Come fare la pacciamatura in vaso

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ogni pianta, come sappiamo già, hanno bisogno di cure costanti poiché possono risultare sensibili alla temperatura e ai suoi sbalzi: alcune di esse per poter vivere, hanno bisogno di avere un clima mite o caldo, altre quello rigido o fresco. Per evitare di creare problemi alle nostre piante, è necessario eseguire la pacciamatura, anche in vaso; essa viene utilizzata per proteggere piante e fiori da un eccesso di caldo o freddo, ma principalmente, seguendo questa guida, capiremo come fare un'ottima pacciamatura in vaso.

26

Occorrente

  • Torba e foglie secche.
36

Innanzitutto è bene ricordare che per eseguire la pacciamatura in vaso, abbiamo bisogno di utilizzare del materiale naturale, come ad esempio delle foglie secche, che sono in grado di creare uno strato protettivo sul terreno, ma anche la torba, un composto organico di resti vegetali. Per prima cosa, bisogna smuovere leggermente il terriccio superficiale e, contemporaneamente, si deve prestare attenzione alle radici meno profonde, stando attenti a non danneggiarle. Adesso iniziamo ad innaffiare bene il terreno con acqua, prendiamo la nostra torba ben asciutta e ricopriamo il terreno con uno strato doppio. Pressiamo bene con le mani distribuendo la torba in modo uniforme, così da farlo aderire bene.

46

In alternativa, possiamo usare anche pratici cannicci appositamente trattati. Sono reperibili nei consorzi di agraria. I prezzi sono vantaggiosi e si possono usare sia contro il freddo sia contro il caldo. La pacciamatura, in vaso o meno, è efficace anche contro le erbacce infestanti. Per questo motivo è sempre un'ottima idea effettuarla. Garantisce più ombra durante le estati afose e riduce la necessità di innaffiature. Grazie alla pacciamatura in vaso il terriccio resta umido più a lungo. Inoltre rilascia nel terreno preziose sostanze nutrienti per la flora di casa.

Continua la lettura
56

Se invece, dobbiamo proteggere la nostra flora dalle temperature rigide, è bene fare una miscela di sabbia di fiume alla torba. Garantisce una protezione ancora maggiore dal freddo. Il successivo strato della pacciamatura in vaso dovrà essere effettuato con della semplice paglia e foglie secche. Sono entrambi due elementi facili da trovare, che potremo procurarci facilmente da soli. Innanzitutto occorre distribuire la paglia sul terreno, sempre in maniera uniforme. Successivamente stendiamo su di essa le foglie secche e asciutte. Di tanto in tanto dobbiamo comunque ricordare di innaffiare le piante secondo le loro specifiche esigenze. Questa operazione è perfetta per tutte le nostre piante di casa, soprattutto quelle all'esterno.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Fare La Pacciamatura Con I Teli Di Plastica

Avete un orto e volete preservare l'umidità del suolo, la fertilità e bloccare lo sviluppo di erbe che infesterebbero le vostre piantine? La pacciamatura con i teli in plastica è uno dei metodi più efficaci che fa per voi. Le stesse aziende agricole...
Giardinaggio

Come effettuare la pacciamatura alla pianta di fragole

Sono tantissimi i sistemi per fare in modo che la pianta si preservi nel corso delle stagioni meno favorevoli. Uno dei più utili e importanti è senza ombra di dubbio la pacciamatura, che la lo scopo di mantenere in forma la pianta in qualsiasi momento...
Giardinaggio

5 consigli per eseguire la pacciamatura

La pacciamatura di un terreno è una pratica diffusa sia nelle aziende agricole sia negli orti privati. Questa tecnica consiste nella copertura del terreno nel quale le piante crescono tramite materiali che mantengono la temperatura del suolo. Questa...
Giardinaggio

Come fare la pacciamatura con un telo biodegradabile

Quando si possiede un terreno da adibire ad orto, giardino o frutteto, la pacciamatura è una tecnica molto importante: si tratta, infatti, di proteggere con apposite coperture un'area coltivata, ed eseguendola, non solo viene agevolata la crescita delle...
Giardinaggio

Come effettuare rincalzatura e pacciamatura delle rose

Se siamo degli amanti dei fiori e vogliamo provare a realizzare un bellissimo angolo fiorito sul balcone o nel giardino della nostra abitazione, tutto quello che dovremo fare, sarà provare a ricercare su internet alcune pratiche guide che ci illustreranno,...
Giardinaggio

Come installare la tela schermante per pacciamatura

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire come poter installare, la tela schermante per la pacciamatura. Cercheremo di realizzare il tutto mediante il metodo del fai da te e del giardinaggio, in modo da poter mettere in pratica...
Giardinaggio

Come proteggere dal freddo le piante in vaso

Quando giunge l'inverno sono molte le piante che non resistono alle temperature rigide. Alcune di esse sono più sensibili di altre e rischiano di non sopravvivere. Questo accade in particolare nelle aree più a nord, dove il clima è più freddo. Le...
Giardinaggio

Come coltivare la mimosa in vaso

La mimosa è una pianta originaria dell’Australia, appartenente alla famiglia delle Mimosacee che si propaga bene nelle zone mediterranee, poiché in queste aree trova le condizioni climatiche più adatte al proprio accrescimento. In Italia è molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.