Come fare la pacciamatura con un telo biodegradabile

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando si possiede un terreno da adibire ad orto, giardino o frutteto, la pacciamatura è una tecnica molto importante: si tratta, infatti, di proteggere con apposite coperture un'area coltivata, ed eseguendola, non solo viene agevolata la crescita delle nuove piante, ma è possibile offrire loro una corretta protezione durante i freddi mesi invernali. A tal proposito, nei prossimi passaggi, vi illustrerò come fare un buon lavoro di pacciamatura rispettando la natura, in quanto andrete ad utilizzare un telo biodegradabile, prodotto con derivati di mais. Otterrete ottimi risultati ed eviterete di procurare danni all'ambiente. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Telo biodegradabile
  • zappa o fresa
  • piantabulbi
37

Come prima cosa, in agricoltura, la pacciamatura del terreno effettuata con elementi organici, inorganici o con teli di plastica, rappresenta ormai una lavorazione in forte crescita. È apprezzata da molti, poiché impedisce lo sviluppo di quasi tutte le tipologie di erbe nocive, esclude l'eccessiva evaporazione dell’acqua dal suolo ed agevola i trapianti e le manipolazioni delle piantine da mettere a dimora. Inoltre, è utile per poter ottenere anticipatamente le varie colture: infatti, tramite tale procedura, il terreno impiega meno tempo a riscaldarsi ed offre produzioni maggiori con qualità migliori.

47

Successivamente, nei casi tradizionali, viene utilizzato un film in materiale plastico prodotto con elementi derivanti dal petrolio, da rimuovere ogni volta e da smaltire come "rifiuto speciale", ma per provvedere a ciò, occorre sostenere dei notevoli costi: ecco dunque che il telo biodegradabile, creato con un materiale naturale ottenuto sfruttando l'amido di mais, rappresenta un’alternativa molto più efficiente, poiché permette sia di rispettare l’ambiente e sia di risparmiare denaro. È, infatti, sufficiente praticare una semplice fresatura a fine ciclo, per degradare completamente il prodotto.

Continua la lettura
57

Per stendere il telo biodegradabile, ecco come si deve procedere: occorre preparare il terreno arandolo o zappandolo e irrigandolo abbondantemente. Per evitare che il vento lo alzi, è necessario ancorarlo scavando dei solchi lungo l'intero perimetro da coprire: vi si inseriscono i bordi del telone e si ricoprono con il terriccio ben pressato, eventualmente appoggiando anche qua e là dei grossi sassi oppure dei mattoni. Con l'aiuto di un piantabulbi, vanno praticati sul film dei fori a distanza prefissata in cui mettere a dimora le pianticelle. Buon lavoro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ottenere buone colture, sarebbe bene adagiare il telo circa ogni 6 mesi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Fare La Pacciamatura Con I Teli Di Plastica

Avete un orto e volete preservare l'umidità del suolo, la fertilità e bloccare lo sviluppo di erbe che infesterebbero le vostre piantine? La pacciamatura con i teli in plastica è uno dei metodi più efficaci che fa per voi. Le stesse aziende agricole...
Giardinaggio

Come eseguire la pacciamatura

Cos'è la pacciamatura? In parole povere si può considerare come una coperta che tiene al caldo il terreno durante i periodi invernali, e lo protegge dal caldo durante quelli estivi. La pacciamatura per lo più viene usata per proteggere il terreno intorno...
Giardinaggio

Come effettuare la pacciamatura alla pianta di fragole

Sono tantissimi i sistemi per fare in modo che la pianta si preservi nel corso delle stagioni meno favorevoli. Uno dei più utili e importanti è senza ombra di dubbio la pacciamatura, che la lo scopo di mantenere in forma la pianta in qualsiasi momento...
Giardinaggio

Come fare la pacciamatura in vaso

Ogni pianta, come sappiamo già, hanno bisogno di cure costanti poiché possono risultare sensibili alla temperatura e ai suoi sbalzi: alcune di esse per poter vivere, hanno bisogno di avere un clima mite o caldo, altre quello rigido o fresco. Per evitare...
Giardinaggio

Come effettuare rincalzatura e pacciamatura delle rose

Se siamo degli amanti dei fiori e vogliamo provare a realizzare un bellissimo angolo fiorito sul balcone o nel giardino della nostra abitazione, tutto quello che dovremo fare, sarà provare a ricercare su internet alcune pratiche guide che ci illustreranno,...
Giardinaggio

Come installare la tela schermante per pacciamatura

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire come poter installare, la tela schermante per la pacciamatura. Cercheremo di realizzare il tutto mediante il metodo del fai da te e del giardinaggio, in modo da poter mettere in pratica...
Giardinaggio

5 semplici consigli per ottenere un prato magnifico

Per allestire nel nostro giardino un prato perfetto e in tipico stile inglese, è necessario seguire alcune linee guida, basate in genere sull'uso corretto di terriccio, attrezzi, concimi e antiparassitari. In questa lista troviamo quindi 5 semplici consigli,...
Giardinaggio

Come preparare un'aiuola nel proprio giardino

Senza dubbio il giardino è un'are di relax per eccellenza di casa nostra. Chi ha la fortuna di averlo, avrà al possibilità di passare tutto il tempo libero che si vorrà all'aria aperta, con tutti i comfort che offre l'appartamento. È usuale mettere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.