Come fare i solchi per l'orto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando allestiamo un orto e quando vogliamo coltivare svariati tipi di ortaggi e verdure, abbiamo bisogno di praticare dei solchi in base ai tipi di semi utilizzati. Infatti, ci sono alcuni prodotti della terra che hanno bisogno di essere raggruppati ed interrati insieme, mentre altri richiedono dei solchi per ogni singolo seme. In questa guida, analizziamo i vari tipi di solchi per l'orto.
Ecco, quindi, come fare.

25

Un terreno specifico per l'orto, per favorire una produzione ottimale deve, per prima cosa, essere profondo, che in sintesi possiamo definire a tre strati. Il primo è chiamato attivo o superficiale, ed è particolarmente indicato per ortaggi che sviluppano un apparato radicale piccolo, e si sviluppa per lo più in orizzontale anziché in verticale. Il secondo in gergo chiamato strato inerte, rappresenta la così chiamate terra di nessuno, e serve solo per isolare il primo dal terzo ed ultimo strato, chiamato sottosuolo. Quest'ultimo serve solo per la coltivazione di alcuni tuberi, come ad esempio le patate.

35

Da questa premessa, si evince che lo strato attivo del suolo è quello maggiormente adatto per coltivare un orto, per cui i semi non vanno interrati in profondità. In questo caso, il solco può essere scavato con un rastrello dalla tipica forma a quattro punte, che permette la cosiddetta semina a pioggia. Se dobbiamo arricchire il terreno con del letame misto a torba, per piantare ortaggi e verdure che richiedono una concimazione adeguata ed un buon drenaggio, bisogna invece fare dei solchi larghi e profondi, almeno sino al secondo strato (quello inerte). Per questo tipo di solco, va utilizzato il badile per rimuovere il terreno, e un grosso murale di legno (almeno 10X10 centimetri) sul suolo come un aratro. Questo procedimento è particolarmente indicato, per la coltivazione di lattughe ed altre verdure a foglia larga. Se invece abbiamo la necessità di piantare dei tuberi, i solchi vanno fatti di forma quadrata ed in ognuno di questi, se ne aggiungono al massimo due.

Continua la lettura
45

Per terminare, parliamo del terzo tipo di solco adatto per la coltivazione dell'orto. In questo caso, si possono utilizzare dei murali rettangolari o tondi ma di piccole dimensioni (circa 3 centimetri), da usare sia per praticare solchi paralleli e ravvicinati per melanzane e zucchine, oppure dei semplici fori equidistanti in grado di ospitare un certo quantitativo di semi, come nel caso di peperoni verdi oppure di pomodori. Questo tipo di solco inoltre, può tranquillamente essere praticato fino al secondo strato del suolo.

Ecco un link che potrebbe servire --》http://www.comefareorto.com/solchi-nellorto/# (Solchi nell'orto).

Ecco un ulteriore link utile --》http://www.comefaresulweb.it/come-fare-l-orto.html (Come fare l'orto: guida passo passo su come realizzare un orto da sogno).

Un altro link --》https://ortosolidale.wordpress.com/2010/03/09/i-nostri-indirizzi/ (Consigli per la coltivazione dell'orto).

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Gli attrezzi giusti per l'orto

Se abbiamo l'intenzione di allestire e coltivare un orto, è fondamentale avere a disposizione degli attrezzi adatti. Infatti, a seconda della tipologia dell'orto, sono necessari alcuni strumenti, e la maggior parte sono poco costosi. In questa guida,...
Giardinaggio

Come concimare l’orto

La concimazione del terreno è un'operazione fondamentale e necessaria al mantenimento, in buona salute, del nostro orto e delle piante che lo compongono. Naturalmente, praticando noi stessi questa utile e necessaria operazione, avremo la reale opportunità...
Giardinaggio

Come preparare un orto

La cosa più bella che una persona potrebbe avere nel suo terreno, è senza dubbio un orto. Quest'ultimo ha il vantaggio di provvedere al bisogno alimentare della famiglia, ma permette anche di rilassarsi prendendosi cura di esso. Si tratta di un impegno...
Giardinaggio

Come seminare un orto

Il giardinaggio oggi giorno interessa molte persone. In particolar modo quello di coltivare un orto è diventato un fenomeno di ritorno. Infatti, recentemente la maggior parte degli orticoltori spende il suo tempo cercando di ottenere risultati visibili...
Giardinaggio

Mese di Luglio: i lavori dell'orto

Mese di Luglio: i lavori dell'orto riguardano soprattutto semine, trapianti, irrigazioni, concimazioni, zappature e raccolte. In questo periodo vengono eliminate le erbe infestanti che ostacolano la crescita delle piante da frutto. Man mano che le piante...
Giardinaggio

Come curare l'orto durante l'estate

Se ci piace curare personalmente il nostro giardino o il nostro terrazzo e vogliamo ricavare un bellissimo orto, in modo da poter mangiare sempre alimenti freschi e genuini, non dovremo fare altro che cercare su internet, fra le moltissime guide presenti,...
Giardinaggio

Le 5 regole fondamentali per l'orto sinergico

Il rispetto per la natura è un gesto fondamentale per restare in sintonia con la terra. Questo sistema va fatto adoperando nuovi metodi di coltivazione. Adoperando delle giuste regole e metodi naturali. Un nuovo modo per preparare l'orto per esempio...
Giardinaggio

Come Progettare L'orto

Lavorare un orto è un'attività certamente gradevole, sia per il corpo che per la mente. L’orto è infatti inoltre una buonissima psicoterapia, specialmente per coloro che amano la terra e un po’ di vita all'aperto. L'esposizione migliore, disponendo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.