Come fare maniglie con materiali naturali

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Spesso osservando i nostri mobili, e le varie porte di essi, notiamo come le maniglie sono tutte uguali, monotone, si, sono sicuramente funzionali, ma può mancargli quel pizzico di originalità. Sicuramente rivolgendosi a dei falegnami, o recandoci presso i negozi specializzati, è possibile ovviare al problema, ma si sa che i falegnami hanno un loro prezzo, e anche acquistando i pezzi già fatti, si potrebbe andare a spendere molto. Allora come fare? Un'idea potrebbe essere di cercare di costruire da soli le maniglie, personalizzandole a nostro piacere e adattandole all'ambiente circostante. Se ad esempio abbiamo dei mobili in legno, allora un'ottima idea potrebbe essere cercare di realizzare le maniglie usando dei materiali naturali come possono essere le pigne, o riutilizzare le cupole delle ghiande.
Vediamo allora come fare maniglie con materiali naturali in pochi e semplici passi.

24

Se volete sostituire le maniglie già presenti, allora per iniziare dovrete rimuovere quelle vecchie, in caso invece se non sono presenti, allora dovrete effettuare i fori nella posizione dove desiderate posizionarle. Perciò prendete le vostre misure, segnate il punto con la matita sul cassetto o eventuale sportello, e servendovi di un trapano dotato di una punta fina forate creando un foro passante.
fatto ciò dovrete preparare le vostre maniglie.

34

Per poter realizzare le maniglie avrete bisogno delle pigne, una per ogni maniglia, delle cupole delle ghiande, e delle sfere di legno dove andrete a posizionare queste ultime. Per ottenere le sfere potete lavorare voi stessi il legno, facendo attenzione a non farvi del male, o anche comprarle in un centro bricolage. Consigliamo quest'ultima modalità in quanto più immediata, e potrete scegliere il colore senza dover necessariamente dipingere voi stessi le sfere.
Le pigne e le cupole delle ghiande potete trovarle facilmente nei boschi e nei parchi nella stagione autunnale.

Continua la lettura
44

Forate quindi sia la pigne che le sfere di legno, usando una punta fina. In questo modo poi potrete avvitare il tutto. La pigna potete già avvitarla e posizionarla verticalmente o orizzontalmente, come più desiderate. Mentre per quanto riguarda le sfere di legno, dovrete incollare le cupole delle ghiande in cima, in modo da creare un cappello. Per fare ciò il metodo migliore è utilizzare della colla a caldo. Una volta asciugata, potete procedere ad avvitare la vostra maniglia alla vite.
Complimenti, in semplici e pochi passi avete ottenuto le vostre maniglie realizzate con materiali naturali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un tavolo da lavoro con materiali da recupero

Qualora nella vostra cantina è presente qualche materiale da recupero, avrete l'opportunità di sfruttarlo per realizzare un tavolo da lavoro: l'assemblaggio potrebbe essere in plastica oppure in legno misto con il ferro e ulteriori leghe (come, ad esempio,...
Bricolage

Come realizzare delle ghiande decorative con materiali di recupero

L’autunno è ormai alle porte e il clima sta cambiando. Anche il nostro ambiente domestico merita di essere ravvivato di tanto in tanto; permettendogli di sfoggiare alcuni nuovi elementi decorativi riusciremo ad abbattere quei modelli neutrali o minimali...
Bricolage

Come realizzare vasi da materiali di scarto

Un vaso è un contenitore aperto, usato per liquidi, solidi, o a scopo decorativo per fiori, etc. Può essere fatto con molti materiali, come: la terracotta, la porcellana, la ceramica, il metallo, il legno, il vetro, la plastica, ed essere decorato....
Bricolage

Come costruire una cassapanca con materiali riciclati

Negli ultimi anni sempre di più sta crescendo l'attenzione verso la natura e l'ambiente che i circonda, non ci possiamo più permettere di consumare e di lasciare utilizzare troppi materiali, l'ambiente non è capace di riassorbire tutto, quindi sta...
Bricolage

Come Eseguire Una Finitura Crackle Su Carta Naturali Con Inserti Di Fiori Essiccati O Fibre Naturali

La tecnica di pittura del crackle (o craquelé) è una tecnica molto utilizzata nel decoupage e permette di trasformare un qualsiasi oggetto in un pezzo d'antiquariato, creando una sottile ragnatela di crepe sulla superficie a cui volete conferire un...
Bricolage

Come fare un barbecue con materiali di riciclo

Se sei un appassionato o appassionata, di barbecue siete capitati nella guida adatta a voi. Oggi vi spiegheremo come fare un barbecue con materiali di riciclo, sia semplicissimo. Ottenere un barbecue non è semplicissimo, poiché richiede molto lavoro,...
Bricolage

Come realizzare un biliardino con materiali di recupero

Una delle attrazioni più spettacolari e appassionanti del nostro Paese è il pallone. Gli sport, si sa, sono tutti belli, ma per il calcio continua a maturare una passione intramontabile. Ed è proprio questo desiderio di mettersi costantemente in gioco...
Bricolage

Come realizzare un pouf contenitore con materiali di recupero

Per arredare la nostra casa, possiamo sfruttare molti materiali di recupero tra i più svariati, per poi realizzare alcuni complementi di arredo molto eleganti e soprattutto funzionali, come ad esempio un pouf contenitore illustrato in figura. A tale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.