Come fare un centrino rotondo in macramè

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per abbellire dei comò, tavoli e altri mobili con una copertura elegante per l’arredamento, sono perfetti in composizioni floreali, li potete utilizzare questi come sottobicchieri, o quant'altro. Un centrino è un tappeto ornamentale, di solito fatta con filo di cotone o lino, Il filato lavorato all'uncinetto oltre alla loro funzione decorativa, i centrini di proteggono raffinati mobili di legno dai graffi provocati da stoviglie o oggetti decorativi. Con questa guida vediamo come fare un centrino rotondo in macramè.

27

Occorrente

  • Uncinetto, filo o lana
37

I disegni sono caratteristicamente circolari, ovali, lavorati partendo dal centro verso l'esterno. I lavori fatti con merletti e centrini all'uncinetto si possono realizzare in una varietà di forme e dimensioni. Introducete la cordicella nella seconda catenella di sostegno tirando il filo, come se state lavorando una maglia bassa, senza stringere il punto, proseguendo nella stessa maniera per ulteriori quattro volte, producendo un risultato di sei punti aperti sull'uncinetto questo punto inserite il filo e chiudete tutte le maglie simultaneamente.

47

Otterrete una sequenza formato da sei maglie, continuate ponendo l'uncinetto nel punto di chiusura del centro per togliere il filo, procedete e drizzate nuovamente nella prima linea della maglia sottostante levando il filo nuovamente, rifacendo consecutivamente su tre catenelle e si acquisiranno sei punti aperti, alla fine chiudete tutte le maglie, ripetendo finché finiscono le catenelle di base.

Continua la lettura
57

Il punto macramè si esegue con dei punti base a catenella per la dimensione desiderata del centrino, I passaggi sono alcuni di tre e di uno, creando un filamento per incominciare l’operazione realizzando dei punti e allacci tra le maglie, non troppo strette. Iniziate il primo passaggio, inserite il filo a forma di nodo, mettete l’uncinetto tenendo il filato fate sfilare l'altro attraverso il laccio, formando una legatura.

67

Eseguite mezza taglia alta ottenendo un risultato di una fila di rosette che si uniscono per la loro lunghezza. Per creare il secondo giro, girate il lavoro, fate due punti a catenelle, ripuntate nel cerchio di chiusura con l'uncinetto lavorate due mezze maglie alte, rifare fino alla fine del giro finendo con mezza maglia alta sull'ultima nell'inferiore, per il terzo giro tre catenelle e ripetete come il primo giro, il quarto uguale al secondo giro. Principalmente il punto stella rimane nella ripetizione continua del primo e secondo giro.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate attenzione nel realizzare i punti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come invecchiare un centrino bianco

Quasi tutti hanno in casa almeno un centrino, magari su un luogo nascosto perché magari si è rovinato. Tuttavia i centrini, specialmente quelli lavorati a mano con l' uncinetto, rimangono nel tempo molto utili per abbellire un mobile o per appoggiarvici...
Altri Hobby

Come realizzare orecchini macramè

Il macramè è un'arte che mediante l'annodamento di fibre, offre la possibilità di realizzare varie tipologie di creazioni. Esse si presentano con un aspetto palpabile, intricato, una texture che rende gli oggetti inconfondibili ed esteticamente gradevoli....
Altri Hobby

Come fare un bracciale con filo metallico a macramè

Il macramè è un tipo di stoffa che, opportunamente intrecciata, permette di realizzare diversi oggetti decorativi; infatti, oltre a centrini, finiture per cuscini e lenzuola, è anche possibile creare dei bracciali. In questa guida, nello specifico,...
Altri Hobby

Come fare un centrino con disegni geometrici

Il punto antico è un tipo di ricamo a fili tagliati, lavorato su tessuti a trama regolare. La tecnica dai caratteristici disegni geometrici, imita i bassorilievi architettonici ed il chiaroscuro rinascimentale, attraverso un gioco di colori che conferisce...
Altri Hobby

Come riutilizzare un centrino

Molto spesso oggetti acquistati da noi in precedenza, perdono il loro utilizzo, il nostro interessamento nei loro confronti e smettono di funzionare. Ciò porta ad accumulare cose di cui non abbiamo più bisogno e ci ritroviamo pieni di scaffali con oggetti...
Altri Hobby

Macramè: tecniche di lavorazione base

I tessuti sui quali è più semplice effettuare la lavorazione a macramè sono quelli realizzati in lino. Il macramè rappresenta un'arte molto antica, che veniva praticata fin dal XII secolo dagli Arabi. Per chi non ha una base di ricamo e non possiede...
Altri Hobby

Come Fare Un Centrino Stile Ottocento

I centrini sono degli oggetti di arredo che ad oggi sono sostanzialmente in disuso a causa delle nuove tendenze dettate dalla moda. In realtà, però, continuano a essere degli accessori rilevanti vista la loro fattura, considerando cioè le difficoltà...
Altri Hobby

Come Realizzare un Centrino Con Tela Di Juta

I lavori fai da te, specie negli ultimi anni, stanno conoscendo un crescente incremento anche a causa della crisi economica. Essi, infatti, sono in grado di garantire un risparmio economico e, al contempo, di poter ottenere effetti unici e personalizzati,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.