Come fare un quadro decollage

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Forse non tutti conoscono questa tecnica decorativa, il Decollage, coniata da Mimmo Rotella, un grande artista, che dopo un periodo di silenzio cominciò ad inventare questo nuovo stile, il Decollage Art, una nuova tendenza artistica che andava al di là della semplice arte e voleva trasmettere un messaggio di praticità e vita vissuta. L’artista rimase impressionato negli anni '50 dai numerosi cartelloni pubblicitari che spopolavano in città e cominciò a rubarli di notte, riportandoli nel suo laboratorio dove poi li assemblava insieme per creare delle vere e proprie opere d’arte. Scopriamo insieme questa nuova tecnica e vediamo come fare un quadro Decollage.

26

Occorrente

  • Fogli di riviste stampate
  • manifesti
  • cartelloni pubblicitari
  • supporti
  • colla vinilica
  • pennello medio
  • vernice trasparente
36

La tecnica consiste nell'attaccare, su un supporto, una serie di vecchie immagini o manifesti, e poi staccarne alcune parti, facendo riemergere quelle inferiori, riuscendo così a creare un gioco artistico di forme e colori. Ma vediamo come fare: per prima cosa bisogna decidere su quale supporto lavorare legno, tela, acciaio, cartone, lamina di alluminio, vetro e così via. Poi dovete fare un’accurata ricerca per decidere il tema del vostro lavoro: prima di iniziare potete dare uno sguardo ai grandi artisti, come ad esempio lo stesso Rotella, che proponeva quadri basati su personaggi famosi, come la grande Marilyn Monroe. Scegliete anche voi il vostro tema, che potrà essere un personaggio pubblico, un oggetto specifico, un paesaggio, oppure qualcosa di astratto.

46

Cominciate col definire uno sfondo: prendete la colla vinilica e diluitela con dell’acqua, poi usate un pennello a setole larghe e cominciate a passare un leggero strato di colla su tutta la superficie da trattare; quando essa risulterà bagnata, incollate il vostro primo disegno ripassando con il pennello in maniera regolare, partendo dal centro verso l’esterno. Senza fare asciugare, procedete incollando il secondo e il terzo strato di carta, infine l’ultimo strato dovrà essere costituito dal disegno principale che volete si veda di più.

Continua la lettura
56

Quando la carta è ancora umida potete procedere strappando vari strati a piacere cercando di far sembrare gli strappi naturali. La fase di asciugatura è importante, tra uno strato e l’altro la carta non dovrà risultare né troppo bagnata, né completamente asciutta. Una volta finito di strappare, se vi piace l’effetto avete completato la vostra opera, e potrete fermarvi. Poi lasciate asciugare bene il tutto almeno per 24 ore e rifinite se volete con vernice protettiva.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Calcolare bene l'asciugatura, effettuare strappi decisi e veloci.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare un quadro materico

Un quadro materico è un'opera pittorica composta da raffigurazione e applicazioni su tela. I materiali possono essere di qualsiasi tipo, dal cemento, ai glitter, alla granella, fino a piccole gemme. Insomma, non c'è limite alla fantasia e il risultato...
Altri Hobby

Come costruire un quadro elettrico per musicisti

Realizzare un quadro elettrico per musicisti, è un lavoro che richiede una certa dimestichezza nel campo del fai da te, per quanto riguarda l'energia elettrica; è un lavoro inoltre, delicato e anche complesso, soprattutto per chi è inesperto. Ecco...
Altri Hobby

Come costruire un quadro a puzzle in legno

Cominciamo col dire che, costruire un quadro a puzzle di legno è un’operazione abbastanza complessa. Occorrono buone doti grafiche e una certa manualità con il bricolage. Ma non basta si dovrà essere in grado di utilizzare la tecnica del traforo....
Altri Hobby

Come creare un quadro con i centrini

Se siete amanti del fai da te e state cercando qualche nuova idea per una prossima creazione allora questa guida fa per voi. In questa guida verrà spiegato il modo per poter creare un quadro molto originale riutilizzando e/o riciclando i vecchi centrini...
Altri Hobby

Come realizzare un quadro con la tecnica dell'origami

L'origami è una tecnica antichissima che permette di creare piccoli capolavori di carta. L'arte sta nella sapiente piegatura e nella precisione millimetrica. In questa guida vedremo come realizzare un quadro con la tecnica dell'origami. Sarà composto...
Altri Hobby

Come trasformare un puzzle in un quadro

Chi ha la passione per i puzzle certamente ama cimentarsi in quelli da moltissimi pezzi. Alcuni puzzle sono estremamente complessi e rappresentano figure molto particolari, ricche di colori e dettagli. Portare a termine un complicatissimo puzzle da migliaia...
Altri Hobby

Come fare un quadro tridimensionale

Un'idea di grande effetto per vivacizzare una parete, può essere quella di appendervi un quadro tridimensionale. Con la 3D si possono, infatti, realizzare dei meravigliosi lavori con gli elementi in rilievo. Molte persone pensano che far tutto questo...
Altri Hobby

Come realizzare un quadro minimal

I migliori oggetti di decoro e design sono quelli ben studiati e ben costruiti. Chi è che più di noi stessi è in grado di conoscere e sapere cosa starebbe bene nel nostro salotto? Gli oggetti d'arredamento possono essere facilmente creati, semplicemente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.