Come fare l'effetto decapato bianco su un mobile

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si parla di arredamento sono molteplici gli stili e il mode che ogni anno si alternano e coinvolgono chiunque ami curare nel dettaglio la propria casa. Negli ultimi tempi, uno degli stili più apprezzati è il cosiddetto shabby chic, un'espressione che serve a indicare quella tendenza che si caratterizza per la volontà di ridare vita ai mobili antichi, donando di conseguenza a tutto l'ambiente un tocco vintage che in un'abitazione non guasta mai. Per fare in modo che anche un nostro mobile riesca ad "invecchiare", c'è bisogno di adottare una tecnica molto utilizzata dagli amanti del fai da te che qui illustreremo: vediamo dunque come eseguire l'effetto decapato bianco.

26

Occorrente

  • spazzola metallica
  • lana d'acciaio
  • cera sbiancante in pasta
  • vernice bianca
  • guanti
  • mascherina
36

Preparare il luogo di lavoro

Iniziamo a descrivere a chi non fosse un intenditore che cosa si intende quando si parla di effetto decapato. Quando si utilizza questo termine ci si riferisce ad un mobile che viene parzialmente sverniciato, in modo da rendere volutamente evidente l'antichità del complemento d'arredo che decidiamo di trattare. Per ottenere l'effetto sperato risultano fondamentali due "ingredienti": la cera sbiancata trasparente e il pigmento bianco. Prima di cominciare l'operazione, è bene ricordare come la soluzione migliore sia quella di lavorare in un luogo aperto e arieggiato; se ciò non fosse possibile è bene comunque ventilare adeguatamente la camera in cui ci troviamo e proteggere mani e viso con guanti e mascherina.

46

Passare la spazzola metallica

La prima cosa che dovremo fare sarà passare la spazzola metallica sul mobile seguendone le venature e cercando di creare dei piccoli solchi sulla superficie del legno. Prendiamo adesso della lana d'acciaio e immergiamola in un secchio contenente la cera sbiancata e il pigmento bianco che avremo precedentemente unito; fatto ciò spalmiamo la pasta ottenuta senza essere precisissimi nel modo di procedere, facendo però attenzione a colmare quei solchi e quei pori che avevamo prodotto nel passaggio precedente; lasciamo ad asciugare il tutto per circa 30 minuti.

Continua la lettura
56

Lucidare il mobile

Strappiamo un altro pezzo di lana d'acciaio, immergiamolo nella cera per mobili, e strofiniamo nuovamente la superficie del mobile che adesso risulterà ricoperta dalla cera bianca che abbiamo da poco applicato. La nostra azione avrà l'effetto di rimuovere questa cera e starà solo al nostro gusto decidere la quantità da "scartavetrare" prima di fermarci. Prima di ritenere ultimato l'effetto decapato non dovremo far altro che lucidare il mobile, conferendogli quella lucentezza e quei riflessi che contraddistinguono le finiture in cera.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usare guanti e mascherina protettiva
  • Leggere attentamente la guida.
  • Questa guida è redatta a solo scopo informativo, perciò chiedete sempre suggerimento a persone esperte nel settore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Decorare Un Armadio Effetto Noce

A volte sorge la necessità di cambiare qualcosa nel proprio appartamento, acquistando magari mobili nuovi. Con le tecniche giuste, è tuttavia possibile realizzare grandi cose e soprattutto si possono avere arredi personalizzati. Se anche voi possedete...
Casa

Come Rivestire Un Comò A Effetto Foglia Oro

Se la tua passione è il fai da te ed in particolare la decorazione dei mobili, questa sintetica ed esauriente guida fa decisamente al caso tuo. Ripercorreremo le varie fasi necessarie per utilizzare la tecnica della foglia oro su un comò, in modo tale...
Casa

Come dipingere un mobile di legno senza carteggiare

Se in casa abbiamo un mobile che necessita di una ristrutturazione totale, in quanto si presenta piuttosto malconcio e soprattutto con delle superfici ruvide, possiamo ugualmente procedere senza tuttavia generare polvere, che si crea ad esempio se usiamo...
Casa

Come Eliminare La Biacca Da Un Mobile Vecchio

Molto rinomata ed utilizzata sin dall'antichità la biacca è una pittura speciale a base di piombo (da qui anche il nome bianco piombo), La vendita di quest'oggetto è proibita sotto forma di polvere in particolare nella comunità europea ed anche negli...
Casa

Come realizzare l'effetto di rigatino su mobili in legno

L'effetto rigatino è una finitura che viene applicata ai mobili in legno nel momento in cui vengono dipinti, è molto classica ma sempre di moda, tanto che la ritroviamo anche in una vasta gamma di mobili d'arredamento moderno, nelle versioni rovere,...
Casa

Come verniciare un mobile di legno senza carteggiare

Se in casa avete un mobile che ha bisogno di una ristrutturazione totale, in quanto ormai è ridotto molto male, e sopratutto ha delle superfici ruvide, potete verniciarlo ugualmente, evitando di carteggiare e di conseguenza evitando la creazione di polveri....
Casa

Come personalizzare un vecchio mobile

Trasformare vecchi mobili in nuovi pezzi funzionali è un modo intelligente ed economico per arredare la propria casa in maniera originale e personalizzata. Attraverso delle semplici tecniche di pittura, ad esempio, è possibile dare nuova vita a credenze,...
Casa

Tarli: come trattare il mobile

I mobili in legno sono molto eleganti ed hanno un fascino che non passa mai di moda, ma allo stesso tempo sono estremamente delicati. Infatti questi richiedono manutenzione e cura, altrimenti si rischia di rovinarli in modo irreparabile. Uno dei nemici...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.