Come fare una cornice con chicchi di mais

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I modi per abbellire la propria casa sono veramente tantissimi e spesso, per farlo, non è necessario spendere grandi somme di denaro. Utilizzando dei semplici oggetti e una buona dose di fantasia e creatività, è possibile infatti realizzare dei complementi d'arredo davvero unici ed originali. Uno dei modi più gettonati per decorare la casa, ed in particolare le pareti, consiste nell'appendere dei quadri, il quali il più delle volte rappresentano un soggetto astratto o contengono delle foto incorniciate. A tale ultimo proposito, creare una cornice con le proprie mani è più facile di quanto si possa immaginare. Nella seguente guida vedremo in particolare come fare una cornice con i chicchi di mais.

26

Occorrente

  • Una cornice in legno grezzo
  • Chicchi di mais
  • Malta acrilica
  • Gesso bianco
  • Colore acrilico
  • Pennelli con setole rigide
  • Lucido
36

In una ciotolina, mettete la malta acrilica e preparate l'impasto. Prendete un portafoto in legno grezzo, che è possibile acquistare in un qualsiasi negozio di bricolage o in un centro dedicato all'hobbistica, e spalmate lungo i quatto lati del telaio la malta, utilizzando una spatolina. Prestate attenzione a stendere il preparato, che deve essere distribuito in maniera quanto più uniforme possibile, in modo da non creare avvallamenti o incavi. Per avere un'idea dello spessore, ricordatevi che lo strato dell'impasto dovrà essere alto circa 3-4 mm.

46

Dal momento in cui la malta è appena stesa, può svolgere la stessa funzione di un collante; cominciate ad attaccare ad uno ad uno i chicchi, posizionandoli su tutta la base premendo bene con la punta delle dita. Non bisogna seguire un ordine preciso per la disposizione, bensì si possono incollare anche in modo casuale ed irregolare: l'effetto finale sarà comunque piacevole. Assicuratevi che il mais abbia aderito perfettamente, dopodiché lasciate asciugare per almeno 12 ore.

Continua la lettura
56

Trascorso il tempo indicato, potrete impastare il gesso. Stendetene almeno 3-4 mani con un pennello a setole rigide, cercando di ricoprire bene tutti gli angoli del portafoto senza lasciare spazi o buchi. Prima di procedere con il secondo strato (e poi con i successivi), lasciate asciugare per altre 12 ore. A questo punto, potete decidere se lasciare la cornice bianca o dipingerla con dei colori acrilici a vostra scelta. In ogni caso, per conferire un tocco di brillantezza e proteggere l'oggetto da sporco e polvere, rifinite il lavoro passando una mano di lucido. Anche in questo caso, il pennello dovrà avere setole rigide per distribuire il prodotto in maniera uniforme su tutti i punti della cornice.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lavate accuratamente il pennello dopo aver passato il lucido.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come decorare un portafoto con i chicchi di caffè

Questa semplice, meravigliosa e soprattutto completa guida ci servirà per descrivere le varie fasi e come eseguirle per creare e decorare con i chicchi di caffè in maniera facile, divertente e soprattutto economica un simpaticissimo portafotografie...
Bricolage

Come Realizzare Delle Candele Ai Chicchi Di Caffè

Le candele sono di per sé degli elementi molto creativi ed eleganti. Tuttavia, è possibile aumentare ed accrescere la loro bellezza, aggiungendo elementi creativi. Ad esempio delle candele decorate con dei bottoni, dei tappi di bottiglia colorati o,...
Bricolage

Come realizzare una composizione di papaveri di pasta di mais

La pasta di mais come le altre paste modellabili si presta a qualsiasi tipo di lavorazione dando l'opportunità di creare dei veri e propri capolavori. Per creare per esempio una bellissima composizione floreale, costituita da papaveri, basterà procurarsi...
Bricolage

Come Creare La Lumaca Con La Pasta Di Mais

Se hai dei bambini in casa e vuoi trascorrere del tempo con loro divertendoti, allora in questo caso dovrai assolutamente leggere la mia guida all'interno di essa ti elencherò tutte le operazioni che dovrai fare per poter realizzare una simpaticissima...
Bricolage

Creare una margherita con la pasta di mais

La pasta di mais, denominata anche porcellana fredda, è un impasto modellabile che si asciuga all’aria ed è un’ottima alternativa alle paste sintetiche. Sono tanti gli oggetti che si possono realizzare con la pasta di mais: dalla frutta alla verdura,...
Bricolage

Come fare un angelo in pasta di mais e ceramica

La pasta di mais è un tipo di impasto che viene realizzato per creare piccoli oggetti decorativi, non ha bisogno di cottura perché asciuga all'aria ed è una pasta molto modellabile. Viene realizzata con la fecola di mais o maizena, con l'aggiunta di...
Bricolage

Come fare dei fiori con la pasta di mais

Con la pasta di mais, è possibile produrre dei simpatici oggetti ornamentali. È un lavoro che va eseguito con la massima delicatezza, non tanto per quanto riguarda la modellazione dei fiori, ma per la fase della loro colorazione. Otterrete quasi dei...
Bricolage

Come preparare la pasta di mais

La pasta di mais è un materiale abbastanza modellabile; essa viene utilizzata per la realizzazione di oggetti di vario tipo e di gioielli. Si può preparare anche in casa in quanto sono sufficienti solo pochi ingredienti. La pasta di mais, rispetto agli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.