Come fare i sacchetti di carta da pane

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I sacchetti di carta da pane si trovano ormai dovunque e sono molto utili in quanto è possibile riutilizzarli molto facilmente per riporre degli oggetti oppure per realizzare dei simpatici ed originali pacchetti regalo. In questa guida dunque vedremo, in pochi e semplici passaggi, come poterli fare da soli.

27

Occorrente

  • carta da pane, forbici, colla, eventuali decorazioni (fiocchetti, nastri di carta, seta o pizzo,ecc.)
37

Stirare i sacchetti con il ferro da stiro

Se in casa già avete i sacchetti del pane, potete riutilizzarli tranquillamente. Occorre infatti solamente stirarli leggermente con il ferro da stiro. In alternativa potete invece acquistarli presso un negozio specifico oppure in un supermercato ben fornito. Questo tipo di carta non solo si presta a molteplici utilizzi ma rispetta anche l'ambiente in quanto è perfettamente riciclabile e biodegradabile.

47

Scegliere la dimensione del sacchetti

Per quanto concerne la dimensione dei sacchetti, la scelta deve essere vostra, secondo le vostre esigenze e preferenze, ma qui troverete le indicazioni per prepararne uno utilizzando un rettangolo di carta con le misure di un foglio A4 (cm.22 x 30 circa). Prendete dunque il foglio e dopo averlo sistemato su un piano di lavoro, piegatelo in 3 parti, permettendo al lato esterno più ampio di chiudersi su quello più stretto e incollandovelo con colla per materiale cartaceo. In questa fase fate molta attenzione: il collante non deve fuoriuscire rischiando di finire sulla parte di carta interna. Fate quindi asciugare completamente tutto quanto.

Continua la lettura
57

Decidere quale apertura chiudere

A questo punto avete ottenuto due aperture: quella superiore e quella inferiore. Decidete quindi quale delle due intendete scegliere per chiudere la busta che state preparando e procedete in questo modo: sulla parte relativa alla base, eseguite una piegatura orizzontale di circa tre centimetri, quindi create gli angoli ai due lati per poter realizzare il fondo del sacchetto, poi incollate le parti così formate premendole bene e lasciando essiccare perfettamente la colla.

67

Creare le due fiancate

Infine, aprite la busta allargandola con delicatezza e create le due fiancate ripiegandone bene i bordi laterali a 'fisarmonica'. Bene, ora il vostro primo 'capolavoro' di carta è finalmente terminato e tranquillamente utilizzabile per custodire qualche oggettino oppure per confezionare un regalo, impreziosendolo con un nastro del colore preferito o con decorazioni a vostro piacere. Sfruttando il medesimo sistema descritto nei vari passi, potrete ovviamente creare molti altri sacchetti, magari sbizzarrendovi con le loro dimensioni e con gli eventuali decori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come confezionare una composizione con il pane ed i fiori

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter confezionare una composizione con l'utilizzo del pane ed i fiori, il tutto facendo riferimento alle proprie mani e con la propria fantasia. Iniziamo subito con il dire che...
Casa

Come realizzare profumabiancheria con carta di riso

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutti i nostri lettori, a capire come poter realizzare un simpatico ed anche del tutto originale, portabiancheria con della carta di riso. Cercheremo di realizzare il tutto tramite il metodo del fai da te e...
Casa

10 modi alternativi di usare in casa la carta da forno

Avete presente la carta da forno un po' impermeabile che utilizzate solitamente per infornare le vostre specialità? L'utilizzo della carta da forno è essenziale per alcuni motivi: se abbiamo delle teglie un po' rovinate quindi non più aderenti, la...
Casa

Come rivestire una parete con carta da parati

Rivestire una parete con la carta da parati è una soluzione molto gradevole per rinnovare gli ambienti di casa. In questo modo, potrete mettere in risalto un elemento architettonico, oppure un arredo originale ed insolito. Tuttavia, prima di procedere...
Casa

Come eliminare le bolle che si formano nella carta da parati

Decorare pareti per renderle più belle ed accattivanti è un po' il cruccio di moltissime persone quando si tratta di restaurare e rendere più belle le proprie abitazioni. Esistono moltissimi modi per far si che una parete sia maggiormente valorizzata...
Casa

Come rimuovere la carta da parati

La carta da parati, una volta che diventa vecchia e deteriorata, necessita di essere sostituita. L'applicazione di una nuova carta è sicuramente un lavoro che deve essere effettuato da un esperto del settore. Però, anche chi non è un professionista...
Casa

Come realizzare una lampada con la carta ricamata

La carta ricamata è un materiale molto pregiato risalente alla fine del 1700, quando il punto perno fu utilizzato per adornare la carta per migliorarne le immagini dipinte. Il punto veniva eseguito da entrambi i lati per dare una consistenza diversa...
Casa

Come riutilizzare la carta da parati

Quando si cambia la carta da parati in casa, l'investimento da fare è sempre notevole. Si tratta di scegliere le carte più resistenti, in grado di resistere alla polvere e, soprattutto, al passare del tempo. Tuttavia, in ogni casa, al termine dei lavori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.