Come fare un costume da aristocratico del '600

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Il XVII secolo, tra seicento e settecento è stato un secolo in cui sono accaduti molti avvenimenti storici, tra cui la rivoluzione scientifica, la nascita del Barocco e del Manierismo, la nascita dell'Accademia, la Guerra Civile Inglese e la Guerra dei Trent'anni. È l'epoca in cui vissero tantissimi personaggi aristocratici che hanno cambiato la storia e la cultura in molti ambiti, dalla musica all'arte, dalla letteratura alla scienza. Questo è infatti, il secolo di Vivaldi, Galilei, Molière, Newton, Caravaggio, e molti altri. In riferimento a ciò, nei passi successivi di questa guida spiegheremo come fare un costume da Aristocratico del '600.

25

Rilevare le misure dell'abito

Per capire come si vestiva un aristocratico di quest'epoca, dobbiamo rifarci un po' ai dipinti e alle tele degli autori di questo tempo. Vi consiglio di fare comunque dei cartamodelli, cioè una rappresentazione su carta dei pezzi di tessuto che comporranno poi tutto l'abito, in modo tale da tagliare la stoffa su misura. Naturalmente prima di fare ciò è necessario rilevare le misure della dell'abito.

35

Creare un gilet

Per l'uomo è consigliabile un pantalone corto sopra il ginocchio in un tessuto lucido tipo raso o fodera. Poi vanno sovrapposte a questo pantalone delle strisce di stoffa in un colore a contrasto, con dei decori applicati al centro della stoffa in color oro o argento. Va poi rifinito il cinto e il bordo delle gambe dei pantaloni corti con un nastro che una volta cucito, riprende il colore della fodera o del raso. Sotto al pantalone va indossato un leggings nero e un paio di mocassini a punta. Per la parte superiore è un po' più complicata. Va fatto innanzitutto un gilet a coste molto aderente, tipo bustino. Alla fine, si cuce il tutto definitivamente, e si applicano poi dei raffinati bottoni in color oro oppure argento.

Continua la lettura
45

Utilizzare un tessuto damascato

Per quanto riguarda la donna aristocratica del seicento, vi consiglio di ispirarvi alle dame o ai vestiti di principesse e regine. Innanzitutto dovete realizzare un bel corsetto, utilizzando un tessuto damascato che poi sosterete con delle stecche. Una volta realizzato, potete dare sfogo alla vostra fantasia con pizzi, colori e pietre preziose. Al corsetto vanno poi cucite spalline a sbuffo e maniche strette con ai polsi del pizzo. Inoltre la parte finale del bustino va impreziosita con un bordo sempre ad onde. La gonna va invece cucita molto ampia e lunga fino ai piedi. Il tocco finale di un vestito da donna aristocratica lo fa la mantella che deve essere più corta rispetto a quella dell'uomo.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Solo per veri esperti di moda e di cucito! Per chi non lo fosse è consigliabile comprarlo già fatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come fare il costume da Barbapapà

Esistono tante idee per realizzare dei costumi da indossare a carnevale o per un party, ma se vogliamo creare qualcosa di semplice ed originale, possiamo cimentarci nella realizzazione di un costume da barbapapà. Questi personaggi dei fumetti, ideati...
Cucito

Come fare a casa un costume ottocentesco

Il look ottocentesco suscita ancora tantissimo fascino tra gli appassionati di sartoria. Creare abiti tipici di quest'epoca è possibile, ma si pensa che siano necessarie enormi competenze in materia. Nonostante sia generalmente vero, possiamo comunque...
Cucito

Come fare un costume da Esmeralda

Si sta avvicinando la festa di Carnevale e questa volta volete travestirvi da un personaggio carismatico con un tocco di femminilità e passione? Se la risposta è sì, allora potreste trasformarvi nel personaggio di Esmeralda, la gitana protagonista...
Cucito

Come fare un costume per danza del ventre

Se siete delle appassionate di danza del ventre o se state per inziare un corso per imparare questa sensuale danza, ciò che vi serve, necessariamente, per poter partecipare alle lezioni, è acquistare il costume adatto. Si sa che la danza del ventre,...
Cucito

Come Realizzare Un Costume Da Pirata

È tempo di carnevale e anche tu ti ritrovi a dover comprare un nuovo vestito per il tuo bambino che cresce a vista d'occhio. Ti sei scocciata di spendere soldi per cose che sfrutterà solo un giorno e poi magari non gli staranno più. Beh, allora potresti...
Cucito

Come fare un costume da Aladdin

Le feste in maschera, quanto sono belle e divertenti! Sono l'occasione ideale per sbizzarrirsi e dar libero sfogo alla propria fantasia, soprattutto se si vuole creare il proprio originale costume. Se volete indirizzarvi verso storie fantastiche, di favole...
Cucito

Come fare un costume da Capitan Uncino

Siete alla ricerca di un vestito per il vostro bambino per una festa mascherata ma non sapete cosa inventarvi? Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come fare un costume da Capitan Uncino.Dato che il costo di un costume di tale personaggio...
Cucito

Come aggiungere la fodera al costume da bagno intero

Con il termine costume da bagno intero si indica un particolare capo d'abbigliamento, solitamente indossato per nuotare. In commercio ne esistono numerosi esemplari, che differiscono in base alla propria fisicità. Siete preoccupate che il vostro costume...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.