Come fare lo scalfo a giro

Tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Lavorare all'uncinetto o a maglia è una grande passione perché si possono realizzare numerosi oggetti da regalare e capi di abbigliamento da indossare. Con i vari schemi si possono ottenere ottimi risultati, ma il problema arriva quando si tratta della tecnica dello scalfo a giro, in quanto ci vuole un po' di pratica e tanta pazienza per evitare di accavallare le maglie. Esistono tre modelli base: classico, raglan e semi raglan. In questa guida vedremo come fare lo scalfo classico o anche detto a giro e ottenere così un lavoro facile e lineare.

29

Occorrente

  • Uncinetto o ferri
39

Questo tipo di tecnica viene chiamata scalfo a giro perché segue il giro del braccio e generalmente ha una profondità di 5-6 cm nei capi per adulti e di 3-4 cm in quelli per bambini. Cercheremo di affrontare l'argomento nel modo più semplice possibile per permettere a tutti di completare l’opera. Per seguire questa guida è comunque richiesta una conoscenza generale nell'uso dell'uncinetto, anche perché richiede una certa manualità e un minimo di esperienza.

49

Per prima cosa occorre prendere con precisione la misura della larghezza di spalle e petto che di solito va presa sotto il braccio. Per fare questo tipo di modello, la circonferenza del collo non è importante ma la useremo solo per fare il raglan. Occorre sapere che il dietro e il dabanti sono uguali, quindi intrecciare in una volta sola 4 maglie e poi 1 maglia per 4-5 volte. A questo punto iniziare a diminuire da ambo i lati ogni 2 ferri. Proseguire diritto fino alle spallle che saranno leggermente inclinate.

Continua la lettura
59

Ora intrecciare le maglie in 3 o 4 volte con una chiusura sbieca che non formi gradini. Per quanto riguarda invece le maniche gli scalfi devono combaciare con quello del dietro e del davanti, quindi intrecciate lo stesso numero di maglie delle due parti. Ora possiamo proseguire verso il terzo passo.

69

Ora che siamo al terzo ed ultimo passo si potrà iniziare a concludere il lavoro. Per dare rotondità al colmo della manica, continuare con le diminuzioni chiudendo 1 maglia ai lati, a ferri alterni, fino a rimanere con un numero di maglie pari a circa 5 cm che si intrecceranno in una volta sola. A questo punto riguardare bene il lavoro per vedere se ci sono delle imperferzioni e in tal caso occorrerà ricominciare dal punto che ritenete opportuno.

79

Durante le prime volte, può succedere di non avere un risultato ottimale e perfetto, ma occorre non demoralizzarsi e continuare a ripetere fino a quando non si avrà un buon risultato. Le prime volte non è automatico poi con il tempo sarà tutto più facile e veloce. Adesso si sarà ottenuto un capo pronto per essere indossato o regalato a aprenti ed amici. Occorre sempre ricordare che un regalo come questo fatto dal cuore vale più di molti altri.

89

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come lavorare le foglie di mais intere

Le foglie di mias, chiamate anche brattee, vengono separate dalle pannocchie al momento della mietitura come prodotti di scarto, ma possono essere impiegate anche per la realizzazione di molti oggetti tra cui borse, bamboline, centrotavola, cappelli,...
Bricolage

Come costruire un arco

L'arco è una delle armi da caccia più antiche: infatti, la sua prima apparizione, risale ai tempi degli uomini primitivi i quali, per procurarsi il cibo che occorreva al loro sostentamento, andavano a caccia con questa semplice ma efficace arma. Oggi,...
Bricolage

Come fare lo scrapbooking

Molto spesso, ci si ritrova ad ammirare dei disegni o delle foto da riviste e quotidiani vari, che potrebbero rappresentare dei piccoli quadri da tenere a vista. Lo stesso accade per i biglietti da visita, le partecipazioni di matrimoni o le cartoline...
Bricolage

Come fare le decorazioni natalizie con la pasta

Se pensate che per avere delle belle decorazioni natalizie sia necessario spendere molti soldi, vi sbagliate. Infatti, vi basteranno 5 o 6 confezioni di pasta di vario tipo e della colla vinilica per ottenere decorazioni stupende da appendere al'albero...
Bricolage

Come realizzare un fornellino per arrostire le castagne

Avete voglia di gustare delle buonissime castagne arrostite tipicamente autunnali, ma non riuscite a farle da soli? Non preoccupatevi, poiché all'interno di questa guida, vi spiegherò come realizzare un comodo e pratico fornellino per arrostire le castagne....
Bricolage

Come creare una vernice termica di un qualunque colore

Se trovandoci in giro per centri commerciali non riusciamo a trovare le bombolette di vernice termica del nostro colore preferito, o magari troviamo solo i soliti colori base; possiamo ovviare a questa mancanza, riuscendo a creare da soli una vernice...
Bricolage

Come realizzare delle ciabattine da casa

Tutti noi utilizziamo le ciabatte, sono un oggetto fondamentale che indossiamo ogni giorno e quindi sono anche molto utili. Ce ne sono un'infinità in giro, si parte dalle ciabatte imbottite di stoffa, per poi arrivare a quelle di cuoio, a quelle di spugna,...
Bricolage

Come costruire uno specchio finto per bambini

Ancora lavoretti manuali per far divertire i bambini. Di idee ce ne sono tantissime in giro: sui libri appositi, in rete. Se ad una prima occhiata alcuni lavoretti possono sembrare difficili, quando si va a realizzarli sono poi davvero semplici. Ho avuto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.