Come fare un copricapo da streghetta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il costume da streghetta, scelto per Halloween o Carnevale, è uno tra i più gettonati, poiché si presta a diverse e simpatiche versioni nella sua realizzazione.
I colori dominanti sono, in genere, il nero e il viola, ma non sono rare le interpretazioni con il rosso, l'arancione, il verde o il blu accostati sempre a tinte molto scure. Ciò che merita particolare attenzione è la cura dei dettagli: unghie finte, lunghe e curate, trucco particolarmente marcato, stivali scuri ma, soprattutto, il classico copricapo a punta. Vediamo come fare un copricapo da streghetta.

24

Realizzare il copricapo

Procuratevi un paio di metri di tessuto nero, oppure del colore che preferite. Il feltro è il materiale di gran lunga più usato per questo tipo di realizzazione, poiché facile da modellare e piuttosto economico.
Su un cartoncino, disegnate un cono la cui base abbia la stessa misura della circonferenza della vostra testa. L'altezza sarà da valutare in base alle vostre preferenze, di estetica o comodità. Cercate, comunque, di equilibrare le due misure in modo da fare un lavoro proporzionato e facile da portare. Tagliate la sagoma e unite i due lati opposti, fermandoli con un pezzetto di nastro adesivo nell'angolo in comune. Provate il cappello per verificare che calzi a pennello, quindi incollate o unite con del nastro adesivo per creare la base del vostro cappello.

34

Realizzare la base del copricapo

Disegnate su un altro cartoncino la base del copricapo. Tracciate un cerchio con la stessa area della base del cono. Al suo interno, create un secondo cerchio, distanziandovi dal primo di 30 cm. Tagliate con cura il cerchio più grande e la sezione interna.
Prendete la stoffa nera, sovrapponetela alle due sagome e riportatele su essa. Preparate una soluzione di acqua e colla vinilica, miscelate in parti uguali. Spalmate il collante uniformemente sull'intero cono, aiutandovi con un pennello. Applicate la stoffa. Eseguite lo stesso procedimento per la base del cappello.

Continua la lettura
44

Terminare il lavoro

Inserite il cono all'interno della corona di base. Fermate tutta la circonferenza in comune con della colla a caldo, ed aspettate che il cappello si asciughi. Se non avete questo tipo di adesivo a disposizione, usate tranquillamente la classica colla vinilica. Per questa operazione, però, utilizzatela senza l'aggiunta di acqua, per ottenere una tenuta maggiore.
Ora potete passare alla decorazione. Incollate dei piccoli ragni di cartone o di plastica leggera qua e là o, se preferite, servitevi di tulle di colore scuro per creare fiocchi o coperture stravaganti.
Completate il vostro cappello da streghetta con una spolverata di glitter autoadesivi in polvere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare dei segnaposto di cartoncino con piccole streghette

Il segnaposto è un tipo di oggetto augurale, in genere contenente confetti, che tradizionalmente si regala in occasioni importanti e ai convenuti a una cerimonia festosa. Il segnaposto è il regalo proverbiale degli sposi in occasione del matrimonio...
Altri Hobby

Come fare un elmo romano

Che sia per Carnevale o per una festa in maschera, ogni tipo di costume rappresenta motivo di allegria e spesso non è neppure necessario spendere grandi somme di denaro per crearne uno, anzi, in molti casi è possibile realizzare qualcosa di originale...
Altri Hobby

Come fare una corona di fiori per bambini

La corona di fiori è una tendenza che in questi ultimi anni sta andando molto di moda, molti la usano come accessorio, un'idea originale da sostituire a una collana, o per completare un'acconciatura; si può indossare per impreziosire il capo di una...
Altri Hobby

Come fare delle maschere indiane

Le maschere indiane o meglio, le maschere dei nativi americani, sono caratterizzate da una grande potenza comunicativa. I volti raffigurati, affascinanti e inquietanti allo stesso tempo, hanno tramandato fino a noi la loro cultura conservandone i valori...
Altri Hobby

5 modi per decorare le maschere bianche

Decorare le maschere bianche richiede inventiva ed un tocco di manualità. Nei passi che seguono, vi forniremo degli utili consigli a riguardo. Vi indicheremo ben 5 modi per ornarle e personalizzarle a piacimento. Vi mostreremo come realizzare delle vere...
Altri Hobby

Come identificare le monete antiche cinesi

Se siete degli appassionati di storia antica o se semplicemente avete ritrovato una vecchia moneta e volete sapere a che periodo appartiene allora siete capitati sulla guida giusta. Oggi infatti vi parleremo delle antiche monete cinesi. In particolare...
Altri Hobby

Come riconoscere le monete imperiali romane

Quando si parla dell'antica Roma e della sua storia il pensiero va diretto alla Roma imperiale, in quanto periodo post-classico di maggiore sviluppo culturale, sociale, politico ed economico. Una delle testimonianze più preziose di tale periodo, che...
Altri Hobby

Come fare le orecchie da Pucca

Pucca è un cartone animato fra i più amati dai più piccoli e anche dai bambini più grandi. In commercio esistono accessori, capi di abbigliamento e altro che si richiamano a questo personaggio Tuttavia, se vogliamo realizzare da noi il costume da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.