Come fare il calcestruzzo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il calcestruzzo è uno dei materiali da costruzione più utilizzato sia per parti strutturali che per elementi decorativi. La sua particolare composizione, che analizzeremo successivamente, conferisce al calcestruzzo una elevata resistenza a compressione ma una scarsa resistenza a trazione, al punto che quando si utilizza questo materiale per la realizzazione di elementi strutturali, si inserisce una armatura metallica costituita da barre di acciaio opportunamente dimensionate, creando così il calcestruzzo armato. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a realizzare correttamente il calcestruzzo.

26

Dividete equamente i componenti

Il calcestruzzo è un materiale costituito da acqua, cemento, sabbia, inerti di varia pezzatura e in alcuni casi si aggiungono degli additivi. La miscela va equamente divisa tra i cinque componenti per dar vita corretamente al calcestruzzo. Per ottenerlo è necessario mescolarli e farli amalgamare, ciò può avvenire sia manualmente (a terra o in una carriola) che con l’utilizzo di una betoniera rotante portatile.

36

Acquistate il cemento

Il cemento è appropriato per la maggior parte delle opere di costruzione e può essere acquistato in sacchi standard di 25 e 50 chilogrammi. Il rapporto di sabbia e cemento è tuttavia un fattore importante per determinare la resistenza alla compressione del calcestruzzo. Il rapporto di cemento e sabbia è di 1:3 e produce una miscela di calcestruzzo con un resistenza media sufficiente per i lavori più piccoli. La ghiaia può essere grossa, media e fine, ed utilizzata in combinazione con il cemento e la sabbia rappresenta i ¾ di volume del calcestruzzo. E’ ovvio che la ghiaia a scaglie grosse richiede meno cemento e lo sostituisce degnamente senza indebolire il calcestruzzo, anche se la superficie non appare perfettamente levigata ma gibbosa.

Continua la lettura
46

Aggiungete l’acqua alla miscela

Le proprietà di resistenza del calcestruzzo sono inversamente proporzionali al rapporto tra acqua e cemento, ciò significa che il peso dell'acqua non deve essere superiore al 60% di quella del cemento. Un rapporto elevato produce una miscela più plastica o fluida, ma carente in resistenza e qualità della superficie. Quando si aggiungete l’acqua alla miscela, si avvia un processo di idratazione, ovvero una reazione chimica che porta all’indurimento del calcestruzzo. Quest'ultimo realizzato sotto forma di mattoni o blocchi componibili, può essere utilizzato dopo 28 giorni in quanto completamente disidratato.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come impastare il calcestruzzo

Il calcestruzzo è un aggregato di sabbia, ciottoli, ghiaia uniti al cemento reso morbido dall'aggiunta di acqua. Si presta a diversi tipi di lavorazione, dalle rifiniture edili alle fondazioni. Come impastare il calcestruzzo? Per impastare il calcestruzzo...
Materiali e Attrezzi

Come migliorare la resa del calcestruzzo

In edilizia, il calcestruzzo è un materiale di cui si fa largo uso. Si tratta di una miscela di più materiali che, in base alle proporzioni, può essere più o meno robusto. Ciò lo rende certamente un prodotto versatile, adatto a diversi contesti e...
Materiali e Attrezzi

Come fare la colata di calcestruzzo all'interno di una cassaforma

Al momento di costruire qualcosa vi sono diversi elementi che bisogna prendere in considerazione e tra questi vi sono le parti strutturali. Queste possono essere le fondazioni, i pilastri, le travi, i setti murari e tanto altro ancora, che se vengono...
Materiali e Attrezzi

Consigli d'uso del calcestruzzo

Il calcestruzzo è uno dei materiali più utilizzati nella moderna edilizia. Tecnicamente esso è un cosiddetto "conglomerato", composto da acqua, legante (di solito il cemento), ghiaia, sabbia e ulteriori, eventuali, aggiunte, che ne modificano le caratteristiche...
Materiali e Attrezzi

Come aggiungere il calcestruzzo per costruire un'aiuola rialzata

Le aiuole rialzate hanno fini sia ornamentali che funzionali. Esse rappresentano una soluzione molto semplice, sia per migliorare la qualità del terreno che per cambiare le condizioni di crescita di quelle piante che possono aver bisogno di vari aiuti...
Materiali e Attrezzi

Consigli per sigillare i massetti in calcestruzzo

Ristrutturare una casa, significa ricominciare a pensare a qualsiasi piccolo particolare da rimettere a nuovo. Una casa ha sempre bisogno di stabilità e in molti casi, il pavimento è la prima cosa cui bisogna pensare oltre alle pareti. Quando si deve...
Materiali e Attrezzi

Come eseguire la gettata del calcestruzzo per la costruzione di una scala

Per la costruzione di una scala in calcestruzzo, sia che si tratti una scala interna o esterna, è necessario prima prendere visione di alcuni elementi base per il calcolo della dimensione e della quantità degli scalini. È un passaggio importante poiché...
Materiali e Attrezzi

Come Spianare Il Calcestruzzo Dopo Averlo Gettato

Il calcestruzzo è un materiale indurente che serve per varie costruzioni in muratura ed è costituito da varie componenti ovvero cemento, sabbia, ghiaia e acqua. Se quindi avete appena effettuato un lavoro fai da te con questo materiale, nei passi successivi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.