Come fare la vernice ad acqua per il legno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Per ottenere un giardino ben curato, è fondamentale effettuare la manutenzione delle recinzioni in legno. Con il trascorre del tempo, infatti, queste ultime vengono rovinate dagli agenti esogeni (vento, sole, pioggia) ma, con un'adeguata cura, è possibile riportale all'aspetto iniziale. Per fare ciò, in commercio, esistono vari tipi di vernici (ad acqua, all'olio, acriliche, a base di resine sintetiche) ma non tutte sono eco-sostenibili e, il più delle volte, il costo è troppo elevato. Tuttavia, nei successivi passi di questa guida, vi spiegherò come fare una vernice ad acqua per il legno.

27

Occorrente

  • 150 gr di farina 00
  • 1,5 l di acqua
  • 150 ml di olio di semi di girasole
  • 400 gr di pigmento
  • guanti
37

Dividere la farina in tre parti uguali

Anzitutto, il primo passo da compiere consiste nel dividere la farina in tre parti uguali. Inserite la prima parte in una pentola ed aggiungete dell'acqua, quindi mescolate affinché otteniate un composto omogeneo. Ripetete l'operazione altre due volte finché esaurirete tutta la farina, dopodiché aggiungete l'acqua restante e cuocete il composto a fuoco lento per 10 minuti. Quando la consistenza sarà diventata simile a quella di una salsa, rimuovete il composto dal fuoco ed aggiungete lentamente il pigmento (il colore a vostra scelta), mescolando il tutto per eliminare eventuali grumi. La quantità di pigmento è sufficiente per ottenere un colore di media copertura tuttavia, se desiderate un colore più acceso, aggiungete ulteriori 30 grammi di pigmento.

47

Aggiungere l'olio di semi di girasole

Successivamente, rimettete la pentola sul fuoco ed aggiungete 50 ml di olio di semi di girasole, facendo bollire il composto per circa 5 minuti. In seguito, aggiungete il restante olio e continuate a mescolare. Cuocete la vernice a fuoco lento per 30 minuti, mescolando ogni 3 minuti. Trascorso il tempo di cottura fate raffreddare la vernice. Quest'ultima potrà essere subito utilizzata e conservata a lungo in cantina, lontana dai raggi del sole. Il tempo di conservazione della vernice è dai 5 ai 10 anni ed il costo è notevolmente inferiore rispetto a quello delle vernici disponibili sul mercato.

Continua la lettura
57

Carteggiare la superficie prima di utilizzare la vernice

Questa vernice andrà applicata sul legno asciutto (preferibilmente non ancora verniciato) e lasciata essiccare al sole ad una temperatura di circa 20°. Per una migliore resa, vi consiglio di carteggiare la superficie con della carta vetrata, per poi dare una seconda mano dopo un paio d'ore e, se necessaria, anche una terza. Vista la composizione ecologica della vernice, non dovrete preoccuparvi di eventuali vapori tossici, come spesso accade con le vernici industriali. Infine, per la pulizia dei pennelli, sarà sufficiente lavarli con del semplice detersivo per i piatti e sciacquarli.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come applicare la vernice a spruzzo

La verniciatura di un oggetto è un passaggio molto delicato, che deve essere fatto in modo preciso e mirato. Infatti una volta aderita, la vernice è molto difficile da togliere, a meno che non si ricomincia tutto il lavoro daccapo. Una tipologia di...
Casa

Come togliere l'odore di vernice dai mobili nuovi

Quanti di voi, appena sposati o nel momento di andare a convivere, siete andati ad abitare in una casa nuova di zecca, arredata di tutto punto con i vostri gusti e con mobili nuovissimi? Sicuramente un piacere per gli occhi! Ma per il naso? Spesso l'odore...
Casa

Come eliminare la vernice dalle piastrelle

In seguito a dei lavori in uno o più ambienti della vostra casa, ristrutturazioni, ma anche semplice verniciatura alle pareti, vi potete trovare nella situazione, specialmente in cucina e in bagno, ma anche sui pavimenti, di dover rimuovere delle macchie...
Casa

Come togliere la vernice dai termosifoni in ghisa

I termosifoni in ghisa quando vengono installati si presentano grezzi, ovvero soltanto con uno strato di antiruggine oppure con della specifica vernice biancastra. Volendo eliminarla, per rendere la superficie più consone al design impostato in casa...
Casa

Come fare pittura lavagna: vernice fai da te

Rendere la vostra casa unica ed originale può sembrare un compito complicato che richiede inventiva e molta fantasia, attenersi ai classici schemi decorativi vi sembra molto più facile nella scelta di mobili e soprammobili, quadri e cornici, carta...
Casa

Come prendersi cura delle scarpe di vernice

Prendersi cura delle scarpe è un compito al quale non ci si può e non ci si deve sottrarre, perché significa contestualmente prendersi cura dei piedi, sui quali poggiamo e che sostengono tutto il nostro corpo. Pertanto, dopo aver acquistato un bel...
Casa

Come riparare una serratura bloccata dalla vernice

Quante volte può capitare di fare dei lavori in casa e di incorrere in qualche imprevisto? Alcuni di questi avvengono avvengono durante lo svolgimento di operazioni delicate, come può essere la verniciatura. Potrebbe succedere, infatti, che mentre verniciamo...
Casa

Come rimuovere la vernice dalla porta scorrevole in vetro

Riverniciare casa, richiede sempre un gran lavoro di preparazione. La prima cosa da fare è senza dubbio, oltre quella di ricoprire i mobili e il pavimento con del cellophane, utilizzare del nastro adesivo per le zone più nascoste e meno protette dai...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.