebbe...
Cucito

Come realizzare un tutù di Tulle

Il tutù è una gonna indossata come costume durante i balletti e molto spesso è allegato ad un corpetto (il più delle volte è cucito insieme al tutù solo con delle alette elastiche per consentire un maggiore movimento); si compone di un basco (è...
Cucito

Come fare un coprivivande con il tulle

La cucina è il luogo dove si trascorre gran parte del proprio tempo e per molti è una vera e propria passione. Un oggetto che non deve mancare in cucina per chi cucina molto e ama servire le sue prelibatezze con un tocco di classe è il coprivivande....
Cucito

Come cucire una sottogonna di tulle

La sottogonna fa parte di quegli accessori indispensabili per rendere più vaporoso un abito o una gonna. Questo capo di abbigliamento si utilizza in moltissimi modelli di vestiti da sposa. La sottogonna può avere diversi volumi e si può applicare anche...
Cucito

Come realizzare un abito da sposa in tulle

Non avete la minima idea di come sarà il vostro abito da sposa e non sapete a chi rivolgervi? Potete crealo voi stesse con le vostre mani. Ideare e creare il proprio abito da sposa può infatti dare un tocco personale di originalità a questo evento...
Cucito

Come realizzare un gazebo di tulle

Molte coppie scelgono di celebrare il proprio matrimonio in estate perché è la stagione più indicata per festeggiare il lieto l'evento all'aperto, invitando tanti amici e parenti. I locali moderni sono ben organizzati per far cenare gli ospiti a...
Cucito

Come realizzare una spilla con il tulle

Spesso ci si ritrova in casa con avanzi di stoffe differenti, cui risulta difficile dargli una destinazione utile. Con un po' di fantasia e creatività, è però possibile dare nuova vita a materiali inutilizzati, realizzando oggetti belli ed utili. Con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.