Come fare lo scalfo a giro

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Lavorare all'uncinetto o a maglia è una grande passione perché si possono realizzare numerosi oggetti da regalare e capi di abbigliamento da indossare. Con i vari schemi si possono ottenere ottimi risultati, ma il problema arriva quando si tratta della tecnica dello scalfo a giro, in quanto ci vuole un po' di pratica e tanta pazienza per evitare di accavallare le maglie. Esistono tre modelli base: classico, raglan e semi raglan. In questa guida vedremo come fare lo scalfo classico o anche detto a giro e ottenere così un lavoro facile e lineare.

29

Occorrente

  • Uncinetto o ferri
39

Questo tipo di tecnica viene chiamata scalfo a giro perché segue il giro del braccio e generalmente ha una profondità di 5-6 cm nei capi per adulti e di 3-4 cm in quelli per bambini. Cercheremo di affrontare l'argomento nel modo più semplice possibile per permettere a tutti di completare l’opera. Per seguire questa guida è comunque richiesta una conoscenza generale nell'uso dell'uncinetto, anche perché richiede una certa manualità e un minimo di esperienza.

49

Per prima cosa occorre prendere con precisione la misura della larghezza di spalle e petto che di solito va presa sotto il braccio. Per fare questo tipo di modello, la circonferenza del collo non è importante ma la useremo solo per fare il raglan. Occorre sapere che il dietro e il dabanti sono uguali, quindi intrecciare in una volta sola 4 maglie e poi 1 maglia per 4-5 volte. A questo punto iniziare a diminuire da ambo i lati ogni 2 ferri. Proseguire diritto fino alle spallle che saranno leggermente inclinate.

Continua la lettura
59

Ora intrecciare le maglie in 3 o 4 volte con una chiusura sbieca che non formi gradini. Per quanto riguarda invece le maniche gli scalfi devono combaciare con quello del dietro e del davanti, quindi intrecciate lo stesso numero di maglie delle due parti. Ora possiamo proseguire verso il terzo passo.

69

Ora che siamo al terzo ed ultimo passo si potrà iniziare a concludere il lavoro. Per dare rotondità al colmo della manica, continuare con le diminuzioni chiudendo 1 maglia ai lati, a ferri alterni, fino a rimanere con un numero di maglie pari a circa 5 cm che si intrecceranno in una volta sola. A questo punto riguardare bene il lavoro per vedere se ci sono delle imperferzioni e in tal caso occorrerà ricominciare dal punto che ritenete opportuno.

79

Durante le prime volte, può succedere di non avere un risultato ottimale e perfetto, ma occorre non demoralizzarsi e continuare a ripetere fino a quando non si avrà un buon risultato. Le prime volte non è automatico poi con il tempo sarà tutto più facile e veloce. Adesso si sarà ottenuto un capo pronto per essere indossato o regalato a aprenti ed amici. Occorre sempre ricordare che un regalo come questo fatto dal cuore vale più di molti altri.

89

Guarda il video

99

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come creare una borsa per la spesa con una vecchia t shirt

Dal 1 gennaio 2011 le borse per la spesa in plastica sono state considerate fuori legge e tutti conoscono i danni all'ambiente provocati dalla plastica non biodegradabile. Borse per la spesa in carta, in tessuto, in materiale biodegradabile o comunque...
Bricolage

Come realizzare una sfera di corda con pot-pourri

Lo spago può risultare un ottimo alleato per arredare la nostra casa. Tutti avete visto in giro le sfere natalizie realizzate in corda, ma in pochi immaginano che si può reinventare questo oggetto per renderlo attuali in tutte le stagioni.Se allo spago...
Bricolage

Come realizzare un allegro portarotoli e portaspezie

Hai presente quei comodissimi oggetti che si vedono in cucina dove tenere il ritolo di carta assorbente ed insieme le spezie? C'è n'è uno quasi in ogni cucina! Ne vuoi uno anche tu? Non serve assolutamente andare i giro per negozi di casalinghi a cercare...
Bricolage

Come Realizzare Una Sdraio Portacellulare

Ecco un'idea regalo molto originale e interamente fatta da voi. La simpaticissima sdraio portacellulare. I vostri amici resteranno senza parole per il vostro regalo originale, fashion e molto elegante. Un'idea davvero unica sia per la scrivania di uno...
Bricolage

Come realizzare un centrotavola con lo spago

Se amate lavorare all'uncinetto, non disdegnerete affatto questa idea alternativa di usare lo spago anzichè del solito cotone o della solita lana per realizzare dei bellissimi lavori. Naturalmente lo spago è meno indicato per la creazione di capi di...
Bricolage

Come Fare Una Striscia A Filet Per Il Paralume

Molte volte ci troviamo per casa degli oggetti che si sono degradati con il tempo o che non vanno più bene con l'arredamento esistente. Potremo evitare di buttarli cercando di sistemarli, personalizzarli e adattarli al nostro arredamento. Uno di questi...
Bricolage

Come Fare Sottopiatti A Forma Di Cristalli Di Neve

Il sottopiatto è una stoviglia, un tipo particolare di piatto, che si usa in un'apparecchiatura formale. Non viene usato per contenere cibo ma la sua funzione pratica è di preservare la tovaglia, quella decorativa di aggiungere un elemento prezioso...
Bricolage

Come trasformare un libro in un porta eReader

Se il vostro passatempo preferito è la lettura, ecco una guida interessante e creativa, che vi permetterà di coniugare l'amore per i libri e quello per la tecnologia. Infatti, nei passi a seguire, scoprirete come trasformare la copertina di un vecchio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.