Come fare fiori stilizzati con punto croce

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il punto croce è una tecnica molto antica di ricamo che si realizza su una tela che presenta una trama regolare e larga in modo tale da permettere il conteggio di tutti i fili. Si tratta di un'arte molto antica e i primi lavori di tale arte risalgono al lontanissimo 858. In questa guida vi spiegheremo passo dopo passo come riuscire a fare dei fiori stilizzati con la tecnica del punto croce. Ma prima di realizzare ciò, dobbiamo capire quali sono gli accessori che ci occorrono per poter iniziare un lavoro di ricamo a punto croce.

27

Occorrente

  • Tela Aida
  • Matassine di Mouline di vari colori
  • Aghi dalla punta arrotondata
  • Schemi dei fiori stilizzati
  • Forbicine
  • Spilli
37

Il primo strumento che ci occorre per poter realizzare dei fiori stilizzati e la famosa Tela Aida, che sarà appunto la nostra tela sulla quale poter decorare con i nostri fiori stilizzati. La tela Aida è un tessuto che si può presentare in varie forme e colore, di solito è di cotone, che risulta essere molto adatto al ricamo del punto croce, in quanto si possono contare facilmente i fili che compongono la trama del tessuto, in quanto il punto croce è un tipi di ricamo contato. Dopo esserci procurate la nostra tela che sarà la base del nostro lavoro, occorre acquistare delle matassine di cotone Mouline, ossia un filo composto da 6 capi divisibili. Poi ci occorrono degli aghi a punta arrotondata, un metro da sarta, degli spilli e delle forbicine.

47

Adesso che abbiamo tutto l'accorrente bisogna cercare e scegliere lo schema dei fiori stilizzati che volete ricreare sulla vostra tela di Aida. In commercio esistono tante riviste specializzate in schemi di ricamo che danno la possibilità di seguire lo schema e di ricreare il modello sulla tela. Ma oggigiorno grazie ad internet si possono trovare numerosi schemi su fiori stilizzati. Ma se la fantasia non vi manca potrete realizzare da soli uno schema.

Continua la lettura
57

Dopo aver trovato tutto l'occorrente e scelto lo schema dei fiori stilizzati da ricreare bisogna individuare il centro della nostra tela con un imbastitura a punto filza che divida a metà in altezza e in larghezza il tessuto. Poi occorre individuare il centro dello schema e si deve iniziare con il ricamo utilizzando uno, due o tre fili. Ogni punto dev'essere lavorato prendendo un quadretto della tela sia in altezza che in larghezza lavorando in diagonale. Per la disposizione dei punti e dei colori basta seguire lo schema che avete scelto per poi completare il ricamo con un punto scritto, ossia usando un solo filo della matassina di Mouline. Non appena avrete finito il ricamo non vi resta che stirarlo sul rovescio e potrete utilizzarlo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Idee per decorare una parete bianca

Se in casa avete una grandissima parete bianca da decorare avete due possibilità per personalizzarla: affidarvi a competenti ed esperti nel settore, imbianchini e pittori che grazie ad anni di esperienza sapranno regalarvi attraverso sapienti immagini...
Cucito

Come apprendere il punto croce

Per tutti coloro che vorrebbero approcciare l’arte del ricamo ma hanno troppa paura di fare errori irreparabili, esistono alcune tipologie di punto praticamente considerate alla portata di tutti. Il principe di questi punti è senza ombra di dubbio...
Bricolage

Come dipingere un paralume dall'interno

Fin dall'antichità l'uomo ha inventato sistemi per procurarsi la luce. I greci e romani usarono lampade ad olio di origine vegetale, soprattutto olio di oliva. Altri popoli nel medio oriente utilizzavano il petrolio che affiorava spontaneamente in superficie...
Cucito

Come abbellire un lavoro a maglia

Sappiamo quanto possa essere appagante realizzare qualcosa con le nostre mani. In particolare il lavoro a maglia ci permette di dare sfogo alla nostra creatività in maniera utile. Con lana e ferri adatti possiamo infatti realizzare infinite creazioni,...
Cucito

Come realizzare il punto croce

Imparare a ricamare a punto croce è davvero molto facile, anche se è necessaria un po' di manualità, tanta passione e pazienza. È un'attività rilassante, perché schematica e sempre uguale, non richiede particolare sforzo mentale e fisico. Serve...
Cucito

Come fare un copertina per neonato con il punto croce

L’arrivo di un bebè è sempre una grande gioia per i genitori, i parenti e per tutto l’ambiente da cui sarà accolto. Per questo, non bisogna risparmiare sui regali al piccolo e gli abbellimenti alla cameretta. Ci sono alcuni oggetti che rispondono...
Cucito

Come ricamare un asciugamano a punto croce

Il punto croce è una tecnica da ricamo molto semplice, che può essere eseguita con il filo moulinè, quest'ultimo deve essere utilizzato a due capi o più, mentre il filo da ricamo essendo più spesso, può essere utilizzato singolarmente. I fili per...
Bricolage

come realizzare un tappetino con stracci arrotolati

Un tappeto è un drappo di tessuto di materiale vario, generalmente di lana o anche di seta, cotone e altre fibre vegetali e artificiali, prodotto in diverse grandezze, colori e disegni annodando, a mano o a macchina, i fili di catena con quelli di trama....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.