Come fare un nodo parlato

Tramite: O2O 13/01/2019
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se amate la pesca oppure la vostra passione è la vela, non c'è niente di meglio che imparare a fare una serie di nodi che per la loro particolarità si rivelano adatti a supportare qualsiasi tipo di trazione e a garantire nel contempo la migliore presa. Tra i tanti, vale la pena citare il cosiddetto nodo da barcaiolo meglio conosciuto come nodo parlato. Per crearlo non è difficile, ma tuttavia le prime volte è necessario attenersi a delle specifiche linee guida. A tale proposito, ecco passo dopo passo le istruzioni dettagliate su come procedere.

27

Occorrente

  • Corda per la nautica
37

Procurare una corda robusta

Il nodo da barcaiolo comunemente definito parlato è di tipo bloccante, ed in genere viene utilizzato per fissare una corda su un punto d?ancoraggio predefinito. Anche per chi pratica l?arrampicata il nodo parlato si rivela particolarmente adatto, e viene usato insieme ad un moschettone a ghiera che consente di ancorare l?alpinista ad un chiodo di sosta durante la sua scalata. Il nodo in oggetto non è difficile, ed è possibile anche scioglierlo con estrema facilità. Premesso ciò, non vi resta quindi che procurarvi una corda robusta e procedere come descritto nei passi successivi della presente guida, in modo da acquisire la giusta maneggevolezza.

47

Infilare la corda in un moschettone

Una volta che avete scelto il tipo di corda (è preferibile quella in uso nella nautica), iniziate la creazione del nodo parlato esercitandovi proprio su un moschettone da scalatore ed agganciandolo ad un ramo di un albero. Fatto ciò, con la mano destra e facendo leva infilate la corda nel moschettone, dopodiché prendetela rivolta verso sinistra rispetto alla vostra visuale e rivoltatela poi a destra. Adesso sollevatela fino all'altezza del moschettone, e ruotate quest'ultimo in modo tale che si venga a creare un occhiello che poi fate passare attraverso il suddetto gancio. A questo punto verificate se il nodo è perfetto, dopodiché provate a tirare la corda in modo da constatare se rimane bloccata anziché scorrere.

Continua la lettura
57

Completare il nodo parlato

Le istruzioni fornite nel passo precedente della guida se eseguite alla lettera, vi consentiranno di completare il lavoro e di ottenere un nodo parlato che in gergo viene definito "mezzo barcaiolo", mentre se la rotazione è avvenuta all'inverso ne conseguirà uno che viene chiamato a bocca di lupo. A margine è evidente che per realizzare qualsiasi tipo di nodo parlato, non è necessario usare attrezzi particolari bensì acquisire una buona dimestichezza dell'uso delle mani. Per ottimizzare il risultato, il consiglio finale è di visualizzare le foto presenti nel link annesso oppure riprodurre il video che spiega anch'esso i vari step necessari per portare a buon fine il lavoro.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come fare un orlo a giorno a fascetti incrociati con nodo

Per impreziosire i bordi della vostra biancheria (specialmente se è di lino) oppure delle tende o dei centrini, si possono realizzare con l'ago o con l'uncinetto delle semplici applicazioni. La procedura da seguire non è eccessivamente complicata, ma...
Cucito

Come accorciare una cravatta

La cravatta è un accessorio importante per ogni uomo: infatti la si usa per ogni evento, dai battesimi, comunioni, cresime, matrimonio e purtroppo anche funerali. L'alternativa potrebbe essere anche il papillon ma si sa, la cravatta da un tocco di eleganza...
Cucito

Come riutilizzare le sciarpe di lana

Negli ultimi anni va sempre più di moda l'arte del riciclo. Infatti moltissime persone evitano di buttare via oggetti e vecchi indumenti e li riutilizzano in svariati modi. L'arte del riciclo ha coinvolto tutti che mettono in campo la loro creatività....
Cucito

Come Fare Una Cintura Con Spago Grezzo

La cintura è un accessorio, dal valore altamente decorativo, indispensabile per il supporto di pantaloni e gonne. Realizzata con lo spago grezzo, si abbina perfettamente ad un look country o elegante. Le fibre si intrecciano tra loro in una lavorazione...
Cucito

Come lavorare a macramè

Il macramè è una tra le tecniche di ricamo più apprezzate nel mondo. Spesso si assimila erroneamente al pizzo o a un intreccio gradevole di nodi, mentre invece si tratta di un tipo di merletto a nodi, che possiede delle radici molto antiche e profonde....
Cucito

Come fare un pizzo macramè

Il Macramè, conosciuta anche come l'arte di annodare ed intrecciare le corde, è una tecnica che ha origini molto antiche; mentre per quanto riguarda invece l'etimologia, il nome Macramè deriva dall'arabo. Questo indica un merletto definito a pizzo....
Cucito

Come realizzare un tutù di Tulle

Il tutù è una gonna indossata come costume durante i balletti e molto spesso è allegato ad un corpetto (il più delle volte è cucito insieme al tutù solo con delle alette elastiche per consentire un maggiore movimento); si compone di un basco (è...
Cucito

Come creare una tracolla per borsa

La borsa è uno degli accessori più utilizzati da una donna, ma molto spesso il suo costo può risultare molto elevato, sopratutto se la borsa è firmata. In alternativa potrete provare a realizzare delle borse con le nostre mani, o a trasformare delle...