Come Fare Un Sottopentole Biodegradabile Usando Dei Ramoscelli

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La biodegradabilità è una proprietà delle sostanze organiche e di alcuni composti sintetici, di essere decomposti dalla natura, o meglio, dai batteri saprofiti. Questa proprietà permette il regolare mantenimento dell'equilibrio ecologico del pianeta. Una sostanza decomponibile, viene attaccata da alcuni batteri che ne estraggono gli enzimi necessari alla decomposizione in prodotti semplici, dopodiché l'elemento viene assorbito completamente nel terreno. Una sostanza non decomponibile (o decomponibile a lungo termine), rimane nel terreno senza venire assorbita, provoca inquinamento e favorisce diversi problemi ambientali. Perché un composto possa essere considerato biodegradabile è necessario che in natura esista un batterio in grado di decomporre il materiale. Tutti i composti organici naturali, sono facilmente decomponibili. La carta ha un ciclo di decomposizione che va da 3 settimane a un anno. Invece, tutti i prodotti sintetici moderni (esclusi alcuni speciali, come la bioplastica) non possono essere decomposti dalla natura, poiché nessun batterio è capace di elaborare un enzima che semplifichi il materiale. La sostanza non biodegradabile più conosciuta al mondo è la plastica. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come fare un sottopentole biodegradabile usando dei ramoscelli.

25

Occorrente

  • Ramoscelli
  • rotolo di corda
  • coltello
  • forbici
35

Premetto che i ramoscelli dovrebbero avere tutti più o meno la stessa lunghezza e lo stesso diametro, inoltre cercate di scegliere quelli più diritti e meno nodosi possibile. Quanto alla corda, in alternativa potreste sperimentare differenti testure e risultati anche con nastrini e fili di lana, molto dipende dall'uso che ne vorrete fare, tenendo presente, ad esempio, che un sottopentola verrà sottoposto ad alte temperature ed il nastrino di raso potrebbe bruciarsi.

45

Disponete su un tavolo in fila uno accanto all'altro tutti i legnetti raccolti e con un coltello affilato o un seghetto rifilatene le estremità e pareggiatele le une con le altre. Prendete la corda e ripiegatene un'estremità in due, a formare un anellino, quindi infilate nell'anellino di corda il primo ramoscello e legatevi attorno un nodo. Aggiungete un'altro rametto accostandolo al nodo appena fatto e bloccatelo al primo legnetto con un'altro nodo.

Continua la lettura
55

Proseguite alla stessa maniera, legando legnetto per legnetto con la corda fino a formare il tappetino delle dimensioni desiderate. Alla fine assicurate l'ultimo ramoscello con un nodo doppio. Ripetete il processo di "tessitura" con la corda lungo tutta l'estremità opposta del tappetino, stando bene attenti a tendere in maniera uniforme la corda ad ogni nodo. Terminate con un doppio nodo e tagliate la corda in eccesso. Ecco fatto! Avete creato il vostro personale sottopentola biodegradabile, un regalo alla natura oltre che a voi stessi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come realizzare la Corona dell'Avvento

La magica aria del Natale, ha sempre il potere di pervaderci con la sua meravigliosa presenza. È l'incanto di una festività tanto attesa e amata, sia dai più piccini che dai grandi. Per scandire i giorni che ci separano dal Natale, perché non realizzare...
Casa

Come realizzare una ghirlanda natalizia per la porta

Il Natale un periodo magico e meraviglioso che allieta grandi e piccini. Il Natale è una festa accompagnata da tante tradizioni religiose e sociali, tra i costumi e i simboli del Natale i più comuni sono: l'albero, Babbo Natale, il calendario, le ghirlande....
Casa

Come isolare una parete interna col sughero

Il sughero è un elemento naturale ottenuto dagli alberi di quercia del tipo quercus suber. Oltre alla produzione di tappi per svariato uso, trova applicazione in campo edìle soprattutto per l'isolamento termo-acustico degli edifici. Tra le straordinarie...
Casa

Come fabbricare la plastica in casa

Fabbricare la plastica può essere un progetto originale e divertente; questo lavoro si può realizzare facilmente utilizzando i materiali trovati in casa. Questo modo di creare la plastica è ideale per progetti di scolastici oppure per attività scientifiche....
Casa

5 modi per decorare la casa con le pigne

L'autunno e l'inverno sono le stagioni delle passeggiate nei boschi, delle serate riscaldate dal tepore dei camini, delle feste natalizie e dei piumoni. Tutti gli anni il periodo delle foglie in caduta libera porta con sé uno stile tutto da scoprire,...
Casa

10 decorazioni per la casa d'autunno

Con l'arrivo dell'autunno possiamo trasformare la nostra casa in modo semplice e fantasioso così da ricreare l'atmosfera tipica di questa stagione, non occorre spendere molto, infatti con il metodo del fai da te e con un po' di fantasia, personalizzeremo...
Casa

Come rivestire i vasi delle piante

Che si tratti di un vaso per esterni o di un vaso da interni, talvolta capita che la sua superficie si logori. In questo caso, o nel caso in cui ci si stanchi semplicemente del suo aspetto, si può ricorrere all'arte del fai da te. Con un po' di fantasia...
Casa

Come cambiare un interruttore

In casa ci sono tantissime cose che potete fare senza chiamare un esperto; infatti, se ad esempio dovete cambiare un interruttore, non è necessario rivolgervi ad un elettricista, bensì potete intervenire in modo semplice usando alcuni semplici attrezzi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.