Come fare il découpage su vetro

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La magnifica tecnica del découpage è applicabile a tutte le superfici, ma legno, alluminio, plastica e vetro sono forse i materiali che ci consentono di ottenere i risultati più strabilianti. Con poco sforzo ed un budget limitato, potrete infatti mutare qualsiasi vecchio oggetto dandogli nuova foggia e convertendolo in una vera e propria opera d'arte. In questa guida, nello specifico, vedremo come fare il découpage su vetro. Nel nostro tutorial ipotizzeremo di decorare un vaso, ma la tecnica illustrata più avanti potrà essere applicata a qualsiasi superficie e di qualsiasi dimensione.

27

Occorrente

  • oggetto di vetro trasparente
  • carta di riso decorata
  • colla vinilica
  • pennello piatto dalle setole morbide
  • vernice trasparente per découpage (attenzione alle varie tipologie elencate nella sezione consigli) o resina epossidica, preferibilmente effetto acqua
37

Scegliere l'oggetto in vetro e preparare i materiali

Iniziate il vostro lavoro scegliendo un vaso in vetro o un qualsiasi altro oggetto del medesimo materiale. Se siete neofiti, è meglio che optiate per un oggetto di medie dimensioni, sul quale vi verrà facile lavorare. Il colore del vetro è irrilevante, l'importante è che la superficie sulla quale andrete a creare i decori sia liscia. All'interno di una ciotola create una mistura di colla vinilica ed acqua, mescolando due parti di colla con una parte di acqua. Amalgamate per bene con un pennello dalle setole morbide.

47

Ritagliare la carta di riso nel modo corretto

Prendete fra le mani la vostra carta di riso e preparatevi a ritagliare le figure. Molti commettono l'errore di usare, a questo scopo, delle comuni forbici. Il problema è che, procedendo in questa maniera, il risultato finale sarà poco soddisfacente, amatoriale, del tutto non professionale. La cosa giusta da fare è invece ritagliare i decori usando soltanto le proprie mani, strappando dolcemente la carta lungo i disegni. I bordi, in questo modo, saranno sfumati, frastagliati, e a fine lavoro appariranno come un disegno dai contorni evanescenti.

Continua la lettura
57

Applicare il decoro sulla superficie

Pendete in mano il vostro pennello dalle setole morbide e passate uno strato di colla ed acqua sulla superficie del vostro vaso, della larghezza più o meno del decoro che intendete applicare. Con molta delicatezza poggiate quindi su quest'area l'immagine poco prima ritagliata e picchiettate con le dita, per farla aderire totalmente. Ricoprite anche il decoro appena posizionato con un velo di colla ed acqua facendo attenzione ad evitare la formazione di bolle sotto l'immagine. Com'è intuitivo comprendere da questa spiegazione, la ragione per la quale vanno usati pennelli dalle setole morbide è legata alla delicatezza della carta di riso. Durante questo step, infatti, se venissero impiegate setole dure, il decoro potrebbe facilmente lacerarsi.

67

Completare il lavoro con vernice trasparente e decori a piacere

Lasciate che il vaso asciughi perfettamente, quindi non abbiate fretta e tenetelo in un ambiente asciutto per almeno 24/48 ore. Trascorso questo lasso di tempo avete due opzioni: procedere direttamente alla verniciatura finale o inserire prima dei decori. Per "decori" si intendono molte cose diverse: c'è chi passa alcune pennellate di colore acrilico sui disegni, per farli risaltare maggiormente, c'è chi invece perimetra i disegni con dello smalto 3D (tipico è il caso di chi usa la vernice 3D color oro per bordare le rose), c'è chi applica persino mezze perle o glitter. Questo dipende dal gusto personale. Il consiglio che posso darvi, comunque, è quello di non applicare mai gli strass durante questo passaggio perché la successiva fase che prevedere la copertura con vernice trasparente potrebbe opacizzarli. Finite il lavoro usando appunto la vernice adatta (per il nostro vaso, basterà la versione acrilica spray, per oggetti piani può essere usata una delle tante versioni specifiche per découpage oppure una colata in resina epossidica effetto acqua) e lasciate nuovamente asciugare il tutto, rispettando i tempi specificati sulla confezione del vostro prodotto. Et voilà, il restyling del vosto oggetto in vetro è servito!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le vernici per découpage sono molte e pertanto la scelta va fatta saggiamente. Le vernici acriliche spray sono ideali per i vasi, le vetrificanti sono adatte per i piatti e tutte le superfici piane, le vernici a solvente conferiscono un colore giallognolo al lavoro, pertanto vanno usate soltanto quando si vuole donare all'oggetto un effetto anticato.
  • Al posto delle vernici si può optare per una colata di resina epossidica. Questa scelta è ottima soprattutto se l'oggetto finale entrerà in contatto con superfici acquose e quindi deve essere riparato dal deterioramento. Tuttavia non sarà possibile usare l'oggetto così trattato a scopi alimentari ma solo decorativi.
  • È possibile usare i tovaglioli decorati al posto della carta di riso, ma bisogna fare il doppio dell'attenzione nel secondo passaggio perchè il tovagliolo è molto poco resistente e tende facilmente a sfaldarsi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come decorare una bottiglia di vetro con il decoupage

Il termine decoupage deriva da francese découper che significa ritagliare. Si tratta infatti di una tecnica decorativa che consiste nel ritagliare disegni o illustrazioni per utilizzarli come ornamenti da incollare ad uno specifico oggetto. Già nel...
Bricolage

Come preparare il vetro, la ceramica e la terracotta per il decoupage

In questa bella guida, che ci accingiamo a scrivere per tutti i nostri lettori, vogliamo proporre il modo per imparare come preparare il vetro, la ceramica e la terracotta per il decoupage, in maniera tale da creare qualcosa di veramente unico e speciale,...
Bricolage

Come decorare un vaso di vetro a decoupage

Sicuramente, avrete già sentito parlare del decoupage, una tecnica decorativa che consiste nel ritagliare ed incollare delle immagini su un supporto. È possibile applicare questa tecnica su diversi tipi di supporti, dalle scatole di cartone, ai vasi...
Bricolage

Come decorare piatti di vetro con il decoupage

Oggi nella guida che vi illustreremo, vi spiegheremo come decorare i piatti di vetro col la tecnica del decoupage. Questa tecnica fu inventata dal un francese chiamato "decouper", che significa letteralmente tagliare, infatti come sicuramente saprete...
Bricolage

Come realizzare un decoro su piatti di vetro col dècoupage

Oggi nella seguente guida, andremo a spiegarvi come realizzare un decoro su piatti di vetro col dècoupage. Il nome di questa tecnica, deriva dal francese "dècouper", cioè ritagliare, difatti gli elementi principali di quest'arte, sono proprio delle...
Bricolage

Come Rifinire Un Tegola In Vetro Con Découpage Classico

La bellissima tecnica del découpage permette, in pochi e semplici passaggi e con materiale semplicissimo, di realizzare e decorare delle meravigliose creazioni di fai da te. Tra le numerosissime tecniche decorative, quella del découpage è senza dubbio...
Bricolage

Come fare il découpage su vetro

La magnifica tecnica del découpage è applicabile a tutte le superfici, ma legno, alluminio, plastica e vetro sono forse i materiali che ci consentono di ottenere i risultati più strabilianti. Con poco sforzo ed un budget limitato, potrete infatti mutare...
Bricolage

Come decorare con la tecnica del decoupage un portacandele

Che sia per un'occasione speciale, per una cenetta a due o per una serata di completo relax, in alcuni momenti, un'atmosfera piacevolmente calda è proprio quello che ci vuole. Ma come fare se non vi piacessero più le solite candele colorate, ormai diventate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.