Come fare un portaombrelli originale

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il portaombrelli è un accessorio che non deve mancare nelle nostre case: infatti è molto utile, specialmente in inverno, quando rientriamo a casa e non sappiamo dove poggiare l'ombrello inzuppato d'acqua. Questo oggetto possiamo acquistarlo in qualsiasi negozio di oggettistica o di arredo però, se vogliamo crearne uno secondo il nostro gusto personale, possiamo seguire i passi di questa guida che ci indicheranno come fare un portaombrelli originale. Questo accessorio, spesso, non è molto a vista perché posizionato dietro alle porte d'ingresso: nel nostro caso possiamo pensare di usarlo come elemento di arredo.

26

Occorrente

  • Un paio di stivali
  • tubi di plastica
  • colla a caldo
  • vernice
  • spille da tappezziere
36

Andare alla ricerca di oggetti inutilizzati

I portaombrelli tradizionali, solitamente, sono fatti in plastica o metallo, con una forma a cilindro a fantasia oppure a tinta unita. Le aziende che li producono, li stanno mettendo sempre più in risalto con nuovi materiali e forme, con toni accesi di colore oppure in complementarità col resto dei mobili. Per chi ama il bricolage, sarà facile realizzare un portaombrelli: è sufficiente guardarsi attorno e vedere quanti oggetti si hanno a forma di vaso e non vengono usati oppure potremo ravvivare il classico cilindro con la nostra creatività.

46

Utilizzare un paio di stivali

Per realizzare un portaombrelli avremo bisogno di scarpe che non usiamo più, di tubi in plastica e di vernice spray. Con gli oggetti appena elencati possiamo creare due modelli di portaombrelli. Cominciamo con il primo: procuriamoci un paio di stivali, perfetti se abbiamo quelli da pioggia o da cavallerizzo, molto importante è che abbiano la gamba piuttosto alta. Iniziamo a passare la vernice sia dentro che fuori lo stivale, per il colore potremo scegliere quello che ci piace di più e potremo anche pensare a decorazioni fantasia, come i pois o le righe; lasciamo asciugare per 12 ore almeno. Per la composizione del portaombrelli, mettiamo gli stivali un piede a fianco all'altro poi fermiamoli tra loro con delle spille da tappezziere oppure usiamo della colla a caldo. Questa è soltanto un'idea, possiamo utilizzare anche soltanto uno stivale oppure metterli al contrario.

Continua la lettura
56

Usare tubi di plastica

Ora è il turno dei tubi, cosa farci? Per questa operazione servirà più manualità infatti occorre ricavare dei tubi della stessa altezza, di qualsiasi diametro. Una volta che li avremo ottenuti, verniciamoli usando colori diversi, poi lasciamo asciugare. A questo punto, facciamo una composizione sferica usando ancora la colla a caldo per fissarli insieme. La sfera ottenuta non dovrà essere perfetta mentre le dimensioni sono personali, a seconda dello spazio che abbiamo a nostra disposizione.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un portaombrelli per bambini

Il portaombrelli è uno dei complementi d’arredo più comuni che non deve assolutamente mancare in un appartamento. In questa guida vi illustrerò come realizzare un porta-ombrello originale per i vostri bambini e, allo stesso tempo, un oggetto unico...
Materiali e Attrezzi

Come restaurare un portaombrelli in ceramica

La ceramica è un meraviglioso materiale, molto sfruttato per creare dei soprammobili ed altri accessori per la casa. Con la ceramica si possono creare tantissime cose: piatti, bicchieri, vasi, soprammobili, ecc. Si tratta di un materiale molto particolare,...
Bricolage

Come fare un portaombrelli

Tra i tanti arredi presenti all'interno di una casa, il portaombrelli è di certo quello che non può mancare. Posizionato all'ingresso dell'appartamento esso serve ad evitare che, con l'ombrello bagnato, sporchiamo i pavimenti interni. La sua funzionalità...
Bricolage

Come creare un portaombrelli con conchiglie

Con il fai-da-te possiamo creare tantissime cose interessanti per la nostra casa e per la vita di ogni giorno. Possiamo trarre spunto dalla natura e da tutto ciò che ci circonda. Se amiamo il mare e ci piace rovistare tra la sabbia in cerca di conchiglie,...
Altri Hobby

Come costruire un portaombrelli con le mollette di legno

Al giorno d'oggi il bricolage fai da te è davvero alla portata di tutti. Usando internet è possibile reperire migliaia di idee per realizzare lavoretti semplicemente unici, mettendoci un pizzico di nostra fantasia. È possibile creare dei semplici braccialetti...
Casa

Come realizzare un portaombrelli in sughero

Il sughero è un tessuto vegetale molto conosciuto perché utilizzato per chiudere bottiglie di vino e mantenere la freschezza del prodotto. Oltre ad essere un ottimo materiale per chiudere, sigillare e mantenere freschezza, esso è anche un ottimo strumento...
Altri Hobby

Come decorare un portaombrelli con il Decoupage

Il decoupage è una tecnica molto utilizzata per rinnovare oggetti di arredo utilizzando carta decorata, qualche "attrezzo del mestiere" e tanta creatività. La fantasia è d'obbligo nella realizzazione di queste piccole meraviglie e gli oggetti che possono...
Bricolage

Come creare un portaombrelli di lino

Con l'arrivo del maltempo e soprattutto della pioggia, ogni volta che usciamo, per precauzione dobbiamo sempre portare con noi un ombrello ma questi, quando non piove, diventano ingombranti e fastidiosi, non si sà mai dove metterli, e non sempre c'è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.