Come fare un barile per pioggia

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Un barile per pioggia, o più in generale un raccoglitore di acqua piovana, può rivelarsi davvero molto utile, specialmente in zone dove la siccità può risultare un problema nelle stagioni calde, quando le piogge scarseggiano e si ha necessità di utilizzare grosse quantità di acqua, come ad esempio per irrigare l'orto, lavare l'auto o altre attività simili da svolgere essenzialmente all'aperto. Inoltre, potersi rifornire autonomamente di acqua, tramite la raccolta piovana, comporta senza dubbio anche un notevole risparmio economico ed è un'attività ecologica perché evita lo spreco d'acqua. Vero è che in vendita ci sono moltissimi tipi di raccoglitori e serbatoi per acqua piovana già pronti all'uso, ma il loro acquisto può risultare davvero molto dispendioso. Perché, dunque, non rimboccarsi le maniche e costruirsi da soli, con soddisfazione anche maggiore, un barile (o anche più di uno) per raccogliere la pioggia? Vediamo allora come fare.

28

Occorrente

  • tubo di gomma
  • valvole, raccordi e rubinetto
  • trapano
  • nastro isolante
38

Procurarsi l'occorrente

Per prima cosa, bisognerà rifornirsi del materiale necessario alla costruzione e di qualche attrezzo indispensabile. Procuratevi, quindi, un barile abbastanza capiente per poter contenere l'acqua di cui avrete bisogno (per contenere grossi quantitativi d'acqua, potreste avere bisogno di costruirne ben più di uno). Potrebbe fare al caso vostro un vecchio barile di legno opportunamente impermeabilizzato, o, in mancanza, andrà bene anche un grosso bidone in plastica come quelli che si usano per i rifiuti (ovviamente che sia nuovo oppure lavato e disinfettato accuratamente). Vi occorrerà anche qualche metro di tubo di plastica o gomma (quelli che si usano per irrigare andranno benissimo), dei raccordi per tubi, delle valvole e un rubinetto, del nastro isolante e, come utensili, procuratevi un trapano (con la punta adatta per forare il vostro barile, in base quindi al materiale di cui sarà composto quest'ultimo).

48

Effettuare il raccordo tra grondaia e barile

Appena sarete certi di aver raggruppato tutto l'occorrente, procedete a forare la canna della vostra grondaia ed il vostro barile. Inserite, quindi, un raccordo per tubi nella grondaia e poi, fissandolo con del nastro isolante, un'estremità del tubo di gomma all'interno del raccordo. L'altra estremità dovrà essere inserita nel vostro barile (sempre tramite un raccordo da fissare dentro e fuori stringendo forte il giunto), non dimenticando di aggiungere una valvola che fungerà da regolatore del livello dell'acqua e vi permetterà, insieme al rubinetto, di accedere all'acqua raccolta.

Continua la lettura
58

Praticare un foro di espulsione nel barile

Praticate, inoltre, un foro di sicurezza per l'espulsione dell'acqua nella parte superiore del barile, inserendo dall'interno una valvola a pressione che permetterà all'acqua di uscire in caso di riempimento eccessivo, mantenendo però il barile ben sigillato e protetto dagli agenti esterni (o in alternativa utilizzate un metro circa di tubo di gomma, ma in questo modo non sarà garantito al 100% che piccoli animaletti o polvere possano entrare all'interno del vostro barile).

68

Creare una rete di barili comunicanti

Una volta capita la tecnica, verrà naturale l'idea di poter creare una vera e propria rete di barili comunicanti tra loro che sfruttino il principio dei vasi comunicanti. Assicuratevi, dunque, di collegare i vari barili tra loro, tramite tubi di gomma e raccordi, rispettando le regole dei dislivelli in modo che l'acqua vada a riempire tutti i barili collegati in rete senza risalire dai fori di espulsione prima che siano tutti pieni. Inoltre, potreste collegare un ulteriore tubo di gomma al barile (o alla rete di barili) che parta dalla valvola di uscita (bypassando magari il rubinetto) e si estenda per tutta la lunghezza del vostro orto. Praticando dei forellini nel tubo ad intervalli regolari, avrete ottenuto un sistema di irrigazione rifornito automaticamente dall'acqua piovana.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tenete sempre chiuso il coperchio del vostro barile, per evitare che l'acqua possa contaminarsi con polvere, piccoli animaletti o altri agenti atmosferici.
  • Sarà fondamentale tenere il barile più in alto, almeno di qualche centimetro, rispetto alla superficie di appoggio, in modo da tenere sotto controllo la pressione dell'acqua.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come dipingere il legno esposto alla pioggia

I mobili da giardino sono molto utili e molto usati. Spesso ci teniamo attrezzi da giardino, e tutto ciò che ci serve per il fai da te. Purtroppo però tenendo questo tipo di mobili in giardino possono rovinarsi per via della pioggia. Infatti se avete...
Bricolage

Come costruire il bastone della pioggia

Il bastone della pioggia (o albero della pioggia, oppure palo della pioggia) è uno strumento musicale, della categoria degli idiofoni a percussione indiretta, diffuso in America Centro Meridionale, Africa ed Oceania. Originariamente era costituito da...
Bricolage

Come realizzare il bastone della pioggia

Il bastone della pioggia è un oggetto che viene considerato "magico" per il suo suono rilassante. Esso inoltre aiuta a ritrovare la tranquillità di cui qualsiasi persona ha bisogno, specialmente al termine di una frenetica giornata lavorativa. Realizzare...
Bricolage

Come fare un barbecue con materiali di riciclo

Se sei un appassionato o appassionata, di barbecue siete capitati nella guida adatta a voi. Oggi vi spiegheremo come fare un barbecue con materiali di riciclo, sia semplicissimo. Ottenere un barbecue non è semplicissimo, poiché richiede molto lavoro,...
Bricolage

Come costruire un arcobaleno

Che spettacolo, dopo una giornata d'intensa pioggia, vedere delinearsi tra cielo e terra una bellissima striscia ad arco con sette colori: è’ l’arcobaleno, una delle grandi rappresentazioni che la natura ci offre, in grado di incantare adulti e bambini....
Bricolage

Come Allestire Un Bivacco Di Fortuna

Il bivacco è definito come "sosta notturna all'aperto", o "pernottamento di fortuna". In effetti di questo si tratta. Il bivaccare in un bosco, il passare la notte sotto le stelle (ma anche sotto un furioso temporale), può e deve essere una meravigliosa...
Bricolage

Come riciclare una vecchia tendina per la doccia

Con il bricolage, il fai-da-te e il riciclaggio possiamo recuperare veramente di tutto. Anche le cose più impensabili che avremmo, invece, buttato via senza troppi problemi. Eppure tutto può essere trasformato in qualcos'altro, in qualcosa di nuovo...
Bricolage

Come personalizzare il manico di un ombrello

L'ombrello è uno oggetto che chiunque può utilizzare per ripararsi dalla pioggia e, perché no, anche dal sole. Non si è in grado di stabilire una data esatta in merito alla sua invenzione, ma non vi è alcun dubbio sul fatto che si tratti di un accessorio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.