Come fare il sapone al patchouli

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Chi non ha mai sentito la propria nonna o una qualche anziana signora di quando ai loro tempi l' unico sapone disponibile era quello che si produceva direttamente a casa. Sono passati molti anni, ed ormai di quei tempi dove ogni cosa veniva prodotta nella propria casa ne è rimasto solo il ricordo. Con la possibilitá di comprare un prodotto direttamente preparato, chi avrebbe piú voglia di sprecare tanta fatica per fare del sapone, beh in casi come questi ci si sbaglia molto. Infatti fare il sapone in casa è un'attività particolarmente semplice, che non richiedere abilità particolari né spese esagerate, anzi, è di certo un sistema più economico rispetto all'acquisto di saponi preconfezionati e in più ci permette di realizzare ogni volta dei pezzi personalizzati, con le nostre profumazioni e colorazioni preferite, ad esempio in questa guida vedremo come fare un sapone profumato al patchouli.

28

Occorrente

  • 100 ml di acqua naturale
  • 100 ml di acqua distillata
  • 400 gr di glicerina
  • 50 gr di patchouli tritato o olio essenziale di patchouli
  • Uno stampo grande o più stampini piccoli
  • Carta forno
  • Garza
38

La prima e più importante cosa da fare è procurarsi il patchouli, in commercio possiamo trovare sia la pianta essiccata e tritata, sia le gocce di olio o l'essenza pura. Nel nostro caso andremo a utilizzare il patchouli tritato. Prendiamo quindi le erbe e avvolgiamole in un paio di strati di garza o in un panno inodore, realizzando cosí una sorta di sacchetto. Ora, prendiamo una pentola, versiamo 100 ml d'acqua e 100 ml di acqua distillata, aspettiamo che arrivi al punto di ebollizione e immergiamoci il sacchetto lasciandocelo per circa 20 o 25 minuti. Passati questo lasso di tempo, rimuoviamo la pentola dal fuoco e successivamente il sacchetto dall' acqua.

48

Il secondo materiale di cui avremmo bisogno è una sostanza grassa, nel nostro caso andrá benissimo la glicerina, la quale si può trovare in commercio in vari colori, se utilizzeremo quella bianca potremmo far risaltare meglio i colori del nostro sapone. Per questo procedimento dovremmo prendere la glicerina e tagliarla in piccoli pezzi da far sciogliere in una pentola profonda e a fuoco molto basso, la glicerina fonde intorno ai 17°. Una volta sciolti, versiamo dentro questa pentola tutto il liquido preparato precedentemente e mescoliamo il tutto con un mestolo di legno, fino a che la soluzione non sará omogenea e abbastanza grassa. A questo punto spegniamo la fiamma.

Continua la lettura
58

A questo punto avremmo bisogno di uno stampo nel quale dovremmo versare tutto il composto appena preparato. Quindi, prendiamo lo stampo, rivestendolo all'interno con della carta da forno, lubrifichiamo questa con un olio, come quello d'oliva, senza esagerare e infine versiamo dentro lo stampo tutto il preparato ancora caldo. Riponiamo lo stampo in luogo asciutto della casa, senza ricoprirlo. Aspettiamo il periodo di tempo necessario affinché questo si indurisca, 24 ore dovrebbero essere sufficienti.

68

Una volta trascorso questo tempo potremmo osservare il nostro lavoro finito. Prendiamo quindi lo stampo, controlliamo se sia davvero asciutto, e se lo è, rimuoviamo il blocchetto di sapone. A questi punto, in base allo stampo che abbiamo scelto, possiamo lavorare o meno sul nostro blocco di sapone. Ad esempio se questo è abbastanza grande potremmo tagliarlo in piccoli pezzi e regalarli ai nostri amici, cercando anche di convincerli a provare questa esperienza di autosufficienza. Se il blocchetto è di medie dimensione potremo anche pensare di inciderlo con un coltellino così da rendere il nostro sapone ancora più personalizzato.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vogliamo possiamo utilizzare l'olio essenziale al posto del patchouli tritato, basterà aggiungerne qualche goccia alla glicerina durante lo scioglimento.
  • Se usiamo l'olio essenziale dobbiamo comunque aggiungere alla glicerina le parti di acqua: la glicerina pura non si presta a questo tipo di lavorazione.
  • Se vogliamo ottenere delle saponette colorate, sarà sufficiente aggiungere qualche goccia di colorante al composto prima di versarlo nello stampo, e mescolare per bene.
  • Oltre al metodo con la glicerina esistono altri metodi, altrettanto validi, per realizzare il sapone: nei link a fondo articolo i vari tutorial.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare delle piccole sculture di sapone

Il sapone è generalmente un sale di sodio o di potassio di un acido carbossilico alifatico a lunga catena; viene prodotto e usato per sciogliere le sostanze grasse nei processi di pulizia. Si prepara per mezzo di un processo denominato saponificazione,...
Altri Hobby

Bolle di sapone: la ricetta fatta in casa

Nell'immaginario collettivo le bolle di sapone evocano la magia. Le bolle ondeggiano sinuosamente. Rivelano i colori dell'arcobaleno. Giocano allegramente tra loro. Sfuggono alle mani tese per prenderle e...puf.. Svaniscono nel nulla. Chi di noi da bambino...
Altri Hobby

come fare bolle di sapone cubiche

Le bolle di sapone rappresentano sicuramente uno dei passatempi più amati dai bambini ma anche dagli adulti. Si tratta infatti di un gioco estremamente divertente da fare ed anche molto economico. Quello che occorre infatti è solamente un po' di acqua...
Altri Hobby

Come fare un sapone naturale con oil tea tree

Fino a quando non è diventata una prerogativa prettamente industriale, la produzione del sapone avveniva fra le pareti domestiche, a base di due soli e semplici ingredienti: un grasso e la soda caustica. Il ritorno alle origini della realizzazione tutta...
Altri Hobby

Come preparare il sapone al miele

Pensando al miele, ci si riconduce alla sua consistenza fluida e dorata ed al suo inebriante e leggero aroma. Il miele è una ricca sostanza dalle origini molto antiche. In passato era l'unico elemento dolcificante per pietanze e bevande. Anche gli usi...
Altri Hobby

Come fare le Bolle di sapone

Chi pensando alle Bolle di sapone non ritorna alla spensierata infanzia? La poesia di quelle sfere colorate dai raggi del sole che fluttuano nell'aria non ha eguali! Chi ha dei figli, sa bene che prima o poi si ritroverà ad acquistargliene una confezione....
Altri Hobby

5 idee per riutilizzare gli avanzi di sapone

L'arte del riciclo e del riutilizzo di materiali di scarto non è da tutti, però è possibile imparare con un po' di pazienza e costanza. Capita molto spesso che dopo aver utilizzato per lungo tempo una saponetta ne rimangano alla fine solo dei piccoli...
Altri Hobby

Come rendere meno scivolosa la vasca da bagno

La vasca da bagno è una delle zone in cui accadono la maggior parte degli incidenti domestici. Questo è dovuto al suo fondo scivoloso, che si amplifica nel momento in cui si cominciano ad utilizzare acqua e sapone. Per ovviare alle cadute. Ecco con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.