Come fare un fermaporta di pietra liscia foderato di stoffa

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tutti o quasi, quando andiamo in un posto caratteristico cerchiamo di portare un souvenir del luogo, spesso sono conchiglie, sabbia ma altrettanto spesso si usa portarsi via dalle vacanze delle pietre del luogo. Senza esagerare, perché portarne via troppi è vietato, possiamo pensare di prendere un sasso che sia liscio e con una forma regolare. Di queste pietre poi potremmo riutilizzarle come oggettistica per la casa. Ma l'utilizzo più comune sono sicuramente i fermacarte e i fermaporta. Questi variano solo nella dimensione, infatti un fermacarte dovrà essere a misura di una scrivania, mentre un fermaporta dovrà essere almeno il doppio e abbastanza pesante da sostenere la porta spinta dal vento. Ma vediamo insieme come fare un fermaporta di pietra liscia foderato di stoffa.

24

Il sasso

Per prima cosa dobbiamo occuparci di trovare questa pietra che sarà adatta per creare il nostro fermaporte. Come dicevamo su questa dovrà essere abbastanza pesante, quindi dai cinquecento grammi in su, e dovrà avere una superficie liscia e compatta e i bordo dovranno essere alquanto regolari. Una pietra rettangolare farebbe proprio al caso nostro. Non sarà impossibile trovarne una ma sarà sicuramente impegnativo, questo potrà essere un bel passatempo al mare o in montagna durante le nostre vacanze.

34

Per iniziare

Per iniziare a decorare la nostra pietra dovremmo occuparci di trovare dei materiali minimi ma indispensabili, come ad esempio della carta vetro a grana grossa per levigare dove possibile i bordi della nostra pietra che risultano irregolari o troppo spigolosi. Una volta ripulita dalla polvere potremmo pensare di utilizzare un aggrappante, di quelle miscele già preparare in ferramenta per i lavoretti del fai-da-te. Questo permetterà di agevolare il lavoro che andremo a creare successivamente.

Continua la lettura
44

Per foderare

Adesso abbiamo ottenuto la nostra pietra liscia ed omogenea con una superficie compatta pronta per essere decorata. Se non volete decorarla con la stoffa da qui potrete procedere direttamente con dei colori acrilici. Ma vediamo invece come foderare la nostra pietra. Dobbiamo procurarci della stoffa resistente, quella che utilizzano i tappezzieri sarà l'ideale per il nostro lavoro. Adesso ci toccherà prendere le misure alla nostra pietra, ebbene si, dovremmo farle un fodero su misura. Ritagliamo le diverse figure che abbiamo ottenuto sulla stoffa, aiutandoci magari con un gessetto e una riga, per questo una pietra perfettamente rettangolare agevolerà il nostro lavoro. Adesso con della colla a caldo basterà riapplicare tutte le forme geometriche di stoffa ottenute sulla pietra, prestando attenzione di applicare tutti i lati nel verso giusto. Ecco ottenuta un fermaporte di pietra liscia e foderato di stoffa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare un fermaporta a forma di gufo con il feltro

Se state arredando casa o semplicemente vi trovate in una fase di ristrutturazione sicuramente sarete alla ricerca di nuovi arredi e complementi di arredo per abbellire e rendere la vostra casa il più possibile accogliente. Ma cosa c'è di meglio che...
Cucito

Come fare un fermaporta a forma di gatto con il feltro

Ogni casa dev'essere organizzata magnificamente, posizionando elementi che, messi assieme la costituiscono, seguendo i gusti di chi la dovrebbe vivere, al fine di renderla suo rifugio personale. Il padrone di casa, difatti deve, da subito valutare la...
Bricolage

Come realizzare un castello fermaporta

Un po' di stoffa, della sabbia, un po' di praticità con la macchina da cucire (è sufficiente riuscire solamente a cucire una stoffa ad un'altra) e poca creatività bastano per realizzare degli oggetti molto originali e, spesso, anche molto funzionali,...
Cucito

Come fare un fermaporta con il feltro

Quante volte a casa vostra sbattono le porte sia per colpa del vento e sia perché i vostri figli lo fanno apposta quando sono arrabbiati? Crederete che prima o poi la porta si rompa e che sia solo questione di tempo. Effettivamente è così, è per questo...
Cucito

Come cucire un fermaporta a forma di gallina

I fermaporta sono degli strumenti molto utili in casa per svariati motivi. Prima di tutto perché la proteggono dai vari spifferi e in secondo luogo perché donano un tocco di allegria all'ambiente delle vostre stanze. La loro funzione principale, però,...
Altri Hobby

Come realizzare un gatto fermaporta

Tra i numerosi oggetti che possiamo realizzare con il fai da te, ce ne sono alcuni molto belli e particolari che spesso vengono tenuti in scarsa considerazione, ad esempio i fermaporta. Con creatività e con fantasia è infatti possibile creare degli...
Casa

Come installare i fermaporta magnetici

Uno degli accessori più utili per la vostra casa è il fermaporta. Esso viene utilizzato per bloccare la chiusura di una porta o permette anche di fermarla nel caso in cui essa possa andare a sbattere contro un mobile, un muro oppure altri oggetti. Esistono...
Cucito

Come fare un fermaporta a forma di casetta

Quante volte a casa vostra sbattono le porte sia per colpa del vento e sia perché i vostri figli lo fanno apposta quando sono arrabbiati? Probabilmente prima o poi si romperanno, ma di sicuro non avrete intenzione di acquistare una nuova porta dato il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.