Come fare un portaocchiali all'uncinetto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Le origini della lavorazione all'uncinetto sono antichissime e si sono tramandate di generazione in generazione, sia perché è un tipo di tessitura semplice da imparare rispetto ad altre molto più complesse, sia perché con l'uncinetto si può fare davvero di tutto. Con questa tecnica potrete realizzare dagli accessori più graziosi, come collane o orecchini, agli oggettini più utili nella vita di tutti i giorni, come ad esempio le spugnette per la doccia o i capi di vestiario di ogni genere. Ricorderete tutti le nonne cucire interminabili gomitoli di lana, ma forse pochi di voi sanno che con la tecnica dell'uncinetto è possibile cucire diversi tessuti, come il cotone, la lana o il lino. All'interno di questa guida, andremo a vedere come poter realizzare nel migliore dei modi un utile e grazioso portaocchiali, in un modo che risulti essere economico e semplice, alla portata di ciascuno di noi.

29

Occorrente

  • Un uncinetto
  • una matassa di lino o cotone del colore che preferite
  • tecniche di uncinetto come la maglia bassa, la maglia bassissima, le catenelle, o se preferite, la maglia alta o la mezza maglia bassa.
39

Innanzitutto procuratevi un uncinetto, preferibilmente in acciaio se siete alle prime armi, e una matassina di filo di lino o cotone, acquistabile in ferramenta, del colore che preferite. Per poter completare quest'opera, sicuramente le tecniche di base della lavorazione a maglia saranno fondamentali, specialmente per quanto riguarda la maglia bassa. Tuttavia, qualora questa tecnica non vi dovesse soddisfare, potreste sempre optare per una realizzazione attraverso le mezze maglie basse, alte o con l'uncinetto tunisino. Certo è che la maglia bassa rimane più compatta, dunque in questa guida userò questa per la mia spiegazione.

49

Iniziate a fare un giro di catenelle: per sapere quante ne occorrono per realizzare il vostro oggetto basterà prendere il paio di occhiali a cui volete fare la custodia e misurarne la larghezza. Se è necessario, quindi, aggiungete o togliete le catenelle, per ottenere un portaocchiali della grandezza giusta. Una volta soddisfatte, aggiungete due catenelle e iniziate a fare una maglia bassa, e proseguite con essa fino alla fine. Quando sarete arrivate al termine del numero di catenelle, vi servirà girare il lavoro che avrete ottenuto, per poi proseguire attraverso delle maglie basse dalle catenelle iniziali, fino ad arrivare a quelle finali. Ricordatevi d'agganciare al filo delle catenelle anche il filo con la quale avete incominciato, per far sì che rimanga nascosto.

Continua la lettura
59

Lasciate ora stare il filo con cui siete partite, che dovrete tagliare successivamente, e prendete la prima catenella che avevate fatto, per continuare a lavorarci sopra a spirale. Di conseguenza, tutte le maglie basse che avevate realizzato vanno lavorate senza chiudere il giro. Proseguendo con l'attuazione di questa tecnica, con la lavorazione a maglia bassa sulla maglia bassa sottostante, arriverete ad ottenere il fondo del portaocchiali progettato.

69

Dopo aver fatto una prova per accertarvi che il numero di maglie scelto sia corretto, continuate a lavorare nel modo sopra indicato: realizzate i giri di maglia bassa sulle maglie basse sottostanti. Un consiglio che vorrei darvi, è quello di ricordarvi sempre la lunghezza degli occhiali che dovranno poi esser conservati all'interno del portaocchiali, in modo tale da non dover applicare correzioni successivamente. Quando avrete deciso le dimensioni da far assumere al portaocchiali stesso, iniziate con una maglia bassa, per poter chiudere in maniera definitiva il giro finale. Potete ora decidere come legare le due estremità del portaocchiali: o realizzate un cordoncino, del colore che preferite, con un giro di catenelle e un giro di maglia bassa, oppure scegliere di fare un triangolino, da chiudere con un bottoncino alla fine.

79

Se decidete di fare il triangolino, occorre riprendere da dove avete fatto la maglia bassissima. Iniziate, quindi, girando il lavoro e, una volta realizzata una catenella, fate un giro di maglie basse, che però si interromperà nella prima parte dell'oggetto. Anche in questo caso, basterà fare una catenella e girare il lavoro, per poi realizzare un altro giro di maglie basse. Continuando in questo modo, cercate di realizzare, durante la lavorazione, una forma a triangolo. Appena raggiunta la lunghezza desiderata, vi servirà cucire il bottone sul portaocchiali e realizzare un'asola sul triangolino creato, stando attente a calcolare bene le distanze. Arrivate a questo punto, potrete dedicarvi alla decorazione del portaocchiali prodotto, nella maniera che più prediligerete.

89

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come Realizzare Un Portaocchiali In Tessuto

L'arte del fai da te rappresenta senza dubbio un passatempo che appassiona tantissime persone al giorno d'oggi. Questo hobby infatti consente di realizzare oggetti davvero unici ed originali ad un costo piuttosto contenuto. In questa guida pertanto verrà...
Cucito

Come fare una coperta di lana all'uncinetto

Con l'uncinetto si lavora anche un filo un po' più spesso come la lana. Con la tecnica dell'uncinetto possiamo fare anche una coperta per il nostro letto oppure da regalare a qualcuno. Questa guida contiene tutte le indicazioni su come fare una coperta...
Cucito

Come confezionare una stola all'uncinetto con il punto ventaglietti

Il lavoro all uncinetto si basa fondamentalmente su punti di lavoro semplici e con poche varianti. Nonostante questo però le variazioni che si possono ottenere sono infinite. Le tecniche più diffuse sono due: l'uncinetto tedesco e l'uncinetto tunisino....
Cucito

Come realizzare una cravatta all'uncinetto

Ecco un pratico aiuto, per tutti coloro i quali amano ancora oggi, lavorare l'uncinetto, ma anche ai ferri e perché no anche il ricamo. Nello specifico, in questa interessante guida, che ci accingiamo a scrivere, vogliamo parlare ed approfondire con...
Cucito

Come realizzare fiorellini all'uncinetto con i bottoni

La tecnica dell'uncinetto è più semplice di quanto si creda. È un sistema di intreccio di filo, tramite un arnese a bacchetta rigida, con un uncino ad uno dei capi. Con la lavorazione all'uncinetto si possono creare opere davvero fantastiche. Dalle...
Cucito

Come cominciare a lavorare all'uncinetto

Cominciare ad approcciarsi all'antica arte dell'uncinetto e a lavorare i nostri primi capi è semplice, ma ci sono delle regole, poche, ma fondamentali. In primo luogo è molto importante saper tenere tra le mani il filo, poi è altrettanto importante...
Cucito

5 oggetti originali da realizzare all'uncinetto

Quella dell'uncinetto è una vera e propria arte capace di creare opere di immenso valore. È di origini molto antiche e ai giorni nostri sono soprattutto le anziane a conservarne i segreti. Ma sempre più giovani stanno riscoprendo i saperi di un tempo....
Cucito

Come unire degli esagoni a uncinetto

Come tutti sappiamo, lavorare ad uncinetto è una tecnica con la quale si possono creare diverse cose semplicemente intrecciando fili di lana o di cotone: abiti, coperte, centrini prendono forma in men che non si dica. Grazie all'uncinetto ed un po' di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.