Come fare le rose di carta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Per decorare gli ambienti casalinghi si può dare sfogo alla propria creatività ed alle abilità manuali per riuscire a realizzare oggetti sostitutivi di quelli d'arredo, magari contando anche sull'uso di materiali da riciclare. Ad esempio, per poter riempire un angolo della propria casa con un bel mazzo di rose, che diano colore e vivacità, si può optare per il fai-da-te attraverso la creazione di rose di carta; potranno essere realizzate di un solo colore, magari coordinate con le tonalità dell'arredamento domestico, oppure variopinte per donare un'atmosfera più allegra all'insieme. In questa guida vi illustriamo, passo dopo passo, come riuscire a fare le rose di carta con le proprie mani: il vostro lavoro sarà così perfetto che sembreranno fiori freschi.

27

Occorrente

  • Carta velina
  • forbici
  • matita
  • fil di ferro
  • colla
37

Realizzare i petali

Per iniziare la realizzazione delle vostre rose di carta si può tagliare una striscia di carta velina del colore prescelto: essa deve avere un'altezza pari a 8 centimetri e lunghezza di 70 centimetri circa; piegarla quindi a metà una prima volta e poi un'altra ancora, poi piegarla in tre parti uguali e infine ancora una volta a metà fino ad ottenere ventiquattro strati di carta sovrapposti l'uno sull'altro. Disegnare e tagliare una punta leggermente arrotondata, come i petali delle rose vere in modo da avere a disposizione dodici petali.

47

Disegnare e creare gli stami

Per rendere la forma della rosa il più naturale possibile, si possono modellare i petali passando la matita o il dorso delle forbici sotto ogni petalo e arrotondandone l'orlo all'infuori. Tagliare quindi una striscia di carta velina gialla, che andrà poi sfrangiata con l'aiuto delle forbici, per formare il ciuffo degli stami, in seguito, tagliare un pezzo di fil di ferro lungo 20-30 centimetri e piegarlo ad uncino, intorno a cui andrà fissato strettamente con del filo il ciuffetto degli stami.

Continua la lettura
57

Assembrare le parti della rosa

Arrivati a questo punto non resta che collegare gli stami ai petali. Sarà sufficiente disporre quest’ultima fascia intorno agli stami e fermarla con del fil di ferro. Prendere poi della carta velina verde e tagliarla a striscette di 9 cm di lunghezza e 5 cm di larghezza. Con una striscetta formare il calice intorno al fiore, sempre fissato con il medesimo fil di ferro. Per mimetizzare il ferro e dare omogeneità all’insieme sarebbe l’ideale ricoprire anche il fil di ferro con una strisciolina di carta velina verde girata intorno a spirale, fissata sul fondo con una goccia di colla. A questo punto la rosa è stata realizzata ed avrà tanto pi le sembianze realistiche se avrete scelto una tonalità offerta dalla natura (rosso, rosa, bianco, etc). Per completare l’effetto potreste anche spruzzare sulla rosa qualche goccia nebulizzata di essenza profumata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare delle peonie in tessuto

Le peonie sono dei fiori orientali, eleganti e romantici. Il fiore racchiude in sé due significati: fortuna e amore. La peonia si può realizzare in tessuto oppure con la carta. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle...
Bricolage

Come Realizzare Dei Fiori Di Ibisco Con Il Filo Pirkka

Per realizzare l'ibisco dovrete usare un po' di colla; la tecnica base per la costruzione dei fiori prevede l'assemblaggio tramite fiori, legature e nodi, ma l'uso di un velo di colla permette di ottenere lavori che in caso contrario sarebbe impossibile...
Altri Hobby

Come realizzare un girasole in feltro

Il feltro è un materiale di facile manipolazione. Si tratta di una stoffa particolarmente leggera e semplice da lavorare. Non si sfila e non implica particolari rifiniture. Se desiderate realizzare un girasole in feltro, avete trovato la guida adatta...
Giardinaggio

Come coltivare la melaleuca ericifolia

La Melaleuca Ericifolia è un pianta di origine australiano-asiatica appartenente alla famiglia delle Mirtacee, diffusa soprattutto in Australia, Malesia, Indonesia, Nuova Caledonia e Nuova Guinea. Essa comprende circa 200 specie e il suo nome (mélas=nero...
Cucito

Come disporre e tagliare i pezzi di un cartamodello

Dopo aver imparato a cucire, è un passaggio naturale confezionare un capo usando un cartamodello. Essere in grado di cucire sulla base di un cartamodello ti darà la possibilità di confezionare biancheria, costumi, decorazioni per la casa, giocattoli...
Giardinaggio

Come coltivare la vaniglia

La vaniglia è un aroma largamente utilizzato in cucina, e più precisamente in pasticceria, per realizzare una vasta gamma di dolci. La vaniglia, però, in origine è una pianta, una specie di orchidea nata in Messico, il cui nome botanico è Vanilla...
Giardinaggio

10 fiori gialli per abbellire il giardino

Un buon ed utile consiglio/ metodo per far acquistare alla vostra casa una bellissima luce e una particolare variazione di colore, è rappresentata dalla presenza di fiori gialli. Essi essendo appunto caratterizzati da un colore molto vivace, permettono...
Giardinaggio

Come coltivare una Callistemon citrinus

La Callistemon citrinus è una pianta molto particolare che produce degli stami lunghi che ricordano la forma dello strumento utilizzato per pulire l'interno delle bottiglie. Non a caso, in alcune regioni italiane, la Callistemon citrinus è conosciuta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.