Come fare delle candele natalizie profumate

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se siete amanti del fai da te e possedete una mente creativa, allora, realizzare candele natalizie profumate, fa proprio al caso vostro. Infatti, realizzarle, risulta essere, un lavoro molto semplice, ma è necessario, comunque, prestare molta attenzione, a non far surriscaldare la cera, durante la fusione. Nella guida che seguirà, troverete tutte le giuste indicazioni, su come fare delle candele natalizie profumate; dove potrete utilizzare per fare un regalo alle persone care per le prossime festività natalizie oppure esporle nella vostra casa.

26

Occorrente

  • cera
  • tegame
  • stoppino
  • stampo
  • stearina
  • spray al silicone
  • colorante
  • olio profumato
  • stuzzicadenti
  • padella calda
36

Prima fase

Innanzitutto, dovrete far sciogliere la cera a bagnomaria in un tegame alto; nel caso in cui utilizziate la cera di paraffina, in questo caso, si devono aggiungere elementi indurenti, come la cera d'api, in modo da ottenere una combustione più pulita. Chiaramente, bisognerà fare una proporzione con gli elementi indurenti da inserire: ad esempio, se il 95% della cera è di paraffina, allora bisognerà aggiungere il 5% di cera d'api. Di conseguenza, preparate la muffa con lo stoppino, facendo passare lo stesso, attraverso lo stampo e lasciandolo due centimetri dalla superficie. Tagliate, quindi, lo stoppino innescato, in modo che sia cinque centimetri più lungo dell'altezza della candela da realizzare, dopodichè, inseritelo all'interno dello stampo. Infine, fermare lo stoppino e fissatelo al perno che si trova nella parte superiore dello stampo.

46

Seconda fase

Qualora usiate uno stampo del tipo flessibile, aggiungete della stearina in proporzione al 10% della cera, così da aiutarvi ad associare il profumo, alla cera. Spruzzate, di conseguenza, lo stampo con un rilascio di muffa e utilizzate un agente di rilascio che aiuti a rimuovere la candela dallo stampo. Aggiungete, quindi, il colorante alla cera, quando la temperatura raggiunge circa i 150° e versate qualche goccia di olio profumato, alla cera fusa. Infine, ponete la cera in uno stampo e attendete che si raffreddi, prestando molta attenzione a non scottarvi. Appena la cera si raffredderà, realizzate, con degli stuzzicadenti, dei fori intorno allo stoppino, per scaricare la tensione.

Continua la lettura
56

Fase finale

Infine, trascorse circa quattro o cinque ore, rimuovete la candela dallo stampo e premuratevi che la cera, si sia completamente indurita. Dopodichè, utilizzate una padella calda per uniformare meticolosamente, il fondo della candela, per creare una base perfettamente pianeggiante. Una volta terminato, ricordatevi, che per usare la candela, bisognerà aspettare almeno un giorno.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare le candele profumate al cioccolato

Le candele non rappresentano solamente un metodo di illuminazione alternativa, infatti la loro luce fioca consente di creare una piacevole atmosfera. In più, quando le candele sono profumate, si ha la possibilità di donare all'ambiente circostante un...
Bricolage

Come realizzare sfere natalizie profumate

Quando le feste di Natale sono imminenti, cosa c'è di più bello che creare delle piccole opere fatte a mano per decorare la nostra casa? In quest'ottica le classiche sfere natalizie profumate risultano essere tra i lavoretti più gettonati non soltanto...
Bricolage

Come fare candele natalizie

Non si può avviare una cena natalizia senza che al centro della nostra tavola non sia presente la tradizionale classica candela rossa accesa. Secondo la tradizione la candela si dovrebbe accendere prima di cenare, e dovrebbe accompagnare la cena fino...
Bricolage

Come preparare candele natalizie

Il periodo natalizio viene caratterizzato dalla sua classica atmosfera fatta di luci e colori tipiche. In realtà a caratterizzare il natale sono anche gli addobbi che abbelliscono le nostre abitazioni. Per non perdere originalità e sopratutto per dare...
Bricolage

Come Creare Delle Simpatiche Candele Natalizie

Non si può dar inizio alla cena di Natale senza che al centro della vostra tavola ci sia una splendida candela rossa accesa. La tradizione vuole che essa si accenda prima di iniziare a cenare e che accompagni tutta la serata, per buon augurio i commensali...
Bricolage

Idee per profumare le candele

Le candele profumate sono un' ottima idea per rendere più belle le stanze ed aromatizzarle piacevolmente. In particolare in quella da bagno, immergerci in acqua calda con oli essenziali, magari un idromassaggio, musica e tante candeline accese intorno...
Bricolage

Come Realizzare Mezzelune Profumate Con L'Artemisia

L'Artemisia è una bellissima e profumatissima pianta dalle infinite proprietà benefiche per l'uomo e la sua salute, oltre ad essere una pianta molto decorativa e dal profondo e brillante verde. L'Artemisia, tra le tante proprietà curative e di salute...
Bricolage

Come Creare Candele Di Cera D'Api

Soprattutto con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno, con il freddo e la pioggia che batte fuori dalla finestra, viene proprio voglia di starsene in casa, al caldo, a rilassarsi con una profumatissima candela sul comodino. Le candele profumate sono molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.