Come fare macchie simmetriche

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

I bambini specie se molto piccoli non appena sono in grado di capire ed agire, cercano sempre di colorare qualsiasi oggetto con pennarelli, pastelli a cera e altri tipi di colori. Si tratta di un istintivo gesto, poiché i colori donano armonia e vivacità. Se dunque anche i nostri piccoli amano fare questa prima esperienza, gli possiamo fornire carta e colori per consentirgli di realizzare le cosiddette macchie simmetriche, che nei passi successivi di questa guida vediamo come si ottengono.

24

Attraverso l'utilizzo delle macchie simmetriche realizzate con il colore, i bambini possono creare delle bellissime composizioni cromatiche in grado di suscitare il loro interesse; infatti tali macchie, possono rappresentare anche uno spunto utile per fare delle osservazioni relative al colore e alle simmetrie. Per realizzarle, occorre innanzitutto piegare il foglio a metà, dopodiché si versano poche gocce di colore su di un lato del foglio e si piega ancora una volta; quindi si può continuare premendo con forza, per riuscire a sovrapporre bene le due parti.

34

A questo punto il foglio va aperto, così da far apparire un bel disegno simmetrico sulle due facce. Si potrà poi continuare il gioco, facendo immaginare ai bambini quale possa essere la figura che appare, utilizzando la fantasia nelle macchie colorate. Per evitare di sprecare della carta di qualità, vale la pena riciclare quella di giornale, che si rivela ottima per fare questo tipo di esperienza oltre che essere poco costosa. Inoltre è importante aggiungere che si possono introdurre anche delle variazioni; infatti, basta adottare lo stesso procedimento prima descritto, modificando però la posizione del colore sulla carta. In tal modo, si può ad esempio disporre sulla linea di piegatura su un angolo, oppure su entrambe le metà del foglio. Alla fine si potranno anche confrontare i risultati ottenuti, e fare delle osservazioni sulle simmetrie per insegnare qualcosa di nuovo ai più piccoli.

Continua la lettura
44

Anche le combinazioni cromatiche naturali generate dai vari colori possono infatti, diventare oggetto di queste discussioni, rendendo i giochi come qualcosa di molto istruttivo. Un'altra valida alternativa in merito a come ottenere le macchie simmetriche ai nostri piccoli, consiste nell'intingere nel colore dei pezzi di spago, dei bastoncini di legno tipo quelli dei gelati oppure dei tranci di stoffa, e poi appoggiarli su metà del foglio. A questo punto, basta piegare la carta in due e premerla, affinché entrambe possano sovrapporsi al meglio ed aderire bene, dopodiché si apre, ed il gioco è fatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Decorare Un Vassoio Di Ceramica Con Effetto Macchie

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori che sono dei veri appassionati del fai da te, a capire come poter decorare un vassoio di ceramica, con l'effetto macchie. Cercheremo di utilizzare il metodo del fai da te, che ci da una mano a...
Bricolage

Come eliminare le macchie di umidità in modo ecologico

Il problema dell'umidità rappresenta spesso un fastidioso cruccio che nasce quasi sempre in inverno. Gli antiestetici aloni che fioriscono sulle pareti delle stanze e macchiano gli angoli, sono spesso causati da una quantità eccessiva di condensa presente...
Bricolage

Come realizzare un insetto con un rotolo di carta igienica

Se si vuole creare, in poco tempo, un insetto giocattolo per i propri bambini o delle decorazioni scherzose per un picnic si può riciclare un rotolo di carta igienica e dare vita a un simpatico animaletto. Le anime di cartone della carta igienica o dei...
Bricolage

Come togliere la cera dalle superfici

Se avete in casa vostra delle candele sui mobili, vi è capitato che la cera vi cadesse su di essi e avete trovato qualche fatica nel togliere gli aloni e le macchie, questa guida fa decisamente al caso vostro! Pulire le macchie dalle varie superfici...
Bricolage

Come realizzare una rana con una castagna

Esistono tantissimi oggettini che è possibile realizzare con materiali di qualsiasi tipologia e di facile reperibilità. Ad esempio è possibile costruite delle piccole ranocchie utilizzando le castagne. Le castagne si trovano facilmente in autunno e...
Bricolage

Come preparare una stella di natale con il feltro

Le decorazioni natalizie con il feltro possono essere benissimo create da noi, utilizzando materiali di riciclo. Senza dubbio, il feltro è un tipo di materiale che ben si adatta per realizzare tantissimi oggetti molto belli e allo stesso tempo esteticamente...
Bricolage

Come fare un quadro di luci riciclando una cornice

Con pochi euro, si possono creare oggetti di grande stile. È il caso di questo quadro di luci, ottenuto riciclando una cornice. Si rivela perfetto per illuminare un salotto o per dare un'atmosfera suggestiva alla camera da letto. Il progetto non è semplice....
Bricolage

Come creare un espositore di anelli

Chi crea bigiotteria "handmade" e magari espone anche nei mercatini, sa benissimo che tenere le proprie creazioni in maniera ordinata, da l'opportunità alla gente di visualizzare meglio gli oggetti esposti. Se la bigiotteria poi viene anche divisa in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.