Come fare un angelo porta tovagliolo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le caratteristiche della ceramica, consentono all'utente di creare oggetti delicati come un porta tovagliolo a forma di angelo, utilizzando come base un cono. L'argilla è facilmente malleabile, e può essere tagliata e rimodellata a piacimento. Rispetto alla classica argilla, la plasticità della ceramica evita il formarsi delle classiche spaccature una volta asciugata. È possibile creare un angelo utilizzando questo materiale, partendo da un cono la cui porcellana non è più spessa di quindici millimetri. Le delicate ali e le decorazioni vengono aggiunte al corpo conico, una volta che la porcellana si è indurita. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire come fare un angelo porta tovagliolo.

25

Occorrente

  • Ceramica
  • Piccolo contenitore in plastica
  • Coltello per argilla
  • Carta forno
  • Un piatto di plastica del diametro di quindici centimetri
  • Tovaglioli
35

Prima di tutto, occorre creare una sorta di colla argillosa, che utilizzeremo per tenere insieme i pezzi di porcellana. Per far ciò, trasferite una pallina di ceramica del diametro di circa tre centimetri all'interno di un piccolo contenitore. Aggiungete due cucchiai d'acqua e mescolate fino a quando i due composti si sono ben amalgamati. Foderate il vostro piano di lavoro utilizzando la carta forno, poi cominciate a stendere un foglio di ceramica quadrato delle dimensioni di venti centimetri per venti, avendo cura di dargli uno spessore uniforme su tutta la superficie, di circa tre centimetri.

45

Capovolgete un piatto di plastica rotondo e posizionatelo sul foglio di ceramica. Ritagliate un cerchio, prendendo come punti di riferimento i bordi del piatto di plastica, facendo passare il coltellino lungo l'intero perimetro di quest'ultimo. Rimuovete il piatto di plastica. Segnate leggermente la superficie dell'argilla, dividendola in quattro sezioni identiche: tagliate una delle sezioni del cerchio e mettetela da parte. Appallottolate due tovaglioli e posizionateli sulla parte superiore del piatto di plastica, dopodiché verniciate i bordi del cerchio appena ritagliato utilizzando la colla argillosa. Sollevate delicatamente il cerchio ed arrotolatelo in modo che i due bordi tagliati si sovrappongano di circa mezzo centimetro: premete leggermente per fissare le due estremità.

Continua la lettura
55

Posizionate il cono sopra i due tovaglioli appallottolati e fatelo asciugare per almeno trenta minuti, controllandolo periodicamente. Ritagliate le ali dell'angelo utilizzando il restante pezzo di ceramica ed incollatele al cono, poi creare un sfera del diametro di circa tre centimetri, che costituirà la testa dell'angelo: posizionatela sopra l'estremità superiore del cono. Aggiungete i tratti del viso ed i capelli, se lo desiderate, ma abbiate cura di lasciare asciugare il tutto per almeno ventiquattr'ore, prima della cottura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare un'orchidea con un tovagliolo

Chissà quante volte abbiamo ammirato dei capolavori realizzati con asciugamani da parte del personale addetto alla pulizia della camera, su una nave da crociera o in un albergo di un paese orientale. In questa guida, ne traiamo lo spunto per fare la...
Altri Hobby

Come realizzare delle ali da angelo

Oggigiorno la frenesia degli affari, del lavoro e in generale della vita ci allontana sempre più da quelle forme creative che per primi abbiamo potuto sperimentare ei decenni passati, quando bastavano un paio di fogli di carta e dei pennarelli per intrattenerci....
Altri Hobby

Come fare un porta vasi da parete in legno

Chiunque ormai possiede una pianta in casa. Oltre ad essere un ottimo arredamento casalingo, aiutano ad eliminare l'anidride carbonica. In questo modo si ha un ambiente più pulito. Solitamente le piante le si ripongono, per comodità, nei porta vasi....
Altri Hobby

5 modi per creare un porta mollette

La casalinga perfetta deve avere a disposizione anche un bellissimo e super maneggevole porta mollette, in modo di poter riporre adeguatamente le mollette ed allo stesso tempo poterlo utilizzare in modo pratico per stendere in modo sbrigativo panni. Sicuramente...
Altri Hobby

Come riutilizzare un porta pillole

La moda del "fai da te" sta prendendo sempre più piede in questi ultimi tempo, soprattutto se affiancata dal tentativo di salvare moltissimi oggetti dal ciclo della spazzatura. Tantissime cose, anziché essere lanciate nella spazzatura, possono essere...
Altri Hobby

Come realizzare un porta asciugamani

La realizzazione di un porta asciugamani, non è difficile come si pensa, infatti, basta riciclare ciò che si ha in casa per ottenere dei risultati ottimali. L'arte del fai da te, è accessibile a tutti, infatti, è possibile riciclare oggetti ormai...
Altri Hobby

Come realizzare un porta carte

Capita spesso di ritrovarsi tantissime carte fedeltà o carte di credito. Purtroppo però non sempre si ha lo spazio necessario nel proprio portafogli. Per ovviare a tale problematica sarebbe il caso di avere un porta carte. In modo tale che possiamo...
Altri Hobby

Come fare un porta bottiglie in rafia

Oggetto pratico e utile, il porta bottiglie si può facilmente realizzare con pochi materiali. Anche i meno esperti in fatto di fai da te potranno facilmente costruire un porta bottiglie con rafia e tubi riciclati. In particolare, la rafia, è una fibra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.