Come fare il sapone

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tra le grandi tradizioni tramandateci delle nonne, c'è quella di preparare il sapone in casa. Quasi sempre questo viene realizzato con l'impiego della soda caustica, che è facilmente reperibile in commercio, ma per utilizzarla bisogna avere una certa manualità ed esperienza, perché a contatto con la pelle si rischiano ustioni e bruciature. In questa guida noi invece andremo a vedere come fare il sapone in casa, con l'utilizzo di soli elementi del tutto naturali; in modo da rispettare l'ambiente e la nostra pelle. Utilizzeremo come ingredienti principali l'olio di oliva e la cenere, ma aggiungeremo degli oli essenziali dalla profumazione che più ci piace o dei petali di fiori, per ottenere un bel sapone delicato e profumato. Insomma creeremo con le nostre mani, un sapone del tutto bio.

25

Occorrente

  • -750 ml di olio di oliva; -50 g di amido; -1 kg di cenere del camino; -5 l di acqua naturale;
35

Lisciva

Iniziate mescolando energicamente l'acqua con la cenere in una pentola abbastanza capiente; una volta che ha raggiunto una consistenza uniforme, mettere la pentola sul fuoco con la fiamma bassa e mescolando di tanto in tanto, fate cuocere per almeno due ore. Trascorso questo tempo, l'acqua con la cenere avrà formato un composto chiamato lisciva. Fate raffreddare per qualche minuto e coprite un secchio con un panno bianco dalle maglie abbastanza fitte. Versate in questo panno la lisciva e fatela filtrare lentamente, in modo che rimangano nel panno le impurità della cenere. Versate in un tegame molto capiente l'olio di oliva e portatelo ad una temperatura di circa 30°; lasciate nel secchio metà lisciva ed aggiungetevi l'amido, l'altra metà versatela nel tegame con l'olio e mescolate di continuo per 10 minuti. Continuando a mescolare aggiungete la lisciva contenente l'amido e girate finché i due composti non si saranno accorpati completamente.

45

Riposo

Aggiungete al composto delle gocce di olio essenziale, o dei petali di fiori, secondo la profumazione che vorrete ottenere: dal limone alla cannella, passando per la rosa, la lavanda e il cioccolato, la vaniglia o il muschio bianco. A questo punto versate il composto in delle formine in silicone o in plastica, tipo quelle del mare, o in dei contenitori dalla forma rettangolare e lasciate riposare per almeno due settimane. Ricordatevi nei contenitori di mettere della pellicola o di ungerli con del burro, così da facilitare poi la fuoriuscita delle saponette.

Continua la lettura
55

Taglio

Trascorso questo tempo togliete dalle formine le saponette o tagliate i rettangoli, con un coltello ben affilato, in tanti pezzi più piccoli in modo da ottenere la classica forma delle saponette. Potete preparare queste saponette, non solo per voi stesse, ma anche per regalarle alle vostre amiche, chiuse con dei nastri in dei sacchetti o in dei fogli di cellophane.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come fare il sapone fatto in casa con metodo a freddo

Se intendete cimentarvi nella realizzazione di un sapone fatto in casa, potete usare il cosiddetto metodo a freddo che oltre ad essere il più semplice è anche quello maggiormente veloce. Per massimizzare il risultato, vi occorrono degli ingredienti...
Casa

Come fare in casa il sapone da bucato

In questo articolo vedremo come fare in casa il sapone da bucato. I nostri nonni l'hanno fatto per anni ma questa usanza è andata via via a perdersi dopo l'arrivo dei detersivi e dei saponi industriali. C'è, però, molta gente che desidera ritornare...
Casa

Come realizzare il sapone in casa

Se per curare le nostre mani o la pelle del viso intendiamo usare un sapone davvero naturale, possiamo crearlo in casa usando alcuni specifici ingredienti. Si tratta infatti di una preparazione semplice e veloce, che alla fine ci regala un prodotto degno...
Casa

Come fare il sapone di zolfo

Il sapone di zolfo, noto per le sue proprietà sgrassanti e antisettiche, possiede la capacità di disinfettare e asciugare il derma, rendendolo più gradevole sia alla vista che al tatto. Per questo motivo il suo utilizzo è particolarmente indicato...
Casa

Come fare il sapone al limone

Se desideriamo fare rapidamente il sapone al limone ma non sappiamo assolutamente come bisogna fare, vi consigliamo vivamente di leggere molto attentamente le istruzioni tecnico-operative illustrate nella seguente semplice e rapida guida esposta nei passaggi...
Casa

Come fare un sapone da regalo

Un regalo semplice, ma originale, che possiamo fare ad amici e parenti, è una saponetta racchiusa in una bellissima confezione fai da te. Oggigiorno, infatti, è possibile trovare nei negozi saponi di ogni tipo, dalle forme particolari e dagli odori...
Casa

Come fare il sapone

Tra le grandi tradizioni tramandateci delle nonne, c'è quella di preparare il sapone in casa. Quasi sempre questo viene realizzato con l'impiego della soda caustica, che è facilmente reperibile in commercio, ma per utilizzarla bisogna avere una certa...
Casa

Come eliminare le macchie d'erba dai vestiti

Una delle macchie più fastidiose e difficili da eliminare dai tessuti è senza dubbio quella lasciata dall'erba. Molte di noi lo sanno, sapone ed acqua non bastano, e allora come possiamo fare per salvare i vestiti macchiati d'erba? Potreste pensare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.