Come fare un cappello a forma di animali per bambini

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per le feste, possiamo fare dei regali per i bambini spendendo poco, ma senza rinunciare alla bellezza e all'originalità. Se infatti abbiamo una certa abilità nell'arte del cucito, sia con ago e filo oppure con lana e uncinetto, diventa facile realizzare dei cappellini a forma di animali. Nel seguente tutorial saranno mostrati alcuni esempi di cappelli del genere per i bambini, attraverso tre tipologie di realizzazione.
Vediamo dunque, con questa guida, come fare un cappello a forma di animali per bambini.

26

Occorrente

  • Lana e ferri
  • Uncinetto e filo
  • Ago e filo
  • Macchina per cucire
  • Bottoni
  • Stoffa in pile
36

Per fare un cappello a forma di animale per bambini, partiamo con la realizzazione più semplice, che consiste nell'acquistare oppure riciclare un cappellino di lana o in pile. Il cappello riciclato va corredato di bottoni per fare gli occhi, di un cerchietto dello stesso materiale per il naso, e l'applicazione di due pon-pon sulla parte alta, ottenendone uno semplice ma suggestivo, a forma di orsacchiotto.

46

La stessa tipologia di lavorazione di cappello a forma di animale, ci consente di realizzare un cappellino un tantino più sofisticato, come ad esempio quello a forma di gufo. Questa volta, il lavoro lo facciamo di sana pianta, utilizzando i ferri con la lana e l'uncinetto per le finiture. Per cominciare, realizziamo quindi il capello nell'insieme, creando una sorta di sciarpa, che poi arrotoliamo in base alla circonferenza della testa del bambino, ed infine cuciamo dopo aver realizzato anche la parte che rappresenta la calotta. Una volta ottenuto un semplice cappellino di lana, passiamo alla lavorazione con l'uncinetto. Il consiglio è di utilizzare un semplice punto a catenella, e poi a maglie alte e basse alternate, che ci consentono di ottenere piccoli oggetti che possiamo sfruttare per creare occhi, bocca e naso, e alla fine vanno cuciti nella giusta posizione. Per completare il capellino a forma di gufo, con della lana creiamo un ciuffetto che cuciamo sulla parte alta, per rappresentare il classico piumaggio della testa di questo simpatico animale, molto amato dai bambini.

Continua la lettura
56

Il terzo metodo che descriviamo è tutto a base di stoffa, ago e filo, quindi non si tratta di lavorare con i ferri e nemmeno con l'uncinetto. In questo caso, se ad esempio intendiamo realizzare un cappellino a forma di animale per bambini, possiamo optare per un cagnolino, sul modello del celebre Pluto. La lavorazione, va fatta con il taglio della stoffa (direttamente o con cartamodello), dopodiché si effettua l'imbastitura, e poi dopo aver controllato se le misure corrispondono perfettamente alla testa del bambino, si può cucire il tutto definitivamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare un cappello da chef di carta

La carta è un materiale con cui è possibile creare un infinità di oggetti utili sia per la casa che per la persona. Dalla classica barchetta, usata per far giocare ai bambini, fino a decorazioni e ornamenti da usare nei nostri spazi quotidiani. Addirittura...
Altri Hobby

Come calcolare le misure di un cappello da fare a uncinetto

Quando si decide di realizzare un capo all'uncinetto, sopraggiunge il problema delle misure. Questo vale ovviamente anche per cappelli e berretti. Con la giusta tecnica è possibile calcolare le misure di un cappello da fare all'uncinetto. Fai attenzione...
Altri Hobby

Come fare una lampada riciclando un cappello a bombetta

Tutti sanno che le lampade sono un oggetto di arredamento davvero fondamentale in ogni appartamento. Riescono ad arricchire ogni tipo di arredamento e a creare un'atmosfera più calda ed accogliente. È possibile acquistarne di diversi tipi, forme e colori....
Altri Hobby

Come realizzare un cappello di paglia

I cappelli di paglia sono stati utilizzati per secoli e, nessuno sa esattamente quando la loro storia ha avuto inizio; infatti, alla fine del 1800 erano di gran moda negli Stati Uniti. Infatti se andiamo a vedere alcuni film antichi le signore già lo...
Altri Hobby

Come realizzare un cappello per neolaureati

Un cappello per neolaureati viene principalmente utilizzato in due occasioni: una festa di laurea (anche se oggi si indossano anche per i diplomi, fin dall'asilo) oppure una festa in maschera. Ad ogni modo, qualsiasi sia la ricorrenza, realizzare un accessorio...
Altri Hobby

Come fare dei costumi da animali semplici per la recita

Il carnevale è sempre un momento magico per i bimbi, ma anche per i genitori che si trovano alle prese con la realizzazione dei costumi da fare indossare ai loro piccoli per le recite scolastiche. Con un po' di creatività non è necessario spendere...
Altri Hobby

Come creare gli animali con gli Origami: il Cigno

L'antica arte giapponese degli origami ha raggiunto da tempo anche il nostro Paese. Abbastanza spesso ci troviamo a realizzare delle vere e proprie opere d'arte, semplicemente piegando alcuni fogli di carta non bianca senza l'ausilio della colla. Gli...
Altri Hobby

Come creare animali con i palloncini

I palloncini sono gli elementi maggiormente utilizzati nella realizzazione di feste oppure piccoli party. Possono avere forme e colori diversi e ognuno di essi è in grado davvero di cambiare in meglio l'atmosfera del posto in cui viene posto. Utilizzando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.