Come fare un filtro naturale per l'acquario

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un acquario rappresenta da sempre un armonioso arrendamento per la casa e, inoltre, potrebbe fungere anche da compagnia, poiché guardarlo fa bene al cuore e fa rilassare. La manutenzione, però, richiede molta pazienza e fatica e, alcune volte, ci si rende conto che l'acqua contenuta nell'acquario è torbida e per niente pulita. Ma tranquillizzatevi: questo problema sarà banalmente risolvibile costruendo un buon filtro naturale per il vostro acquario, senza neanche spendere un patrimonio, in quanto sarà utilizzata l'arte del "fai da te". Di seguito, vi saranno illustrati, con particolare attenzione, tutti gli step da seguire per capire al meglio come costruire questo filtro biologico.

27

Occorrente

  • Tubo in PVC e relativi tappi
  • Una pompa per acquario e del tubo flessibile in gomma
  • Materiale filtrante: ovatta per acquari, spugna e cannolicchi
37

Eseguire dei fori su tutta la superficie del tappo

Anzitutto, la costruzione di un filtro naturale per l'acquario non sarà affatto difficile e sarà alla portata di chiunque abbia un po' di manualità, tanta forza di volontà e, soprattutto, molta pazienza. Inoltre, realizzare questo filtro sarà ancora più semplice della ricerca dei materiali stessi. Per prima cosa, dovrete prendere uno dei tappi, eseguire una serie di fori in tutta la sua superficie (i quali serviranno per facilitare l'ingresso dell'acqua nel nostro filtro) e fissarlo ad una estremità del tubo.

47

Collocare il materiale filtrante a strati

Successivamente, dovrete collocare a strati il materiale filtrante, cercando si separarli l'uno dall'altro da una reticella o da un pezzo di PVC forato. In questo caso, dovrà essere messa prima l'ovatta per acquari, poi la spugna ed infine i cannolicchi. Una volta fatto ciò, dovrete inserire un pezzo di reticella a maglie larghe sostenuto da una pompa, che andrà fissata in modo tale che l'ugello di uscita dell'acqua finisca nell'apposito foro fatto in precedenza nel tubo di PVC, utile a tener fissi i cannolicchi. In seguito, basterà far fuoriuscire il cavo elettrico e sistemare il secondo tappo per chiudere il tutto.

Continua la lettura
57

Sistemare il filtro naturale sul fondo dell'acquario

Dopo aver ultimato la costruzione di questo filtro, quest'ultimo dovrà essere sistemato per bene sul fondo dell'acquario, con una parte appoggiata su uno dei due lati dell'acquario, in modo tale da far fuoriuscire, di qualche centimetro dal pelo dell'acqua, il tubo collegato all'ugello di uscita della pompa. In questo modo, il filtro naturale sarà pronto per aspirare l'acqua sporca dal fondo dell'acquario, facendola passare attraverso l'ovatta, la spugna ed infine i cannolicchi, per poi rimandarla via, pulita, nell'acquario, attraverso il tubo di uscita della pompa. A questo punto, non mi resta che augurarvi buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come costruire un filtro per l'acquario

Sono tantissime le persone che tengono in casa propria un acquario di pesci come "oggetto decorativo", per dare un tocco esotico a qualche angolo buio dell'appartamento o semplicemente per dare alla casa quell'aspetto elegante e raffinato che solo un...
Altri Hobby

Come montare un sifone per acquario

Se avete un acquario tropicale per pulirlo a fondo, è importante eseguire un cambio parziale dell'acqua con relativa pulizia della ghiaia e del filtro. Oggi in commercio esiste tuttavia un sifone specifico che consente di ottimizzare il risultato con...
Bricolage

Come creare un acquario all'interno di un vecchio televisore

Se anche voi possedete un vecchio televisore che non funziona non dovrete necessariamente buttarlo via, ma anzi potrete riciclarlo, creando voi stessi con le vostre mani, un acquario davvero originale e soprattutto autentico. Nella guida che segue vi...
Casa

Come allestire un acquario tropicale

Un acquario ideale dovrebbe ripristinare l'habitat naturale dei pesci, in modo da farli sentire a loro agio nonostante la mancanza di libertà di cui disponevano nelle acque marine. Questa è la prima regola da rispettare quando si vuole allestire un...
Altri Hobby

Come montare il filtro interno dell'acquario

Chiunque ha la passione per gli acquari, conosce bene, che questo ha bisogno sempre di molta manutenzione e soprattutto di un'accurata progettazione. Difatti, per poter scegliere tutto il "contenuto" del nostro futuro acquario, dovremo fare una scrupolosa...
Casa

Come fare un acquario a filtrazione naturale

L'acquario è un bell'accessorio per arredare la casa. Spesso però l'acquario necessita di molte attenzioni e di manutenzioni accurate per salvaguardare il benessere dei pesci che lo abitano e la sua pulizia. Scoprite come fare un acquario a filtrazione...
Casa

Come pulire i filtri dell'acquario

Se abbiamo un acquario sia esso tropicale o marino, è importante periodicamente pulire il filtro, per evitare che possano generarsi dei batteri che poi risultano nocivi per piante e pesci oltre che pericolosi, poiché compromettono la funzionalità...
Altri Hobby

Acquario: manutenzione e pulizia

L'acquario è l'habitat naturale per i pesci che vivono in cattività. I pesci rossi sono piuttosto semplici da curare, non richiedono particolari manutenzioni, per cui la pulizia si può limitare al solo cambio dell'acqua. L'acquario tropicale, invece,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.