Come fare un porta anelli fai da te

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Realizzare oggetti fai da te è molto bello sia per voi stessi che, nel qual caso usaste oggetti riciclati, per il vostro portafogli. Certo che per fare un lavoro fatto bene bisogna avere molta pazienza e molta manualità con gli attrezzi del mestiere. Se desiderate fare un porta anelli, allora avete trovato la guida adatta a voi. Tramite vari metodi, e semplici passaggi, vi spiegheremo come realizzarne uno, utilizzando materiali di riciclo. Seguendo tutti i passi, riuscirete a effettuarne uno anche voi, del tipo che più vi aggrada: si tratta di un'idea carina che potrete utilizzare anche come regalo. Vediamo come procedere.

26

Primo metodo

Questo metodo è il più semplice e il più veloce.
Prendete una scatola e misuratene la larghezza. Riportate la misura sulla stoffa, che avete comperato, raddoppiandola. Quindi tagliatela in base alle dimensioni necessarie e alla quantità che servirà per riempire tutta l’area. Arrotolatela a salsicciotto e inseritela all'interno della scatola formando una “C”. Procedete in questo modo fino al termine dello spazio.
Ecco pronto il primo porta anelli.

36

Secondo metodo

Prendete le misure della scatola e riportatele sul polistirolo, realizzando varie sagome a seconda della profondità della scatola in questione. Dovete sapere che per far si che la scatola si chiuda senza problemi, il polistirolo dovrà arrivare a circa 1 cm di distanza dal bordo. L’ultima sagoma di polistirolo bisogna foderarla. Prendete un anello come campione e premete sul polistirolo, così da realizzare i posti necessari per gli anelli. Ripassate sopra le forme lasciate dall'anello, con il taglierino. Infine ricoprite il polistirolo di colla vinilica e applicate la stoffa. Lasciate asciugare e, quando sarà pronto, mettete l’ultimo livello nella scatola. Tastate la superficie per cercare i fori fatti prima e, sempre con il taglierino, recidete la stoffa.

Continua la lettura
46

Ulteriore procedimento


Iniziate facendo la prima base, alla scatola, posizionando le spugne. Nel caso in cui avanzi dello spazio, tagliatele fino a che tutto il fondo non sia coperto. Una volta finita questa prima operazione passate al secondo strato. Tagliate le spugne a strisce di circa due centimetri l’una, tante quante vi serviranno per ricoprire nuovamente la superficie. Quindi, con la stoffa, ricoprite le strisce fermando il tutto con un punto per far sì che rimanga il più stabile possibile. Dopo aver eseguito questo procedimento a tutte le strisce, posizionatele nella scatola e il gioco è fatto. Il vostro secondo porta anelli è terminato.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare anelli con fili di rame

Se il nostro punto debole è la bigiotteria e siamo alla perenne ricerca di qualcosa di nuovo e di diverso dal solito, per soddisfare questa nostra esigenza possiamo provare a realizzare piccoli gioielli con le nostre stesse mani. In questo modo possiamo...
Altri Hobby

Come fare un organiser porta sciarpe

All'interno di una stanza, si sa, l'ordine rappresenta sempre un elemento molto importante e decisamente imprescindibile, soprattutto per chi desidera organizzare al meglio la propria vita domestica. Se non sapete mai dove riporre sciarpe, foulard o cinture,...
Altri Hobby

Come fare un porta spazzolini con le linguette delle lattine

I materiali da riciclo sono infiniti, ma tra quelli che vengono maggiormente utilizzati per la realizzazione di oggetti originali e particolarissimi possiamo certamente elencare le linguette delle lattine. Infatti esse si prestano moltissimo per la creazione...
Altri Hobby

Come fare un porta vasi da parete in legno

Chiunque ormai possiede una pianta in casa. Oltre ad essere un ottimo arredamento casalingo, aiutano ad eliminare l'anidride carbonica. In questo modo si ha un ambiente più pulito. Solitamente le piante le si ripongono, per comodità, nei porta vasi....
Altri Hobby

5 modi per creare un porta mollette

La casalinga perfetta deve avere a disposizione anche un bellissimo e super maneggevole porta mollette, in modo di poter riporre adeguatamente le mollette ed allo stesso tempo poterlo utilizzare in modo pratico per stendere in modo sbrigativo panni. Sicuramente...
Altri Hobby

Come riutilizzare un porta pillole

La moda del "fai da te" sta prendendo sempre più piede in questi ultimi tempo, soprattutto se affiancata dal tentativo di salvare moltissimi oggetti dal ciclo della spazzatura. Tantissime cose, anziché essere lanciate nella spazzatura, possono essere...
Altri Hobby

Come realizzare un porta asciugamani

La realizzazione di un porta asciugamani, non è difficile come si pensa, infatti, basta riciclare ciò che si ha in casa per ottenere dei risultati ottimali. L'arte del fai da te, è accessibile a tutti, infatti, è possibile riciclare oggetti ormai...
Altri Hobby

Come realizzare un porta carte

Capita spesso di ritrovarsi tantissime carte fedeltà o carte di credito. Purtroppo però non sempre si ha lo spazio necessario nel proprio portafogli. Per ovviare a tale problematica sarebbe il caso di avere un porta carte. In modo tale che possiamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.