Come fare una candela profumata alla cannella

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Creare le candele a casa propria è una pratica molto antica, ed anche economica. Le candele che potete trovare in commercio, infatti, spesso hanno un costo che varia dai cinque ai venti euro, a seconda del tipo di lavorazione e di decorazione. Se prenderete dimestichezza con questa pratica, non avrete più bisogno di acquistarle nei negozi. Potrete poi utilizzarle a casa vostra, oppure utilizzarle per fare dei regali originali ad amici e parenti. Tutto quello di cui avrete bisogno sono cinque chili di cera di soia inodore, della corda cerata per stoppini, delle basi per stoppini ed un piccolo contenitore di olio essenziale alla cannella. Dopo questa breve introduzione diamo il via alla guida vera e propria.

26

Occorrente

  • Recipienti per cottura a bagnomaria
  • Corda cerata per stoppini
  • Basi per stoppini
  • Contenitori per candele
  • Termometro
  • Forbici
  • 5 chili di cera di soia inodore
  • Pinze
36

Per iniziare a preparare la vostra candela profumata alla cannella, occorre assemblare gli stoppini. Per far ciò, tagliate la corda cerata in tanti pezzi di uguale lunghezza. Per facilitarvi l'operazione di creazione della candela, tagliate gli stoppini in modo che siano di pochi centimetri più lunghi del necessario; potrete accorciarli in un successivo momento. Fissate una delle estremità della corda ad una base per stoppino, ed utilizzate le pinze per chiudere la stretta di metallo.

46

Per sciogliere la cera, mettete due recipienti sul piano cottura, trasferitevi la cena e riscaldatela a bagnomaria. È di fondamentale importanza monitorare la temperatura della cena con un termometro. Avrete bisogno di scaldare la cera in modo che raggiunga gli ottanta gradi. Quando ciò accade, toglietela dal fuoco ed aggiungeteci l'olio essenziale profumato alla cannella (e un po' di colorante, se volete). Lasciatela raffreddare fino a quando la temperatura non scenderà a cinquanta gradi.

Continua la lettura
56

Quando la cera ha raggiunto i cinquanta gradi, trasferitela, versandola con attenzione, nel contenitore che avete scelto. La vostra candela profumata alla cannella è quasi pronta. Lasciate che la cera riposi per qualche istante. Abbiate cura di controllare sul fondo e sui bordi che stia iniziando a solidificarsi. A questo punto, fateci cadere dentro la base per stoppino assieme al frammento di corda cerata. Per facilitarvi in questa operazione, potete utilizzare un bastoncino. Spingete la base per stoppino fino alla base del contenitore e cercate di centrarla il più possibile. Lasciate che la candela profumata solidifichi per diverse ore, poi accorciate lo stoppino di circa mezzo centimetro. La vostra candela profumata alla cannella è pronta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non aggiungete olio essenziale mentre la cera è ancora sul fuoco, potreste rischiare che evapori completamente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come cambiare la candela di un generatore di corrente

Avete deciso di effettuare la manutenzione ordinaria del vostro generatore di corrente (o gruppo elettrogeno) e, fra le varie cose, vorreste anche verificare lo stato della candela ed eventualmente sostituirla? Nulla di più semplice, ci vorranno solo...
Casa

Come fare durare di più una candela

Attualmente, si sta vivendo in un'era estremamente avanzata e tecnologica: la quasi totalità delle cose è spinta dall'elettricità e la corrente elettrica appartiene alla vita quotidiana delle persone, influenzandole nelle minime azioni. Abbastanza...
Casa

Come realizzare un centrotavola con candela per la tavola di Natale

Ci sono ricorrenze capaci di coinvolgere emotivamente ogni età, ed una di queste è sicuramente il Natale. Molte persone amano addobbare la propria abitazione con oggettistica fatta in casa, rendendo così l'ambiente molto più intimo e informale. A...
Casa

Come preparare un oleolito alla cannella

Il termine "oleolito" indica un macerato oleoso di derivazione vegetale, prevalentemente composto di elementi con proprietà liposolubili capaci di sciogliersi nei solventi grassi, come fiori, piante, spezie e ortaggi. L'uso principale di un oleolito...
Casa

5 fragranze autunnali per candele

L'autunno è arrivato con i colori accesi, i profumi inebrianti, avvolgenti, molto intensi rispetto all'estate. L'impiego delle candele aromatizzate ha una lunga storia e una lunga tradizione, con l'arrivo della luce elettrica si passo ad un impiego decorativo....
Casa

Come realizzare candele originali a costo zero

Alzi la mano, a chi non è mai capitato di rimanere affascinato dalle meravigliose candele, poste sugli scaffali, di supermercati e di centri commerciali e di essere attratti anche dal loro profumo. Certo che avvicinandosi, ci si accorge che i prezzi...
Casa

Come realizzare candele colorate in vasetti di vetro

Se volete rendere speciale una stanza della vostra stanza o comunque creare un'atmosfera soffusa e romantica per una serata speciale le candele sono ciò che fa per voi. All'interno di questa guida vi insegnerò come realizzare candele colorate in vasetti...
Casa

Come riciclare una boccia per pesci

Realizzare degli splendidi oggetti con l'arte del riciclo, è un qualcosa di molto bello e di molto divertente. Tra i vari oggetti che possiamo riciclare, ce ne sono alcuni molto belli e particolari che spesso vengono sottovalutati ad esempio la boccia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.