Come fare un supporto per le piante

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In questa guida vedremo come fare prendendo il caso dei rampicanti. Prendersi cura delle piante è una passione per molte persone dal "pollice verde". Alcune hanno maggior bisogno di cure rispetto ad altre. Altre ancora hanno la necessità di un supporto per crescere rigogliose e sane. Ciò accade nel caso delle piante rampicanti, per fare un esempio. Oppure in quei casi in cui la pianta può raggiungere altezze considerevoli, col rischio di piegarsi. Qualsiasi sia il nostro caso, è bene fare un supporto per le nostre piante. Costruirlo non è difficile e bastano davvero pochi strumenti.

26

Occorrente

  • Canne di bambù.
  • Forbici.
  • Spago.
36

Ogni pezzo di spago dovrà essere lungo almeno 50 centimetri. Per fissare i componenti del sostegno pieghiamo in due lo spago creando un'asola. Facciamola passare sotto le canne, in diagonale. Riprendiamo l'asola, attraversiamola con le estremità dello spago e tiriamo. Continuiamo a legare lo spago attorno ai pezzi del sostegno. Facciamo questo con tutti i punti di incrocio del sostegno per piante. Quando giungeremo al termine il nostro traliccio di sostegno sarà bello solido. Piantiamo il sostegno nella terra, accanto alle nostre piante. Grazie ad esso le piante si arrampicheranno spontaneamente, sviluppandosi in altezza e larghezza.

46

Per delle piante rampicanti solitamente si utilizzano dei tralicci appositi. Sono facilmente reperibili in commercio, ma possiamo fare un traliccio per piante anche da soli. Infatti non è affatto difficile, poiché richiede pochi attrezzi e tempo. Le piante rampicanti hanno particolare bisogno di sostegno. Senza esso crescerebbero nel modo sbagliato. Con il nostro sostegno potremo permettere loro di svilupparsi il più possibile, senza problemi. Per un piccolo traliccio di sostegno saranno sufficienti quattro sottili canne di bambù, di circa un metro e ottanta. Oltre a ciò avremo bisogno di spago e di un paio di forbici.

Continua la lettura
56

Supponiamo di avere alcune piante che vogliamo far crescere in verticale. Ma vogliamo anche permettere loro di espandersi orizzontalmente. Per questo motivo fisseremo una delle canne in orizzontale. Ma partiamo dal principio del sostegno. Daremo al traliccio una forma a V. Sistemiamo dunque tre delle quattro canne di bambù a forma di V. Una delle tre andrà al centro, "tagliando" la lettera. Taglieremo la quarta canna in tre pezzi, che sistemeremo lungo la V. Perciò facciamo attenzione alle lunghezze. Ogni pezzo dovrà essere un po' più lungo della larghezza del traliccio. Solo così potremo fissarli con lo spago.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Facciamo molta attenzione a non rovinare le radici quando piantiamo il supporto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come piantare una pianta rampicante utilizzando un supporto

La pianta è stata sempre vista come un gioiello, riempie angoli di ogni tipo di ambiente: casa, alberghi, sale, chiese, ognuna con il proprio fascino e soprattutto vengono scelte adeguatamente per l'esigenza voluta. Esistono moltissime specie di piante...
Giardinaggio

Come curare le piante epifite

Nelle nostre abitazioni sono sempre più diffuse guzmanie, achmeae, bromelie e orchidee, ma prendono piede anche bellissime felci australiane o africane appartenenti al genere Platycerium dall'accattivante foglia a corno d'alce. Queste piante prendono...
Giardinaggio

Come irrobustire le piante

Il mondo così come lo conosciamo nasce da una lenta e ciclica fase di ossigenazione a cui le piante contribuiscono quotidianamente. Oggi sono sempre di meno le grandi foreste che ci permettono di annoverare sulla Terra dei grandi polmoni naturali di...
Giardinaggio

Come proteggere le piante del giardino dal freddo

Una delle maggiori preoccupazioni dei giardinieri è la minaccia delle gelate, che possono danneggiare o uccidere le piante e le colture. Il congelamento si verifica quando le temperature scendono al di sotto del punto di congelamento dell'acqua, ovvero...
Giardinaggio

Come realizzare un autoinnaffio per le piante

Durante l'anno dedichiamo alle nostre piante moltissima attenzione quotidiana e durante l'estate, se non abbiamo nessuno che possa passare a casa nostra, rischiamo di vedere svanire il nostro lavoro in pochi giorni a causa della impossibilità di innaffiarle.Ecco...
Giardinaggio

Come scegliere delle piante rampicanti

Per chi possiede un giardino e soprattutto un muro di confine da voler adornare, il miglior consiglio da poter utilizzare è quello di piantare delle piante rampicanti. Si tratta si piante munite di ventose che si attaccano e si diramano lungo le superfici,...
Giardinaggio

Come curare le piante rampicanti in inverno

Le piante rampicanti sono dei vegetali che crescono appoggiandosi a pareti verticali o arrampicandosi su altre piante. Spesso vengono utilizzate per ricoprire le recinzioni oppure per abbellire particolari zone del giardino. Possono essere coltivate in...
Giardinaggio

Come coltivare le piante nei vasi da appendere

L'estate, si sa, porta voglia di rinnovamento e desiderio di avvicinarsi alla natura. Da anni la passione per il pollice verde ha raggiunto anche i centri urbani, e oggi il concetto di giardinaggio o orto cittadino è sempre più diffuso. Non è affatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.