Come fare la colla di farina

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La colla è un elemento molto richiesto utile da usare a scuola dai bambini e a casa dagli adulti. Oltre a lavoretti con carta e cartoncino, la colla viene usata anche per piccole riparazioni quotidiane di oggetti semplici. Le colle che siamo soliti acquistare sono chimiche e altamente dannose alla nostra incolumità se ingerite. Quindi possiamo provare a farla in casa, in modo naturale e soprattutto senza alcuna controindicazione; solo così possiamo lasciare liberi i nostri bambini di lavorare manualmente con la colla senza preoccuparci. Come fare la colla di farina?

24

Perchè creare una colla fai da te?

Facciamo una colla fai da te non per motivi economici ma per creare qualcosa di naturale e senza alcuna controindicazione. Non sarà assolutamente dannosa nè l'eventuale ingestione nè tanto meno il suo odore. L'impiego di questa colla naturale a base di farina è finalizzata per lavoretti pratici con carta e cartone, poiché essendo naturale non possiede quella capacità di adesività della colla chimica che noi tutti conosciamo.

34

Modalità di preparazione

La procedura per realizzare la colla di farina è semplice e pratica, seguite però attentamente ogni passaggio. Occorrente: 1,5 litro di acqua 100 grammi di farina. Mettete sul fuoco una pentola con l'acqua che porterete in ebollizione, in un recipiente diluite la farina con un goccio d'acqua fredda. Non appena il composto sarà ben amalgamato e privo di grumi, versatelo nella pentola. Poi continuate a mescolare fino a quando il tutto non diventerà un composto fluido. Il prodotto però, essendo naturale e senza conservanti ha una durata massima di due giorni e va tenuto in frigo: se la si volesse riutilizzare aggiungete un pugno di sale e la conservazione si allungherà fino a una durata di cinque giorni. Se invece volete ottenere una colla con più adesione, quasi come quella in commercio, basterà aggiungere un cucchiaio da tavola pieno di zucchero, procedimento che però dovrà essere effettuato quando la farina sarà a bollore ancora sul fuoco.

Continua la lettura
44

Modalità di conservazione e consigli

Modalità di conservazione: vi consiglio di usare un barattolo di vetro. Questo permetterà alla colla di conservarsi fino a cinque giorni. Specifico che il tramutamento deve avvenire quando il composto è completamente freddo, per evitare la formazione di raccolta nel tappo dannosa sia per la conservazione, sia per l'adeguatezza della colla stessa. Un ultimo consiglio che voglio darvi, è quello di applicare un'etichetta al vostro barattolo con la scritta "colla" per evitare di scambiare il prodotto con un alimento e di ingerirlo. Adesso armatevi di pennello e liberate la vostra fantasia!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come preparare la colla vinilica in casa

La colla vinilica è una sostanza liquida dal colore bianco, molto uguale al colore del latte. La colla solitamente, non ha un odore tanto piacevole, mentre quello della colla vinilica non è per nulla fastidioso. Questa colla è ottima per incollare...
Altri Hobby

Come fare un fiocco di neve con la colla a caldo

La colla a caldo è uno strumento molto utile per incollare velocemente alcuni materiali leggeri come la carta, la plastica, il legno, etc. Essa normalmente viene venduta sotto forma di bastoncini di forma cilindrica, i quali vanno inseriti in un'apposita...
Altri Hobby

Come creare un cuore con spago e colla vinilica

In occasione della festività di San valentino si cerca, sempre, qualcosa di originale da regalare al proprio innamorato. Se non si ha una una minima idea di che cosa si può regalare al proprio lui, questa è la guida che fa al caso tuo. Vedremo, infatti,...
Altri Hobby

Come creare delle infradito con la colla a caldo

Amanti delle scarpe e del fai da te, questa guida fa proprio al caso vostro. Quando pensate all'estate, la prima calzatura che vi viene in mente è sicuramente l'infradito. La classica ciabatta costituita da una suola, generalmente, in gomma e da delle...
Altri Hobby

Come decorare i bordi nello scrapbooking

In questa guida ci soffermeremo sulla spiegazione di come riuscire a decorare i bordi nello scrapbooking. Lo Scrapbooking rappresenta un hobby che sta prendendo piede soprattutto negli ultimi tempi grazie al digitale e che serve a mantenere vivi i nostri...
Altri Hobby

Come creare una bomboniera con la pasta al sale

La bomboniera (contenitore di "bon-bon") è un tipo di oggetto augurale, in genere contenente confetti, che tradizionalmente si regala in occasioni importanti e ai convenuti a una cerimonia festosa. La bomboniera è il regalo proverbiale degli sposi in...
Altri Hobby

Come fare una bambolina con la pasta di mais

Se amiamo l'arte della scultura, e ci vogliamo divertire in casa magari coinvolgendo i nostri bambini, possiamo fare alcuni oggetti decorativi oppure creare delle statuine come ad esempio una bambolina. A riguardo di quest'ultima, è importante sapere...
Altri Hobby

Come indurire la carta

La carta è uno dei materiali più utilizzati per realizzare lavori originali. Tuttavia data la scarsa consistenza, specie per quella di giornale, è necessario farla indurire e renderla resistente. Così facendo risulterà adatta sia all'uso a cui è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.