Come fare un berretto di lana a maglia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il lavoro a maglia è, alla pari di quello all'uncinetto, una delle tecniche di ricamo maggiormente diffuse a livello mondiale. Grazie ad essa, infatti, è possibile realizzare qualsiasi cosa interamente a mano utilizzando una diversità di materiali e tessuti; tuttavia, il materiale preferito per questo tipo di lavorazione è la lana, con la quale vengono solitamente realizzate le sciarpe. Nella seguente guida vedremo invece come fare un berretto di lana a maglia, il quale è leggermente più impegnativo rispetto alla classica sciarpa. Ecco come procedere.

26

Avviare la base

Prima di cominciare la lavorazione, dovete procurarvi della lana ed il numero di ferri adatto per il tipo di filato con cui andrete a lavorare. Tenete presente che, più grosso sarà il filo di lana, minore sarà il tempo che impiegherete per la realizzazione del vostro berretto. Il modo più semplice per realizzare un cappellino del genere è quello di avviare una base sul ferro che abbia una misura pari alla circonferenza della testa, per questo motivo sarà necessario prendere anticipatamente le esatte misure della testa prima di mettervi a lavoro.

36

Iniziare la lavorazione

Una volta che avete calcolato il numero di punti che dovrete avviare per la realizzazione del berretto di lana a maglia, potete cominciare a lavorare a maglia dritta oppure alternando due punti dritti e due a rovescio per rendere il berretto più elastico una volta che verrà terminata la lavorazione. Lavorate sempre a coste oppure potete cominciare la base con questo tipo di lavorazione per un'altezza di circa sette/otto centimetri e poi proseguire a maglia dritta. L'altezza finale della fascia che dovete realizzare dovrà essere pari alla distanza che intercorre dalle orecchie fino al vertice della testa più altri otto/dieci centimetri.

Continua la lettura
46

Terminare il lavoro

A questo punto, potete terminare la lavorazione del vostro berretto. Procedete quindi distendendo il rettangolo che avete appena realizzato e cucite insieme i due laterali dalla parte del rovescio. Rivoltate quindi il cappello di lana appena creato e, con un altro filo di lana avvolgete un vertice (quello non a coste, ovvero il vertice del cappello) alla base a circa otto centimetri dal bordo. Infine, stringete per bene il tutto in modo tale da realizzare una sorta di pon-pon. Ecco così il vostro nuovo berretto di lana realizzato a opera d'arte e personalissimo sul quale potete anche scegliere di aggiungere delle applicazioni come bottoni, paillettes e così via.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come creare una maglia di lana partendo dalle spalle

Lavorare a maglia è uno degli hobby più diffusi non solo tra le annoiate nonnine ottantenni, ma anche tra le giovani mamme dinamiche e, più in generale, tra tutte quelle anime creative, sia uomini sia donne, che hanno saputo reinventare una delle attività...
Cucito

Come realizzare un berretto da uomo ai ferri

Se state cercando un cappello ma non volete acquistarlo in negozio, ricordate che è possibile realizzarlo con le proprie mani. Basteranno i fili, i ferri e un po' di tempo. Le operazioni base del lavoro a maglia sono quattro: l'avviamento, che può essere...
Cucito

Come realizzare un berretto da Babbo Natale

Mancano ormai poco al Natale, la festa più attesa dell'anno specialmente dai bambini. Se amate rallegrare la sera della vigilia e giocare con loro vestendovi da Babbo Natale, ma non volete spendere denaro per un costume che probabilmente indosserete...
Cucito

Come fare le babbucce a maglia

Se sei particolarmente brava con i lavori a maglia, i ferri e la lana, ecco una guida interessante per rendere caldo e comodo il tuo inverno! Grazie a questo semplice tutorial di maglia, infatti, potrai realizzare a mano un paio di graziose babbucce di...
Cucito

Come scegliere i ferri per lavorare a maglia

Se avete deciso di iniziare un hobby come quello del lavoro a maglia, dovete acquistare gli strumenti di base e cioè i ferri. Scegliere i ferri per lavorare a maglia è un'operazione indispensabile per eseguire una lavorazione a trama larga o a trama...
Cucito

Come realizzare dei cuscini a maglia

Ci sono vari modi per abbellire ed adornare la casa. Mentre il freddo dell'inverno incalza, un bel caminetto acceso e dei cuscini di lana sopra il divano, danno il senso di calore ed aiutano a rallegrare le giornate grigie. Per chi è pratico nel lavoro...
Cucito

Come realizzare uno scaldacollo a maglia

Che siate freddolosi o meno, durante l'inverno è sempre utile avere a disposizione un capo in lana, caldo e protettivo come una sciarpa o uno scaldacollo. La prima è ingombrante, le code cadono o vanno legate a formare nodi vistosi e scomodi. Il secondo...
Cucito

Come fare uno scaldacollo a maglia alta incrociata

Se siete particolarmente freddolose ma non volete rinunciare allo stile, classe, e semplicità, ecco che quello che vi andremo a proporre oggi farà il caso vostro. Vedremo infatti come fare uno scaldacollo a maglia alta incrociata. Vi occorrerà il tipo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.