Come fare una gruccia porta cinture

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se abbiamo un discreto numero di cinture in pelle o in stoffa, possiamo conservarle in un modo migliore rispetto a quello tradizionale, invece di riporle in un cassetto. Si tratta infatti, di realizzare con la tecnica del fai da te delle grucce su cui appenderle, in modo da poterle scegliere facilmente ed abbinarle ad un determinato tipo di pantalone senza rovistare nei cassetti della biancheria. Nei passi successivi di questa guida, vediamo quindi alcuni esempi su come fare una gruccia porta cinture.

26

Occorrente

  • Grucce in legno
  • Ganci in ottone
  • Grucce filiformi in ferro
  • Chiodi in ottone da 3 cm
  • Seghetto per il ferro
  • Tronchese
36

Il legno

La classica gruccia in legno di forma triangolare è quella che fa al caso nostro, e quindi se ne abbiamo qualcuna che non utilizziamo, possiamo sfruttarla proprio per la nostra funzionale elaborazione. La modifica può avvenire in ogni caso semplicemente agganciando diversi tipi di uncino, che possiamo scegliere tra vari materiali, acquistandoli nei negozi di ferramenta.

46

Il ferro

Anche delle grucce stesse in filo di ferro e dei chiodi di ottone, possono essere sfruttati nel migliore dei modi per realizzare la nostra gruccia porta cinture. A riguardo dei ganci citati in fase introduttiva, si tratta indubbiamente della soluzione più semplice e veloce, poiché questi materiali sono disponibili con una vite all'estremità, che man mano possiamo avvitare sulla base della gruccia triangolare ad una distanza di 2 centimetri l'uno dall'altro, e fissarli per appendere un buon numero di cinture. Alla fine la gruccia che non abbiamo privato del suo gancio centrale, l'attacchiamo all'asta orizzontale dell'armadio. Un tantino più elaborata, è sicuramente la realizzazione di una gruccia porta cinture del tipo ricavata dalle stesse in filo di ferro. Nel passo successivo vediamo dunque, come fare per sfruttarle per il nostro scopo.

Continua la lettura
56

Il gancio

Queste grucce filiformi, le possiamo dunque tagliare con una tronchese o un seghetto adatto per il ferro, e recuperare il gancio che poi fissiamo sulla base di una gruccia in legno, e affiancandone un buon numero l'uno accanto all'altro, otteniamo un ottimo e funzionale sostegno per esporre le cinture in tutta la loro lunghezza. Anche l'uso di chiodi in ottone di circa 3 centimetri di lunghezza servono per creare una gruccia porta cinture, addirittura più capiente delle altre; infatti, i chiodi li possiamo applicare su ambo i lati di un'altra gruccia in legno, e alla fine ci ritroviamo con una struttura "double face", quindi in grado di sorreggere sia sul davanti che dal di dietro tutte le cinture del nostro guardaroba.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

5 ferma porta belli e facili da cucire

Un oggetto davvero molto utile in casa è il ferma porta. Si dispone solitamente sul pavimento, appoggiato alla parete, in corrispondenza dell'apertura della porta. Questa collocazione evita il fiancheggiamento della porta stessa al muro. In modo che...
Cucito

Come Realizzare Un Porta Pane In Stoffa

La guida che scriveremo avrà come principale finalità, quella di spiegarvi, in pochi passi, come riuscire a realizzare un porta pane in stoffa. Possiamo cominciare ad argomentare immediatamente su questa tematica interessante.Per il fai da te, e soprattutto...
Cucito

Come fare un sacco porta pigiama per il tuo bimbo

I bambini molto piccoli, necessitano di parecchi accessori per avere tutti i comfort a portata di mano. Se hai voglia di realizzare un simpatico accessorio con le tue mani per il tuo bimbo, non c'è nulla di meglio che fare un simpaticissimo sacco porta...
Cucito

Come realizzare un porta candela ad uncinetto

Anche se mancano ancora parecchi mesi per le festività natalizie, se intendete creare qualcosa di originale con le vostre mani, è già tempo di iniziare, poiché il lavoro manuale richiede molto tempo. A Natale, e non solo, un bellissimo porta candela...
Cucito

Come fare un astuccio porta pennelli

Ecco una bella guida, utile a tutte le donne, che desiderano imparare come poter fare, un astuccio porta pennelli, in modo da poterli avere tutti sistemati ed in pieno ordine.Se amiamo dipingere con colori a tempera o ad olio, è importante prendersi...
Cucito

Come realizzare un porta pigiama

La stanza da letto è il luogo dove riposarci e fare sogni tranquilli. Per riposare al meglio cerchiamo sempre di ripararci dal freddo. Infatti si consiglia di scegliere un pigiama pesante e confortevole. Quando dobbiamo riporre la mattina seguente il...
Cucito

Come Creare Un Porta Telecomandi Per Il Divano

Al giorno d'oggi, possedendo in casa numerosi strumenti elettronici (quali le TV, i lettori DVD o gli stereo), ci ritroviamo ad avere molti telecomandi. Capita spesso di scambiarli, non trovarli o perderli all'interno dell'appartamento. Questo succede...
Cucito

Come realizzare un porta pigiama a forma di gufo

Il "porta pigiama" è un'idea molto carina da tenere in camera da letto. Infatti, riesce a dare quel particolare tocco in più al vostro arredamento, rispecchiando lo stile della camera dei vostri bambini. La sua realizzazione risulta essere piuttosto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.