Come fare la scartavetratura manuale

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Chi intende restaurare un mobile, una porta, una finestra o qualsiasi altro componente della propria casa o d'arredo deve sapere che è fondamentale provvedere alla scartavetratura dello stesso per eliminare la vernice presente sulla superficie e portare a vivo il legno prima procedere ad applicare la nuova vernice. Questo perché applicando della nuova vernice su quella vecchia il colore non potrebbe attecchire bene sulla stessa e rischierebbe di danneggiarsi velocemente o creare un effetto visivo sgradevole. Nella seguente guida vedremo proprio come fare la scartavetratura in modo manuale e veloce.

27

Occorrente

  • Carta vetrata
  • Guanti
  • Panno in cotone
  • Listello di legno
37

La prima operazione da compiere per scartavetrare correttamente il vostro mobile in legno è quello di pulire la superficie dello stesso da eventuali tracce di polvere o di ragnatele. In questo modo potrete avere una superficie perfettamente liscia su cui iniziare a lavorare. Eseguita una prima pulizia con un semplice panno di cotone, dovrete prendere dei guanti e indossarli per evitare di graffiarvi con delle eventuali schegge. Prendete quindi una striscia di carta vetrata per iniziare a carteggiare il mobile.

47

Avvolgete per bene la striscia di carta vetrata ad un listello sagomato di legno, in modo tale da avere la superficie della carta ben tesa sul listello di legno o, in alternativa, avvolgetela attorno al palmo della vostra pano. A questo punto, potrete iniziare a scartavetrare, facendo attenzione a non ferivi le dita, in particolar modo quando vi apprestate a carteggiare le zone più difficili da raggiungere. Per carteggiare manualmente il vostro mobile dovrete semplicemente eseguire dei movimenti rotatori. Potrete, in alternativa, strofinare la superficie del mobile con la carta vetrata andando avanti ed indietro e, poi, a destra e a sinistra. In questo modo sarete sicuri di aver eliminato tutte le tracce di vernice.

Continua la lettura
57

Infine, dopo avrete scartavetrato l'intera superficie del mobile, dovrete sostituire la carta vetrata con un altro pezzo di carta vetrata a grana più fine. Carteggiate quindi nuovamente tutto il vostro mobile, in modo da ottenere la superficie decisamente più liscia e pulita. Un'importante raccomandazione è quella di non insistere sempre negli stessi punti troppo a lungo, ma di scartavetrare in modo il più uniforme possibile. Per terminare il lavoro, dovrete nuovamente pulire il mobile con una pezza umida prima di procedere con verniciatura definitiva.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitare di insistere a lungo sulla stessa zona, per eseguire una scartavetratura che sia il più uniforme possibile.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come pulire le lame di un rasoio manuale

Farsi la barba con un rasoio manuale è ancora molto diffuso, e soprattutto è il metodo preferito da parte della maggior parte degli uomini. Il taglio netto del pelo e in profondità, consente infatti una rasatura perfetta, e non irrita il viso, come...
Bricolage

Costruire un banco da lavoro con i pallet

I pallet sono delle strutture in legno che stanno spopolando nel mondo del fai da te. Si tratta infatti di elementi versatili, pronti a trasformarsi in complementi d'arredi in modo unico ed originale. Con i pallet è anche possibile realizzare diversi...
Bricolage

Come fresare il legno

Come vedremo nel corso di questo tutorial, con un po' di impegno e una minimo di dimestichezza manuale, è possibile fresare il legno facilmente, utilizzando le tecniche corrette e senza investire cifre economiche considerevoli. Vediamo dunque di seguito...
Bricolage

Come realizzare un tronco attaccapanni

Bricolage: un'attività manuale che consiste in piccoli lavori che una persona, generalmente non professionista, esegue per proprio conto e propria soddisfazione. Tra le tante attività che di solito sono associate alla nozione di fai da te possiamo ricordare:...
Bricolage

Come costruire una lanterna d'arredo

Se possiedi una certa dimestichezza manuale con il decoupage e desideri scoprire come sia possibile creare una lanterna con la tecnica del fai da te, ti consiglio di seguire con attenzione i pochi passi di questo tutorial, ti indicherò alcune dritte...
Bricolage

Come tagliare il legno

Nella realizzazione delle strutture in legno non basta l'aver a propria disposizione tutta l’attrezzatura necessaria, ma serve pure il saperlo lavorare e rifinire nel migliore dei modi. Alla luce di ciò, assume grande rilevanza il lavoro manuale e...
Bricolage

Come Disegnare Delle Cornici Sulle Pareti

Gli amanti del dècoupage, sanno come sia possibile realizzare autonomamente, non solo oggetti con un po' di pazienza e dimestichezza manuale, ma anche creare a mano libera delle piccole opere (ad esempio cornici disegnate sul muro), che non hanno nulla...
Bricolage

Come fare dei portacandele con i bicchieri

Se in casa abbiamo bicchieri scompagnati fra loro, oppure calici che ormai non usiamo più da tempo, possiamo utilizzare questi oggetti per realizzare interessantissimi portacandele con i quali arredare la nostra abitazione. La loro creazione è molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.