Come fare i pippiolini e il filet

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'uncinetto, ed in particolare la rifinitura di pizzo, oltre a essere un rilassante passatempo per tante signore, permette anche di realizzare decorazioni aggraziate, che spesso sfociano in formidabili centrini o, ancora meglio, in bracciali e collier. È superfluo dire che le decorazioni e le tecniche sono molteplici. Proprio per tale ragione, in questa guida, vi spiegherò come fare i pippiolini e il filet, due elementi di rifinitura dei pizzi che conferiscono leggerezza al lavoro. Vengono anche utilizzati nella lavorazione a mattonella o a cerchio come punti di attacco. Caratterizzano la lavorazione del pizzo d'Irlanda. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Uncinetto
  • Cotone
36

Innanzitutto, i pippiolini, o picot, possono essere semplici o tripli. Come detto, servono principalmente ad alleggerire un lavorazione pre-esistente, per conferirle delicatezza, abbellirla e quindi uscire da una routine di monotonia. Questo vuol dire che per la vostra dimostrazione, partirete da una base composta da una maglia bassa, a cui farete 3 o 4 maglie di catenelle volanti. Iniziate dal picot classico, che è sempre formato da 3 catenelle: puntate nella prima maglia di catenella contando dal basso, e fate un punto basso, tre maglie basse sulle maglie del giro precedente, quindi ripetete la lavorazione ed il gioco è fatto.

46

Il procedimento è simile anche per i pippiolini tripli. Partendo dalla medesima base, preparate 3 o 4 maglie di catenella, dopodiché puntate nella prima maglia di catenella contando dal basso e fate un punto basso. Questo procedimento deve essere ripetuto per due volte, una maglia bassa sulla maglia bassa di base. L'uncinetto filet, invece, è una rete quadrata con alcuni spazi pieni che formano un motivo. Le decorazioni possono essere molteplici ed una volta imparata la tecnica, potrete sbizzarrirvi con la fantasia. Gli spazi pieni sono lavorati a maglia alta, una maglia nel caso in cui lo spazio è piccolo, due se è grande.

Continua la lettura
56

Quando lavorate un quadretto pieno fra due spazi vuoti, fate 4 maglie alte, e l'ultima maglia alta risulta essere la prima del quadretto successivo. Per due quadretti, contate 7 maglie alte, per tre quadretti 10 maglie, per 4 quadretti 13 maglie alte e così via. Solitamente, le istruzioni sono sui grafici: i quadretti vuoti rappresentano la rete, quelli pieni i punti del motivo. Per eseguire un grafico, leggete da destra verso sinistra le righe dispari (diritto del lavoro), da sinistra a destra le righe pari. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare una tendina con uno scampolo di lino

Talvolta non è assolutamente necessario acquistare molti metri di stoffe colorate e pregiate, solitamente piuttosto costose, per realizzare tende e tessili per decorare la casa. Se una finestra dell'appartamento ha bisogno di una rinfrescata con una...
Bricolage

Come creare dei tappeti con le calze smagliate

Attraverso i passaggi successivi di questo tutorial ci occuperemo di illustrarvi in che modo è possibile andare a creare, direttamente con le nostre mani, dei tappeti mediante l'utilizzo delle calze smagliate. Può infatti succedere di accumulare un...
Bricolage

Come fare un bordo a pieghe piatte di una tenda

Realizzare un bordo a pieghe piatte di una tenda è possibile grazie alla lavorazione all'uncinetto. Questo tipo di bordura può essere realizzata grazie alla tecnica a filet. La lavorazione è molto semplice, basta seguire alla lettera le istruzioni...
Bricolage

Come preparare dei sacchettini profumabiancheria

Se si vogliono aggiungere delle fragranze diverse agli abiti o ai capi di abbigliamento in generale, è possibile creare autonomamente dei sacchettini profumabiancheria, che possono essere messi in diverse parti della casa, come gli armadi, i cassetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.