Come fare un sub in bottiglia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quando si parla di sub, di acqua e di fluidi in generale non si può non fare riferimento al famoso principio di Archimede, il quale afferma che qualsiasi corpo immerso totalmente o parzialmente in un fluido, riceve una spinta rivolta dal basso verso l'alto, uguale per intensità al peso del volume del fluido spostato. In altri termini ciò significa che se ci immergessimo in acqua, i nostri corpi, essendo più leggeri dell'acqua, galleggerebbero sulla superficie. Questo, se in alcuni casi può essere di vitale importanza, in altri è controproducente. I sub, i quali necessitano di nuotare sott'acqua, hanno risolto questo problema legando al loro corpo delle zavorre. Noi oggi cercheremo di dimostrare questo principio attraverso un esperimento, quello del sub in bottiglia. Vediamo come fare.

27

Occorrente

  • una bottiglia di plastica piena
  • un tappo di penna
  • della plastilina
  • fermagli metallici
37

I materiali che occorreranno sono facili da reperire in casa. Iniziate dalla bottiglia, di qualsiasi dimensione va bene, l'importante è che sia di plastica. Vi servirà inoltre dell'acqua per simulare il mare. Procuratevi anche il tappo di una penna assicurandovi che non abbia un foro in punta. Ultima cosa, vi occorreranno dei fermagli metallici, come quelli che si usano a scuola per evitare che si rovinino gli angoli dei quaderni.

47

Reperiti tutti i materiali necessari, si inizia l'esperimento attaccando una pallina di plastilina all'estremità del cappuccio della penna. Le misure della pallina dovranno essere appurate e sperimentate, controllando che essa consenta al cappuccio di galleggiare affiorando appena. Noterai che la bolla d'aria che rimane intrappolata nel cappuccio lo alleggerisce quanto basta perché possa galleggiare. Prendi un fermaglio e aprilo formando un gancio. Inserisci il sub nella bottiglia piena d'acqua e avvita il tappo accuratamente.

Continua la lettura
57

Sei a buon punto del tuo esperimento, ora dovrai schiacciare i fianchi della bottiglia, noterai che il piccolo sub tenderà a sprofondare, ciò avviene perché l'acqua della bolla verrà compressa dalla spinta dell'acqua della bottiglia e quindi il piccolo sub risulterà troppo pesante per galleggiare. Prova a lasciar andare la bottiglia, noterai che il sub tende a risalire, questo perché un po' d'acqua esce dal cappuccio, permettendo alla bolla d'aria di dilatarsi nuovamente. Raccogli qualche altro fermaglio con il gancio e ripeti nuovamente il tuo esperimento, potrai osservare che cambiando i fermagli, la modifica apportata, tendera ad influire sul peso del sub appesantendolo, esattamente come avviene nella realta con la cintura di piombi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenzione alle dimensioni della pallina in plastilina

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come incartare una bottiglia

Quante volte ci sarà capitato di dover incartare una bottiglia, magari perché abbiamo deciso di regalarla ad un nostro amico o anche ad un familiare. Regalare una bottiglia oggi è davvero diventata una buona abitudine, che va a sostituire del tutto,...
Bricolage

Come creare una lampada da una vecchia bottiglia

Quante volte vi è capitato di acquistare oppure di avere regalato un buon vino, un liquore, una birra e via dicendo, conservato in una bottiglia particolarmente bella che vi piacerebbe tenere conservata tanto vi è gradita? Bene, se non avete alcuna...
Bricolage

Come creare una candela centrotavola con una bottiglia di vetro

La bellezza di una tavola è spesso legata la centrotavola. Ne esistono di diversi tipi ed adatti a diverse occasioni. Nel caso in cui ve ne serva uno molto romantico, magari per una cenetta a lume di candele potete realizzarlo con una candela ed una...
Bricolage

Come realizzare una bottiglia con la carta: origami

In questo articolo cercheremo di capire in che modo poter realizzare, con le nostre mani, una bottiglia ma questa volta, con l'uso non del vetro, ma della cara carta. Proprio così cercheremo di realizzare, con l'aiuto dell' origami, un tecnica che ora...
Bricolage

Come fare un foro in una bottiglia di vetro

Capire come fare un foro su una bottiglia di vetro in un modo sicuro è un'abilità utile e creativa. Le bottiglie costituiscono una sfida complicata per via della loro forma: il vetro è fragile e si rompe in breve tempo se manipolato nella forma scorretta....
Bricolage

Come rimuovere l'etichetta da una bottiglia di vino

Chi ama il vino, il suo sapore a tavola e le sue raffinate bottiglie sa quanto sia soddisfacente essere un bravo collezionista, non solo di bottiglie di vino pregiato ma anche di belle e rare etichette tratte da bottiglie di vino particolari e molto preziose....
Bricolage

Come creare una barca ecologica con una bottiglia di plastica

Il banale destino di una qualunque bottiglia di plastica, una volta consumato il suo contenuto, è quello di finire nel contenitore del materiale riciclabile. Perché invece non cogliere l'occasione al volo e creare un simpatico gioco per i vostri figli...
Bricolage

Come decorare una bottiglia con la carta di riso

Hai una bottiglia di una bella forma che non ti va di gettare e vorresti trovare un modo originale per trasformarla in un oggetto di arredamento? Se hai una buona abilità manuale e pensi di essere creativo ed originale, potresti darle nuova vita con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.