Come fare un semenzaio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il semenzaio è uno strumento molto utile per praticare il giardinaggio e l'orticoltura. Si tratta in sostanza di creare dei contenitori atti a conservare i semi in attesa che germoglino per poi trapiantarli. In questa guida troverete molte informazioni utili su come fare un semenzaio correttamente e come sfruttarlo al meglio per renderlo il più funzionale possibile.

26

Occorrente

  • contenitori di riciclo
  • argilla espansa
  • terreno
  • semi
36

Il semenzaio può essere realizzato in ambienti chiusi e ben caldi, accanto all’orto o anche all'interno del terreno ad esso adiacente, come una piccola serra. Per realizzare un semenzaio è sufficiente anche avere a disposizione un semplicissimo tavolo su cui si possono appoggiare delle cassette di legno, di terracotta o di plastica contenenti il terriccio. È tuttavia impor­tante che questi contenitori siano bassi e larghi. Questo elemento è fondamentale per poter realizzare correttamente un semenzaio poiché i contenitori sul fondo devono essere ricoperti di uno strato di argilla espansa di circa due centimetri.

46

Le cassette del semenzaio devono essere poi coperte da uno strato di terriccio di media composizione fino a circa 5 centimetri dall'orlo. Questo procedimento è particolarmente indicato per coltivare diversi tipi di insalate o erbe aromatiche e la semina avviene a pioggia. Per quanto riguarda le piante che, rispetto ai primi prodotti a foglia, hanno bisogno di semi più grandi, come ad esempio i po­modori, si possono utilizzare delle cassette con diverse cellette all'interno. Un esempio molto pratico per realizzare questa tipologia di semenzaio possono essere i contenitori per le uova. Qualsiasi sia il recipiente, va sempre comunque praticato un foro sul fondo per favorire il drenaggio dell'acqua nel terreno e prevenire eventuali ristagni che potrebbero, altrimenti, causare dei danni ai semi.
>Quando le piccole piantine germoglieranno all'interno del semenzaio essere dovranno essere trapiantate in contenitori più ampi e fatte crescere fino al raggiungimento di un'altezza di circa 20 centimetri, solo in quel momento potranno essere posizionate all'interno dell'orto..

Continua la lettura
56

Per fare un semenzaio si possono utilizzare diversi tipi di contenitori anche non specifici, come ad esempio cassette della frutta in legno o plastica, o contenitori di polistirolo per latticini ed altri prodotti alimentari. Questi ultimi sono utili, in quanto si rivelano importanti per semi che hanno bisogno di una temperatura costante e di molta umidità.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se per fare un semenzaio non si dispone di una zona adatta, le cassette contenenti i semi, si possono accostare ad un muro coprendole con un telo di plastica trasparente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come preparare il semenzaio in casa

Realizzare un semenzaio in casa può risultare più semplice di quanto si pensi e soprattutto molto utile e soddisfacente. Il semenzaio non è altro che un luogo adatto alla germogliazione dei semi e quindi ideale per la prima fase di crescita delle piante....
Giardinaggio

Come allestire un semenzaio

Le piante com'è noto si possono riprodurre in tantissimi modi, e quello più comune è sicuramente per seme in quanto risulta il più semplice e naturale. L'ideale è di disporre quindi di un semenzaio, in cui poter inserire dei semi che si possono acquistare...
Giardinaggio

Come fare un semenzaio in casa

La passione del giardinaggio è sempre più diffusa. A volte con semplici strumenti possiamo realizzare anche un nostro piccolo orto personale, o decorare la nostra casa con delle bellissime piante. Per riuscire ad avere il nostro piccolo spazio verde,...
Giardinaggio

Come trapiantare la menta dal semenzaio al vaso

La menta è una pianta erbacea che può avere davvero numerosi utilizzi. Si può usare per creare dei prodotti per l'igiene personale, oppure può accompagnare delle pietanze o delle bevande. Sicuramente averne una piantina a disposizione ha i suoi vantaggi....
Giardinaggio

Come realizzare un semenzaio

Nell'introduzione che anticipa questa breve guida, ci occuperemo di spiegarvi la tematica che verrà sviluppata successivamente, nei tre passi che seguiranno. Come avrete facilmente potuto comprendere tramite la lettura del titolo che accompagna la guida...
Giardinaggio

Come effettuare il trapianto delle piante

Ecco una guida utile per la manutenzione del giardino di casa o dell'orto. Infatti con questa guida spiegheremo come effettuare il trapianto delle piante dal semenzaio al giardino oppure direttamente all'orto. Infatti molte piante, che nei primi giorni...
Giardinaggio

Come coltivare i porri

I porri sono delle piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae. Originari dei territori mediterranei, si coltivano sin dall'antichità. Posseggono delle foglie verdi/giallastre le quali, in gruppo, ne formano il fusto. A partire dal...
Giardinaggio

Come seminare e preparare i semi delle piante

Le piante vengono impiegate principalmente per arredare con gusto, eleganza e raffinatezza un qualsiasi ambiente abitabile. Foglie e fiori conferiscono all'insieme vivacità e colore. Alcune specie ornamentali richiedono particolari attenzioni tra innaffiature,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.