Come fare l'acqua di rose fatta in casa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Oggigiorno in commercio di acqua di rose se ne trova di ogni tipo, profumo e colore. Diverse marche di profumi e non solo si sono dedicate alla sua produzione e valorizzazione. In effetti, l'acqua di rose è una vera e propria lozione naturale con proprietà astringenti, lenitive e decongestionanti. Viene considerata, infatti, un antico rimedio per detergere, rinfrescare e tonificare pelle e viso. Oggi vedremo, quindi, come fare l'acqua di rose fatta in casa in modo assolutamente semplice, genuino e soprattutto naturale!

27

Occorrente

  • Petali di tre rose profumate
  • 250 ml di acqua naturale
  • 1,5 gr di conservante (circa 40 gocce)
37

Preparazione

La prima cosa da fare è quella di preparare tutto ciò che sarà la nostra base per fare la nostra acqua di rose. Quindi prendete 250 ml di acqua e versateli in un pentolino. Dopodiché lasciate riscaldare l'acqua a fiamma lenta, senza però portarla ad ebollizione. Nel frattempo, in un pentolino a parte, e quindi pulito, sfogliate i petali delle tre rose che vi siete procurati. È molto importante che le rose con cui vi procurerete i petali non abbiamo subito trattamenti con sostanze chimiche.

47

Procedura

Una volta che avrete riscaldato l'acqua ed avrete sfogliato tutti i petali in un pentolino a parte, potete versare l'acqua sui petali. Pressate leggermente con un cucchiaio per assicurarvi che tutti i petali vengano ricoperti dall'acqua calda. Una volta fatto ciò, chiudete il pentolino con un coperchio e lasciate macerare per circa dodici ore.

Continua la lettura
57

Imbottigliamento

Una volta passate le dodici ore circa di macerazione, prendere il pentolino e togliete il coperchio. Potrete subito notare come i petali rilasciano nell'acqua il loro colore e, soprattutto, il loro profumo. A questo punto prendete un colino e filtrate l'acqua in una bottiglietta aiutandovi con una garza di cotone. Una volta che avrete filtrato il tutto per bene, aggiungete quaranta gocce di conservante e mescolate per bene. Versate il tutto in una bottiglietta ed ecco pronta la vostra acqua di rose fatta in casa!

67

Dettagli

A pensarci bene, l'acqua di rose potrebbe essere un ottimo regalo per diverse occasioni. I regali fai da te, si sa, sono sempre molto apprezzati ma molto spesso si tratta di oggetti senza alcuna utilità che sono destinati a prendere polvere su qualche scaffale. Se una volta imbottigliata, l'acqua di rose fatta in casa, venisse etichettata e decorata in modo fine e carino (con nastrini vintage, fiorellini, fiocchetti o, perché no, qualche dedica speciale) potrebbe persino diventare uno splendido regalo di Natale per la nostra migliore amica o un regalo speciale per la festa della mamma!

77

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come preparare una saponetta alle rose

Se intendete cimentarvi nella realizzazione di un saponetta alle rose, potete eseguire il lavoro rispettando però alcune regole fondamentali, e nel contempo usando dei prodotti adeguati. In riferimento a ciò, nei passi successivi di questa guida troverete...
Casa

Come fare l’acqua profumata

L'acqua profumata è un prodotto dai molti benefici: può depurare la pelle da agenti irritanti (quali trucco residuo, esposizione agli elementi e all'inquinamento), o essere usata per creare un'atmosfera gradevole e rilassante se spruzzata sulla biancheria...
Casa

Consigli per pulire l'acqua di un acquario

Se vorreste lasciare vivere sani i vostri pesci in un acquario pulito, è bene prendersene cura costantemente e adottare alcuni accorgimenti per pulirne l'acqua. Se non sapete come fare, vi basterà continuare a leggere questi consigli. Prima di tutto...
Casa

Come riparare la grondaia che perde acqua

Grondaie e pluviali raccolgono e portano via l'acqua piovana che altrimenti cadrebbe giù dal tetto, andando ad erodere e macchiare la pavimentazione, la ringhiera e gli altri oggetti sottostanti. La l'aspetto più importante delle grondaie e che formano...
Casa

Come montare un depuratore d'acqua in casa

Se a volte è possibile risparmiare sui beni di lusso, quelli di prima necessità sono invece indispensabili e dunque è prevista mensilmente una spesa alta per i consumi alimentari, compreso l'acquisto di acqua in bottiglia. Nonostante nella maggior...
Casa

Costruire un depuratore per l'acqua

Un filtro biologico può essere tranquillamente realizzato in casa, è composto da tre strati separati di materiale biologico. È un metodo semplificato per filtrare le impurità presenti nell'acqua a partire dalle più grandi sino alle minuscole impurità....
Casa

Come fare l'acqua distillata

Distillare l'acqua può ritornare utile in molteplici casi. Vasta è, infatti, l'utilizzazione che si può fare dell'acqua distillata nei più svariati ambiti. Usata in molti settori, da quello domestico a quello medico ed industriale ad esempio, l'acqua...
Casa

Come gasare l'acqua

Sono stati recentemente introdotti sul mercato degli apparecchi in grado di gasare l'acqua naturale a proprio gusto, da leggermente a molto frizzante. Il risparmio economico di farsi l'acqua da soli è notevole, senza considerare quello ecologico, con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.