Come fare un intonaco traspirante

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'effetto dell'umidità rappresenta un grande problema per gli interni di un appartamento, specialmente per quanto riguarda le condizioni delle pareti e dell'intonaco. L'umidità, infatti, rende poco sicuri e poco salutari gli ambienti domestici, causando inoltre grandi danni strutturali ai muri di casa ed ai soffitti, oltre a renderli esteticamente molto sgradevoli a causa delle macchie di muffa e delle screpolature sull'intonaco. Per salvaguardare non solo l'aspetto estetico ma anche la resistenza delle pareti e dei soffitti di un appartamento, è necessario dunque curarne le condizioni con l'aiuto di un intonaco traspirante, grazie al quale le pareti di casa potranno respirare e restare pulite e prive di danni, nonostante l'attacco dell'umidità. Ecco come fare un intonaco traspirante in casa e come applicarlo alle pareti in modo facile e veloce.

25

Occorrente

  • calce
  • pozzolana naturale di pomice (amorfa)
  • acqua
  • pigmenti colorati naturali (puri)
  • un rullo o un pennello
  • una spatola in legno
35

Un intonaco traspirante è senza dubbio il migliore alleato per le pareti ed i soffitti di un appartamento nel quale sia presente un'elevata soglia di umidità nell'aria. L'intonaco traspirante può essere indispensabile, in particolare, in una cantina, in un bagno oppure in ambienti molto piccoli e poco esposti all'aria aperta ed alla luce, come le stanze prive di finestre. A causa dell'umidità, infatti, il tasso d'acqua presente nell'aria penetra all'interno delle pareti, rendendole friabili e danneggiandole, poiché l'ingresso dell'acqua e la sua successiva evaporazione lascia un deposito di sale sulla superficie del muro che, inevitabilmente, permane poi all'interno dell'intonaco. L'intonaco traspirante blocca questo processo in quanto lascia respirare la parete, evitando la formazione di muffa e condensa.

45

Creare in casa un intonaco traspirante non è difficile: l'intonaco traspirante è composto semplicemente da una dose di calce e da una dose di pozzolana naturale di pomice, materiale che assorbe rapidamente l'acqua, lasciando le pareti sempre asciutte ed al riparo dall'attacco dell'umidità. L'intonaco traspirante può essere reso vivace grazie all'aggiunta di pigmenti colorati, che daranno una tonalità accesa a pareti e soffitti. L'aggiunta di acqua, inoltre, sarà utile per diluire la calce e rendere l'intonaco traspirante più morbido e liscio, facilitandone l'applicazione sul muro con un pennello o un rullo.

Continua la lettura
55

Dopo aver fatto in casa l'intonaco traspirante, è necessario applicarlo alle pareti entro pochi minuti, amalgamando accuratamente il composto con una spatola in legno. È importante assicurare alle pareti due passate di intonaco traspirante, a distanza di almeno 12 ore per consentire una buona asciugatura. Un rullo compatto sarà lo strumento più idoneo per l'applicazione dell'intonaco traspirante, ma in assenza di un rullo sarà sufficiente spalmare il composto sul muro con un pennello dalle setole morbide.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come levigare l'intonaco termico

Tra le differenti tipologie di intonaco che è possibile utilizzare per proteggere e decorare le pareti ed i muri di un edificio, il più indicato è l'intonaco termico, grazie al quale permettere un completo isolamento termico delle pareti esterne in...
Materiali e Attrezzi

Come migliorare la resa dell'intonaco

Ecco un articolo, mediante il cui pratico aiuto poter imparare come e cosa fare per migliorare la resa dell’intonaco, che andremo ad utilizzare e stendere sulle pareti di casa. La durata e la resa dell’ intonaco, è una questione, che può dipendere...
Materiali e Attrezzi

Come levigare l'intonaco granulare

Se una o più pareti della nostra casa sono state ristrutturate con una finitura a base di intonaco granulare, magari per un fattore estetico legato alla presenza di mobili rustici oppure per compensare anomalie delle superfici stesse, è importante sapere...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un intonaco a calce

Vogliamo ristrutturare un muro e dobbiamo intonacare. Però non vogliamo chiamare un muratore professionista. Magari la superficie da trattare è ridotta. Oppure vogliamo avere la soddisfazione di fare noi stessi il lavoro. Tuttavia occorre sapere bene...
Materiali e Attrezzi

Cosa fare se l'intonaco si gonfia

L'intonaco della casa si gonfia a causa dell'umidità di risalita. L'acqua si diffonde all'interno dei materiali di costruzione dell'immobile e la porosità di questi materiali favorisce la sua l'espansione. A differenza di come si possa pensare, non...
Materiali e Attrezzi

Consigli per migliorare la resa dell'intonaco

Se con le tecniche del fai da te intendete ripristinare al meglio una parete, potete intonacarla prestando però particolari attenzioni sia in fase di preparazione che di finitura. Si tratta di un lavoro non difficile che se eseguito alla perfezione,...
Materiali e Attrezzi

Come intonacare un muro in cemento armato

Per intonacare in modo corretto un muro di cemento armato è necessaria un buona preparazione di questo ultimo, sia se si tratta di intonaco civile, sia se si tratta di intonaco rustico. Per prima cosa è necessario sapere cosa è l'intonaco e come è...
Materiali e Attrezzi

Come intonacare un soffitto in polistirolo

Cresce sempre più il numero di abitazioni che vengono realizzati con soffitti in polistirolo. Questa scelta può essere dettata da una migliore efficienza energetica, dall'isolamento termico, dall'evitare formazione di condensa e umidità. Sicuramente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.