Come fare la carta riso in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La carta riso o Washi, è un tipo di carta molto antica che proviene dal Giappone e si ottiene dalla trasformazione delle fibre vegetali di alcune piante: bamboo, frumento o riso. Può essere una carta neutra o colorata, ma ugualmente utile e molto fine per diversi manufatti artistici come: origami, collage, decoupage, lampade e disegni. La bellezza della carta riso si nota subito per la sua trasparenza quasi perlacea, e anche per la sua morbidezza e profumazione. È resistente ai collanti e all'umidità e con la sua trama simile ad un velo appena screziato di filamenti si presta egregiamente per creare splendidi separè per interni o tipiche porte giapponesi ma anche favolose tende per ambienti eleganti. Per quel che riguarda la pittura ad acquarello la carta riso regala sfumature diverse grazie alla lucentezza dovuta all'amido che contiene. Viene applicata su diverse superfici e quindi anche sul vetro dove trova un riscontro strabiliante. A questo punto, non resta che scoprire insieme come fare la carta riso in casa.

26

Occorrente

  • Arbusti o fibre vegetali delle piantine di riso, contenitori, acqua, telaio, mattarello, panni asciutti
36

Procurarsi le fibre vegetali

Per iniziare la lavorazione della carta riso è bene sapere che la tecnica vera e propria è diventata Patrimonio immateriale dell'Umanità e quindi si potrà solo eseguire una carta riso che assomiglia a quella originale. Comunque sia, volendo eseguire in casa la creazione della carta di riso bisogna raccogliere gli arbusti e le fibre delle piantine del riso o di altri vegetali ed ammorbidirle in acqua piuttosto calda.

46

Effettuare la pulizia delle fibre

Procedendo nella lavorazione si consiglia di passare gli stessi arbusti e fibre vegetali in un contenitore con acqua fredda dove resteranno per una notte intera. Il mattino seguente pulire a mano le fibre e spostarle su di un tavolo per la battitura. Quello che si ottiene deve essere versato in una vasca piena d'acqua.

Continua la lettura
56

Utilizzare un telaio con rete

Ora, eseguire diversi e frequenti lavaggi particolari sulle fibre vegetali che si trovano nella vasca d'acqua e dopo i numerosi trattamenti bisogna procurarsi un telaio composto da una rete molto fine e fitta sulla quale verrà depositato il composto che formerà più fogli di carta di riso. Ma la trasformazione è ancora lunga e occorre un po' di pazienza per ottenere un ottimo risultato. Infatti, il foglio di riso verrà successivamente pressato a dovere, per esempio con un mattarello, per togliere eventuali residui d'acqua, e solo dopo fatto asciugare completamente. La carta seccherà all'aria dopo averla adagiata su stracci e panni asciutti e alla fine dovrà essere impilata e stesa per ottenere i nostri utili ed eleganti fogli di carta riso fatta in casa.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il telaio può essere ottenuto con il fai da te utilizzando una cornice più un pezzo di zanzariera

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come isolare con la carta, il cotone o la carta stagnola

Esistono moltissimi metodi efficaci per isolare la casa. Infatti, il calore che si trova all'interno di una casa tende a disperdersi verso l'esterno ed è difficile poter raggiungere un certo equilibrio termico. I materiali isolanti più utilizzati sono:...
Materiali e Attrezzi

Come fare la colla di riso

Tra le colle naturali, la colla di riso, rappresenta quella più semplice da realizzare, in termini di materiali e di tempo, oltre ad essere una valida alternativa alla colla vinilica. La colla di riso, infatti, garantisce ottime prestazioni e permette...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere la carta per il découpage

Il découpage è l'arte di rendere colorato ed elegante qualsiasi oggetto, sia esso una bottiglia, un portagioie, un suppellettile o un mobile per la casa. Chi ha maestria con quest'arte, sa quanta creatività sia necessaria, ma allo stesso tempo è utile...
Materiali e Attrezzi

Come Usare La Carta Oleata

La carta oleata che acquistiamo al supermercato per cucinare e cuocere le pietanze in forno, senza rovinare teglie e pentole può rivelarsi uno strumento per il fai da te, davvero utile e comodo. È possibile, infatti, usare la comune carta oleata da...
Materiali e Attrezzi

Come Incidere La Carta

L'incisione della carta è un processo utilizzato per la creazione di oggetti in carta e cartoncino, come ad esempio i quaderni, le buste chiuse o degli album. Lo scopo di questa tecnica è quello di permettere il movimento della carta senza procurare...
Materiali e Attrezzi

Come incollare la carta al legno

Quando si svolgono delle attività di artigianato può succedere che venga richiesto l'incollaggio tra la carta e il legno. I normali adesivi molto spesso non sono adatti per questo tipo di procedura perché o non attacca bene il foglio oppure rischia...
Materiali e Attrezzi

Come usare la carta alluminio

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i lettori a capire come poter usare nel migliore dei modi la carta d'alluminio, senza incorrere in errori. Iniziamo subito con il dire che la carta d'alluminio che acquistiamo in rotoli e che chiamiamo comunemente...
Materiali e Attrezzi

Come ideare orecchini con la carta

Realizzare degli orecchini con la carta è uno modo per fare riciclo creativo. Esistono vari metodi per la loro creazione; in questo tutorial viene approfondita la tecnica "Quilling", detta anche "Filigrana di carta". Questa tecnica consiste nella realizzazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.