Come fare la disinfestazione delle formiche

Tramite: O2O 08/11/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nei mesi primaverili ed estivi può accadere che una colonia di formiche tenti di entrare in casa, attirata da alimenti quali il pane, lo zucchero e la frutta, oltre che da vari rifiuti. Le formiche molto possono essere abbastanza fastidiose, dal momento che riescono a superare anche le ante delle dispense che riteniamo essere ben chiuse. Pertanto, con buona frequenza può capitare di riuscire a visualizzarne un gran numero senza alcun genere di preavviso. Liberarsi in fretta e furia dalle formiche può diventare, per questo motivo, una vera e propria emergenza. In questa semplice ed esauriente guida andremo a vedere come è possibile procedere per effettuare una corretta disinfestazione che non risulti essere dannosa per chi la mette in atto e per i propri animali domestici. Vediamo, dunque, cosa fare in questi casi.

26

Individuare il punto d'ingresso

Per prima cosa andremo a spiegare come occorre comportarsi nel caso in cui le formiche si siano introdotte nella propria abitazione, senza avere ancora fatto il loro nido. In questo caso è necessario andare ad osservare il loro percorso, per poi seguirlo a ritroso, in modo tale da riuscire a visualizzare da quale parte di ingresso entrano. Tutto questo rappresenta un'operazione relativamente semplice da compiere. Generalmente è possibile osservarle nella loro incursione del mattino. Una volta individuato il loro punto di ingresso, che potrebbe essere anche inaspettato, ossia non necessariamente una porta oppure una finestra, è buona regola attendere la fine della loro incursione. Nel caso in cui si dovesse tentare di ostruire immediatamente il loro passaggio, le formiche ancora all'interno della casa tenderanno a disperdersi e diventerà molto complicato eliminarle. Quando saranno tornate tutte quante nel loro nido, all'esterno, è consigliabile sigillare il punto di entrata con il materiale ritenuto più idoneo possibile. Il silicone può essere assolutamente efficace ed è disponibile in diversi colori. Per questo motivo nemmeno si noterà un granché. In situazioni di emergenza sarà anche possibile andare ad utilizzare uno stucco economico. Occorre, successivamente, nettare con un po' di acqua e di bicarbonato i mobili che sono abitualmente frequentati dalle colonia di formiche. Inoltre è buona regola spazzare i pavimenti, asportando ciascun residuo di cibo e sporcizia, per poi lavare accuratamente mediante l'utilizzo di acqua e di detersivo. Occorre dissuaderle dal tornare all'interno, spruzzando presso le aree di più probabile accesso (quindi le porte e le finestre) un po? di aceto oppure una tisana di acqua e di peperoncino. Nei giorni successivi, inoltre, è necessario pulire meticolosamente i pavimenti, per poi spargere il materiale repellente. Fatto tutto questo, si noterà che molto spesso rivolgeranno le loro attenzioni in altri luoghi.

36

Rintracciare e svuotare il nido

A tal proposito, invece, andremo a vedere come occorre comportarsi nel caso in cui le formiche si siano introdotte in casa ed hanno fatto il proprio nido. Una volta che si sono insediate, la loro rimozione è sicuramente più difficile rispetto al caso proposto precedentemente ma non impossibile, se non in gravissimi casi che richiederanno l'intervento di ditte specializzate. La prima operazione da effettuare, ovviamente, è quella di rintracciare il nido. Appena individuato quest'ultimo, è necessario procedere allo svuotamento. A tal proposito occorre utilizzare un aspirapolvere abbastanza potente, con l?accessorio a beccuccio. Quindi, è fondamentale insistere particolarmente sul punto di ingresso delle formiche. Per metterlo a nudo può capitare di dover temporaneamente rimuovere, con delicatezza, il battiscopa oppure altri elementi mobili dell'arredamento. Quindi si devono aspirare, pazientemente, tutte quante le formiche che si notano, per poi portare il sacchetto lontano dalla propria abitazione, in modo tale che non riescano a rientrare. Nel caso, invece, in cui il sacchetto dovesse essere lasciato nell'aspirapolvere per troppo tempo, le formiche potrebbero liberarsi. Occorre eseguire tutta quanta la pulizia come abbiamo descritto nel precedente passo, avendo cura di sigillare gli ingressi, rendendo repellente la zona interessata. Quando si avrà terminato di agire, occorrerà ripristinare la parte interessata e rimontare tutto quanto ciò che è stato eventualmente rimosso.

Continua la lettura
46

Pulire, sigillare e rendere repellente la zona interessata

Per prevenire le infestazioni è necessario eseguire essenzialmente tre azioni. Queste procedure sono quelle di pulire, sigillare e di rendere repellente la zona interessata. Se le formiche entrano è soltanto perché loro trovano troppo semplice il loro accesso al cibo. Per questo motivo è necessario tentare di rendere la propria dimora meno appetibile, pulendo accuratamente e controllando eventuali perdite e ristagni d?acqua, soprattutto la presenza di briciole nelle dispense. Occorre, inoltre, evitare di lasciare aperte le confezioni di zucchero o di biscotti, anche se sono "custodite" nella dispensa. Ovviamente si devono portare fuori i rifiuti con una maggiore frequenza. Sul finire dell?inverno è buona regola, inoltre, andare a controllare muri e gli infissi alla ricerca di danni e di fessure, in modo tale da porvi tempestivamente riparo.

56

Utilizzare pesticidi chimici

Nel caso malcapitato, invece, in cui le formiche dovessero risultare particolarmente insensibili agli interventi descritti nei passi precedenti, soltanto in questo caso si dovrà ricorrere all'utilizzo di agenti pesticidi chimici, limitando l?uso a zone mirate ed applicandone delle quantità minime. I pesticidi rappresentano, infatti, un vero e proprio veleno sia per gli uomini che per gli animali che vivono con noi, ed utilizzarli vuol dire incorrere nel rischio di provocare dei danni alla salute ed all'ambiente. Per limitarli è necessario leggere scrupolosamente le istruzioni e selezionare il metodo più consono alle proprie abitudini. Se un prodotto di questo tipo deve essere applicato sul pavimento per intercettare la colonna, è buona regola scegliere le zone coperte dai mobili, in modo tale da evitare di diffonderlo con il calpestio. Se occorre disinfestare un nido, è buona norma aprilo, per poi svuotarlo mediante l?aspirapolvere, dosare la quantità di veleno da utilizzare e richiuderlo. È importante svuotare prima il nido, dal momento che le formiche che ne uscirebbero spargerebbero il veleno ovunque.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come fare la disinfestazione dei topi

La guida riporta alcuni metodi che aiutano ad allontanare i topi dalle vostre case. Nel caso in cui l'avvistamento di topi fosse frequente, allora è fondamentale una disinfestazione prima che si crei una situazione di invasione vera e propria. Considerate...
Giardinaggio

Come difendere gli alberi da frutto dalle formiche

Belli, maestosi e produttori di zuccherine leccornie. Sono gli alberi da frutto che colorano il nostro frutteto, portando in tavola il meglio che la natura sa offrire. Ma cosa accade quando arriva la bella stagione e le formiche fanno capolino sul tronco...
Giardinaggio

Come difendere l'orto dalle formiche

Una fastidiosa preoccupazione per chi possiede un giardino o un orto, è quella di difendere le seminagioni dalle formiche, infidi insetti che si nascondono negli angoli più remoti del nostro raccolto. Infatti le formiche posso arrecare danni gravissimi...
Giardinaggio

Come allontanare le formiche dai tronchi degli alberi

Con l'arrivo della bella stagione, è inevitabile il momento in cui sorge lo spiacevole problema di zanzare, insetti e sopratutto formiche. Se questi problemi non vengono controllati in tempo, si può andare in contro alla rovina delle piante e degli...
Giardinaggio

Come fare la disinfestazione degli scarafaggi

In estate è molto frequente sia nelle città così come nelle case, l'invasione degli scarafaggi che proliferano in particolare in zone umide dove vi sono crepe e buche nei muri, o in presenza di scarichi fognari non tenuti perfettamente igienizzati....
Giardinaggio

Come eliminare le formiche dalle piante

Gli insetti sono specie viventi da cui si possono trarre moltissimi insegnamenti. Nonostante ciò, ce ne sono alcuni che potrebbero diventare con il tempo delle vere e proprie calamità per la vita di ogni giorno, sia che si tratti della propria casa,...
Giardinaggio

Come combattere la processionaria del pino

I pini sono degli alberi bellissimi, che abitano la maggior parte delle campagne italiane, e non è infrequente trovarli come alberi nei giardini di ogni villetta. Purtroppo però questo splendido albero è abitato periodicamente da alcuni piccoli animaletti...
Giardinaggio

Come preparare un insetticida naturale

Chi ha il pollice verde, conosce bene il pericolo degli insetti. Capita infatti, che dopo tante cure e tempo dedicato alle nostre piante, tutto venga vanificato dall'attacco di questi parassiti. Invece di fare uso dei classici insetticidi che si trovano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.