Come fare un rivestimento in finta pietra

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se si è appassionati del fai da te, e si ha la necessità di ricoprire un muro, si potrebbe optare per realizzare una parete di pietre finte. Il procedimento per la sua realizzazione non è nulla di complicato. Basta avere della buona volontà, una buona manualità di base, e un po' di tempo libero a disposizione.
Continuate a leggere questa guida passo dopo passo per scoprire come fare un rivestimento in finta pietra.

27

Occorrente

  • Pietre finte
  • Isolante
  • Livella o corda
  • Spatola dentellata
  • Collante
  • Pennello a setole dure
37

La parete, oltre a poter ingannare anche l'occhio più allenato, donerà eleganza e stile alla vostra casa. Il rivestimento in finta pietra infatti si adatta a tutte le esigenze. Può essere usato senza problemi sia per rivestire le pareti interne, sia quelle esterne. La scelta ovviamente influisce i materiali necessari. Per i rivestimenti interni la scelta più azzeccata sono sicuramente le pietre a base di gesso.
Invece per quanto concerne la pareti esterne sono da preferire le pietre in terra cotta. Inoltre per i rivestimenti esterni si rende necessario l'uso della colla resistente alle temperature basse, oltre a un isolante che ferma ogni infiltrazione d'umidità.

47

La prima operazione da fare per iniziare la posa delle pietre finte consiste nel rendere il muro liscio e pulito. Inoltre per ottenere una migliore aderenza e tenuta si consiglia di bagnare la parete con del acqua. Queste operazioni preliminari sono indispensabili. Se la parete è in pessime condizioni so consiglia pure di fare una restaurazione delle stessa.
Una volta preparata la parete iniziate suddividendola in linee orizzontali. La loro misura dipende alle misure de panelli di rivestimento. Per fare ciò si consiglia l'uso di una livella o dello spago per fare un lavoro a regola d'arte. Inoltre durante l'operazione dovete tenere conto delle porte o finestre che potrebbero interrompere la linea del disegno.

Continua la lettura
57

Per effettuare il rivestimento su una parete di cemento dovrete spalmare la colla sulla parete usando una spatola dentellata. Se la parete non è stata levigata prima si consiglia di utilizzare una colla pastosa per fare in modo di riempire le eventuali deformazioni. Se la zona di lavoro è molto grande procedete gradualmente invece di effettuare un'unica passata, altrimenti si rischia che la colla si asciughi prima del tempo. Adesso dovrete iniziare a posare dall'alto verso il basso le pietre finte facendole aderire sulla colla spalmata.

67

Una volta posate le pietre finte dovrete riempire le fughe con dello stucco apposito. Per prepararlo seguite le istruzioni riportate sulla confezione del prodotto, e quindi servendovi di una spatola di silicone o gomma, che serve per non danneggiare i pannelli in pietra finta, iniziate a riempire le fughe. Quindi rifinite il tutto con un pennello a setole dure e lasciate asciugare.

77

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come creare l'effetto finta pelle

Se abbiamo un oggetto come, ad esempio, una borsa nera, o di un qualunque altro colore, e vogliamo cambiarne l'aspetto creando l'effetto finta pelle, dobbiamo utilizzare alcune tecniche di decorazioni specifiche per questa tipologia di lavoro. Ecco, quindi,...
Altri Hobby

Come costruire un'armonica a bocca finta

Se amiamo la musica e ci piacerebbe provare a realizzare con le nostre mani un particolare strumento musicale, tutto quello che dovremo fare sarà ricercare su internet una semplice guida, che ci illustrerà tutte le varie fasi da eseguire per poter ottenere...
Altri Hobby

Come lavorare la pietra lavica

La pietra lavica (o basalto) è un elemento originato da fiumi di lava incandescente che possiede qualità assolutamente inimitabili: durevolezza, indistruttibilità e resistenza agli sbalzi termici. Si tratta di un materiale in grado di offrire svariate...
Altri Hobby

Come usare una pietra refrattaria

Chissà quante volte capiterà di voler preparare qualcosa di gustoso e croccante. Magari una fragrante pizza con una crosta dorata e saporita. La cottura è sempre uniforme e ottimale. Potremo trovarne in commercio di diverse forme: circolari, rettangolari,...
Altri Hobby

Come realizzare un portacenere in pietra leccese

Se il nostro hobby preferito è la scultura, possiamo utilizzare la pietra leccese che è di origine calcarea e molto antica. La sua denominazione è dovuta al luogo di origine; infatti, è meglio conosciuta come pietra bianca, che si presta molto per...
Altri Hobby

Come creare una lampada in pietra leccese

Se dunque abbiamo a disposizione un blocco rettangolare in pietra leccese, nei passi successivi ci sono le istruzioni su come creare una lampada. La prima regola da seguire riguarda la sicurezza; infatti, quando si scolpisce la pietra, sia con scalpelli...
Altri Hobby

Come realizzare un portacandele con una pietra

Da alcuni anni sono tante le persone che abbracciano il fai-da-te come nuovo passatempo. Per molti è una vera, piccola arte. Per altri una passione o addirittura un mestiere. I piccoli lavori d'artigianato consentono di esprimere la propria vena creativa....
Altri Hobby

Come scegliere una pietra preziosa in base al segno zodiacale

Le pietre preziose hanno sempre affascinato popoli e culture. In alcuni stati si ritiene ancora oggi che queste possano emanare proprietà magiche o taumaturgiche. Soprattutto tra le popolazioni dell'India, vi era l'usanza di attribuire ad ogni nuovo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.